IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Nuovo regolamento per la certificazione energetica degli edifici in Liguria

Nuovo regolamento per la certificazione energetica degli edifici in Liguria

La Regione Liguria ha pubblicato sul Bollettino ufficiale il nuovo Regolamento n. 1 del 22 gennaio 2009, relativo alle "Norme in materia di energia", che disciplina i requisiti minimi e disciplina la certificazione energetica degli edifici.
La Regione in attuazione dell’articolo 29 della legge regionale 29 maggio 2007, n. 22 recante Norme in materia di ertificazione energetica degli edifici, nel rispetto di quanto previsto dalla direttiva 2002/91/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 dicembre 2002 sul rendimento energetico nell’edilizia e dal decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 (Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia) e successive modificazioni nell’ambito della propria funzione di governo, definisce il sistema di certificazione energetica degli edifici in Liguria per perseguire con efficacia la riduzione dei consumi energetici nel settore civile.
Il nuovo regolamento si applica alla fattispecie di cui agli articoli 27 e 28 della l.r. 22/2007 e definisce:
a) i criteri per il contenimento dei consumi di energia;
b) i requisiti minimi prestazionali degli edifici;
c) la metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici;
d) i criteri e le modalità per la certificazione energetica degli edifici;
e) la procedura per il rilascio dell’attestato di certificazione energetica;
f) le modalità di attuazione delle ispezioni e delle verifiche volte a verificare la conformità delle opere
con quanto stabilito dal regolamento.
I requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici interessano i seguenti ambiti:
a) le caratteristiche e le prestazioni termiche dell’involucro edilizio;
b) il fabbisogno di energia primaria per la climatizzazione invernale;
c) il rendimento globale medio stagionale dell’impianto di climatizzazione invernale;
d) il fabbisogno di energia primaria per la produzione di acqua calda per usi igienici e sanitari;
e) il fabbisogno di energia primaria per la climatizzazione estiva;
f) il fabbisogno di energia primaria per l’illuminazione artificiale.
Il nuovo regolamento stabilisce i criteri e procedure per la certificazione energetica, in particolare attraverso la raccolta dati ed informazioni, la metodologia di calcolo della prestazione energetica degli edifici, gli indici di prestazione energetica globale e parziale, le certificazioni di edifici e di singole unità immobiliari. Il regolamento fissa inoltre la metodologia di classificazione degli edifici, la classificazione dell’indice di prestazione energetica globale EPgl, la classificazione dell’indice di prestazione energetica dell’involucro edilizio EPi,inv, la classificazione dell’indice di prestazione per la produzione di acqua calda sanitaria EPacs, la classificazione dell’indice di prestazione energetica dell’impianto per la climatizzazione invernale Ω.
L’attestato di certificazione energetica contiene le informazioni tecniche relative al sistema edificio impianto e fornisce all’utente le informazioni sulla qualità energetica dell’edificio nel suo complesso e nei singoli componenti. L'attestato deve essere redatto da un professionista inserito nell'Elenco regionale dei professionisti abilitati al rilascio della certificazione energetica.
 

Scarica le nuove norme regionali in materia di certificazione energetica degli edifici

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
17/07/2019

Decreto crescita: la cessione del credito IRPEF una condanna per le PMI

L'articolo 10 comma 3 del Decreto crescita da poco entrato in vigore suscita non poche preoccupazioni da parte delle associazioni delle rinnovabili: la possibilità per l'acquirente di un sistema fotovoltaico di cedere il credito IRPEF al fornitore ...

09/07/2019

Decreto FER 1, c' la firma dei Ministri

Il ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio e quello dell'Ambiente, Sergio Costa, hanno firmato il Decreto Rinnovabili con l'obiettivo di sostenere la produzione di energia da FER per il raggiungimento dei target europei al 2030 fissati dal Piano ...

09/07/2019

La mappa della Milano green

Sono 205 gli edifici che nel capoluogo lombardo vantano una certificazione di sostenibilità. Sono sparsi un po’ dappertutto, anche se una buona fetta si concentra nelle aree di recente sviluppo immobiliare. Il 67%, possiede il marchio Leed, meno ...

11/06/2019

Detrazioni accumulo + fotovoltaico, necessario un chiarimento

Lo chiede Anie Rinnovabili all'Agenzia delle Entrate dopo la pubblicazione della recente circolare 13/E che sta creando incertezze interpretative rispetto alla detrazione fiscale dei sistemi di accumulo abbinati agli impianti fotovoltaici ...

10/05/2019

Ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico, lAgenzia aggiorna le Guide

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito le Guide aggiornate a marzo 2019 con le modalità per avere accesso alle detrazioni, confermate dalla Legge di Bilancio 2019, per le ristrutturazioni edilizie, risparmio energetico e bonus ...

18/01/2019

Presentato il Fondo Nazionale per l'Efficienza Energetica

Presentato al Mise lo strumento, atteso da 4 anni, che dovrebbe eliminare le barriere agli interventi di efficientamento energetico e muovere 1.7 miliardi di euro di investimenti. Discusse le regole operative con gli stakeholder     E’ ...

04/01/2019

Pubblicata in GU la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus

Indice degli interventi

1. Pubblicata in GU la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus
2. La Camera approva la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus
3. Mattarella firma la Legge di Bilancio, confermati ...

15/11/2018

Tariffe incentivanti e detassazione Tremonti Ambiente, prorogati i termini

Il GSE ha prorogato al 31 dicembre 2019 il termine indicato per l'attestazione della rinuncia al beneficio fiscale, precedentemente fissato al 22 novembre, per gli operatori incorsi nel divieto di cumulo tra Conti Energia e la  “Tremonti ...