IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > Una spinta all’autoconsumo fotovoltaico

Una spinta all’autoconsumo fotovoltaico

PANASONIC ELECTRIC

19/06/2019

Siglata una partnership tra Panasonic Solar ed Enel X per la commercializzazione del fotovoltaico ad alta efficienza e a un prezzo accessibile, nel residenziale e nelle piccole imprese. 

 

Partnership Panasonic Solar ed Enel X per la commercializzazione del fotovoltaico

 

Panasonic Solar divisione che nel Gruppo giapponese si occupa dello sviluppo di pannelli solari ad alta efficienza ed Enel X, realtà che all’interno di Enel propone soluzioni digitali e prodotti innovativi nell'ambito dell'efficienza energetica, hanno siglato una collaborazione per la commercializzazione dei pannelli fotovoltaici ad alta efficienza e a un prezzo accessibile, sia per il residenziale che per il mercato delle aziende.

  

Si tratta di un’offerta interessante per tutti coloro che vorrebbero dotarsi di un impianto solare e ottimizzare l’autoconsumo, con un risparmio in bolletta e nel rispetto ambientale. A questo proposito Andrea Scognamiglio, responsabile global e-home di Enel X, sottolinea che grazie a questa collaborazione si offriranno ai "clienti servizi tecnologicamente avanzati che permettono di consumare energia in modo intelligente riducendo allo stesso tempo l’impatto ambientale”.

 

La partnership prevede che Enel X si occupi della commercializzazione dei pannelli fotovoltaici Panasonic, proponendo specifici pacchetti, a seconda delle esigenze della clientela, residenziale o aziendale, fino a un massimo di 19 moduli. L’offerta comprende l’installazione e la garanzia per 25 anni. Inoltre le prime 449 installazioni beneficeranno di un’integrazione assicurativa di 10 anni a copertura di eventuali problemi per eventi naturali e guasti alla macchina.

I pannelli fotovoltaici Panasonic HIT

I nuovi pannelli recentemente introdotti da Panasonic utilizzano l’innovativa tecnologia di eterogiunzione, che assicura molti vantaggi. Le celle infatti includono sia la tecnologia cristallina, che converte più luce solare in elettricità, che quella a film sottile, più performate in caso di scarsa illuminazione, sfruttando in questo modi i vantaggi di entrambe le tecnologie fotovoltaiche.

 

Le celle solari HIT infatti racchiudono un wafer di silicio monocristallino, che produce molta energia, in uno strato di silicio amorfo ultrasottile (= film sottile), che riduce le perdite di elettroni, assicurando che i moduli raggiungano un'efficienza maggiore del 22%

 

Tra i molti plus il lato posteriore della cella è stato ottimizzato con un miglioramento dell'efficacia luminosa del modulo. Inoltre il design del telaio è stato studiato per aumentare la stabilità e diminuire lo sporco sul modulo. Negli angoli è presente un sistema di scarico dell'acqua, che assicura un affidabile drenaggio con effetti anche sull'autopulizia del modulo.

Richiedi informazioni su Una spinta all’autoconsumo fotovoltaico

TEMA TECNICO:

Solare fotovoltaico

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI