IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Il progetto urbano e sostenibile di Boeri per rilanciare la città di Genova

Il progetto urbano e sostenibile di Boeri per rilanciare la città di Genova

“Il Parco di Polcevera e il Cerchio rosso" è il nome del progetto di rigenerazione urbana che verrà realizzato a Genova sotto il nuovo ponte progettato da Renzo Piano al posto del Morandi, crollato il 14 agosto 2018. Un progetto innovativo, basato sull’utilizzo dell’energia pulita, su percorsi ciclo-pedonali e sulla biodiversità.

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Parco del Polcevera 

 

Indice degli argomenti:

Ideato dal team di architetti dello Studio Stefano Boeri, il progetto "Il Parco di Polcevera e il Cerchio rosso" è il vincitore del concorso indetto per realizzare un nuovo parco urbano per trasformare la valle di Polcevera a Genova in un faro di sostenibilità.

 

Il nuovo progetto dell’architetto Boeri, che sarà realizzato a Genova sotto il nuovo ponte progettato da Renzo Piano al posto del ponte Morandi, ha l’obiettivo di capovolgere l’immagine attuale della valle del Polcevera, trasformandolo da luogo tragicamente noto a territorio dell’innovazione sostenibile per il rilancio del capoluogo ligure. 

 

Parco Polcevera:Il progetto urbano e sostenibile di Boeri per rilanciare la città di Genova

 

Il Cerchio rosso, la Torre, gli edifici e il Parco Polcevera con la sua varietà vitale, cromatica e botanica sono il saluto di Genova ai passanti del futuro” dichiara Boeri. “Il saluto al mondo che l’attraversa e che vi approda da parte di una città di infrastrutture che si sviluppano da est a ovest connettendo l’Italia all’Europa, di parchi inerpicati su pareti verticali, di camalli e nobildonne, di cantanti-poeti e ingegneri navali” conclude. 

Il parco urbano sostenibile tra rinnovabili, innovazione e simbolismo

Progettato in collaborazione con lo studio di architettura Metrogramma Milano e lo studio di architettura del paesaggio olandese Inside Outside, il Parco di Polcevera e il Cerchio rosso comprendono un sistema di verde ed edifici intelligenti alimentati a energia solare che fungeranno da hub di produttività e innovazione per guidare la rivitalizzazione economica dell'area.

 

Il nuovo parco botanico si estende per un totale di 23 ettari e si compone di una serie di campi lineari - con una larghezza che va dai 7 ai 20 metri - disposti parallelamente l'uno all'altro e di un percorso a zigzag che li intercetta perpendicolarmente. Ogni campo presenta una tipologia di giardino completamente diversa, con una gamma di 43 specie arboree diverse.

 

Parco Polcevera:Il progetto urbano e sostenibile di Boeri per rilanciare la città di Genova

 

Inoltre il progetto avrà un valore aggiunto, quello di promuovere una progettazione sostenibile attraverso l'utilizzo di fonti rinnovabili, la realizzazione di spazi verdi e rivolgere una particolare attenzione alla mobilità sostenibile.

Il Cerchio rosso

A collegare i due lati della valle Polcevera, è stato ideato il Cerchio Rosso, una particolare struttura circolare in acciaio di colore rosso lunga 1.570m, larga 6m, con un diametro di 250m. Il Cerchio rosso, passerà sotto il nuovo ponte, e collegherà tutti gli edifici con un percorso ciclo-pedonale, corsie di smart mobility, shared surfaces e zone di parcheggio intelligenti.

 

Parco Polcevera:Il progetto urbano e sostenibile di Boeri per rilanciare la città di Genova

 

Al termine della struttura anulare sorgerà la Torre del vento, una struttura sempre in acciaio rossa alta 120 m che produrrà energia rinnovabile.

L'anello rosso avrà quindi il compito di distribuire l'energia pulita prodotta dai collettori solari, termici e fotovoltaici presenti sui tetti degli edifici, dalla Torre del Vento e quella prodotta dalle sue pavimentazioni piezometriche.

 

Il progetto sostenibile però non si ferma agli impianti ad energia rinnovabile, va oltre. I parchi e gli edifici di tutta la valle includeranno sistemi di raccolta dell'acqua piovana e saranno circondati da un’esplosione di biodiversità, fatta perlopiù da specie di piante tipiche dell'area del bacino del Mediterraneo. A contorno saranno realizzate aree ricreative, educative e di aggregazione sociale.

 

Masterplan Progetto Parco Polcevera a Genova

 

Non potrà mancare nel cuore del parco un monumento dedicato alle vittime del ponte Morandi, con un’installazione artistica fatta da 43 alberi, uno per ogni vittima, dal titolo Genova nel bosco.

Genova è una città superba seppure affranta da una struggente Malinconia” continua Boeri nel Manifesto che sintetizza i punti cardine su cui è basato il progetto. “Bellissima seppur nell’asprezza delle sue irriducibili contraddizioni. Una città di acciaio e mare, scolpita dal vento e dalle tragedie, ma sempre capace di rialzare la testa”.

 

Parco Polcevera Genova progetto di Stefano Boeri

 

img by Stefano Boeri Architetti

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
10/12/2019

Piccole innovazioni sostenibili che trasformano l'abitare

Tutti noi possiamo e dobbiamo fare scelte più consapevoli e sostenibili nel nostro quotidiano, che limitino la nostra impronta ecologia. Alcune proposte per gli arredi indoor e outdoor che ci possono aiutare   la redazione

09/12/2019

La transizione energetica oltre il PNIEC

Il limite di emissioni di CO2 che l’Italia non può superare per rispettare l’aumento della temperatura globale entro 1,5° è di 3,8 miliardi di tonnellate. Lo Studio firmato Eurac Research. L’opportunità economica ...

06/12/2019

Le risorse delle Regioni per l'efficienza energetica degli edifici

I bandi e gli incentivi promossi dalle Regioni per efficienza ed energie rinnovabili: dalle smart grids in Puglia all’efficientamento energetico degli edifici in Liguria, Emilia Romagna e Lombardia, dal Piano Green in Piemonte ai tetti verdi di ...

05/12/2019

Solo un paese su 5 ha una strategia sanitaria per affrontare il cambiamento climatico

Proteggere la salute delle persone dai pericoli del cambiamento climatico, come per esempio lo stress da calore, tempeste e tsunami non è mai stato più importante, ma secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità la maggior parte dei ...

03/12/2019

COP25: le strategie per limitare il riscaldamento di 1,5°

In un momento in cui si intensificano gli allarmi per i livelli di emissioni in atmosfera senza precedenti, eventi metereologici estremi, surriscaldamento con conseguente aumento della siccità, la COP 25 di Madrid rappresenta un’occasione ...

03/12/2019

Nanotecnologie: il futuro sostenibile dell’energy storage passa da qui

Un report realizzato da scienziati internazionali sottolinea l’importanza dei nanomateriali per fare energy storage e provvedere a un futuro energetico più sostenibile   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli ...

02/12/2019

Diagnosi energetica: da obbligo a volano dell’efficienza energetica

Il 5 dicembre scade l’obbligo di diagnosi energetica per le grandi imprese e le energivore. È una misura per fare efficienza energetica, valida per tutte le aziende   a cura di Vittorio Gabrielli       Indice degli ...

02/12/2019

Nasce l'Europa sostenibile di Lady von der Leyen

Per il vicepresidente Ue Timmermans l'Europa sarà verde e l'Italia deve svegliarsi; poi promette un dichiarazione di intenti per la Cop di Madrid e ricorda che 3.000 miliardi al 2050 non sono risorse esagerate per le politiche ...