IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Regione Marche: 2 milioni per l'efficienza energetica

Regione Marche: 2 milioni per l'efficienza energetica

La Giunta regionale delle Marche ha approvato la delibera sui criteri per la presentazione dei progetti finalizzati alla riduzione dei consumi energetici; l'atto è propedeutico all'emanazione del bando per il risparmio energetico previsto nei prossimi giorni. "I criteri, concordati con il Comitato di concertazione e con la terza Commissione consiliare, sono in linea" spiega Fabio Badiali, assessore regionale all'industria, artigianato ed energia - con quelli previsti dall'art. 12 della legge regionale n. 20 del 2003; in modo che nel bando possano confluire tutte le risorse disponibili: 615.000,00 euro di finanziamenti regionali, 520.196,61 euro di fondi statali derivanti dal programma 'Carbon Tax', più la quota parte del Fondo unico regionale destinata al risparmio energetico.
In totale, le risorse ammontano a circa 2 milioni di euro, per un investimento complessivo di quattro volte superiore. Ogni singolo investimento "informa Badiali - potrà beneficiare di un contributo del 25 per cento per un massimale di 200.000 euro. I finanziamenti risultano pienamente in armonia con la politica energetica nazionale, con quella dell'Unione Europea e con gli impegni che il Governo italiano ha assunto per l'attuazione del protocollo di Kyoto del 10 dicembre 2007 ratificato con legge n. 120 del 2002".
I soggetti beneficiari delle agevolazioni sono le imprese ubicate nel territorio della regione operanti nei settori industriale, artigianale, terziario e agricolo che risultano in regola con le disposizioni di legge, a esclusione di quelle in stato di fallimento, di liquidazione coatta o di concordato preventivo. Sono ammissibili a contributo gli interventi finalizzati al consumo di energia elettrica e termica, anche con l'introduzione di nuovi processi tecnologici compresi la cogenerazione e l'isolamento termico. Il contributo riguarda le spese per l'acquisto di attrezzature e macchinari nuovi di fabbrica, modifiche impiantistiche, opere di coibentazione, trasporto e posa in opera, lavori di edilizia e di allacciamento, progettazione e direzione dei lavori. Per la realizzazione degli interventi viene concesso un contributo pubblico in conto capitale fino al 25 per cento dell'investimento ammissibile e nei limiti previsti dalla disciplina comunitaria sul de minimis (non oltre i 200.000 euro nell'arco retroattivo di tre esercizi finanziari); il contributo non è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche; il beneficiario è obbligato a mantenere in esercizio l'impianto per almeno cinque anni. Ogni intervento dovrà consentire un risparmio complessivo di almeno 2,9 tep per mille euro di investimento riferito alla vita convenzionale dell'impianto che, comunque, non potrà essere superiore agli otto anni.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
06/07/2020

Innovazione dell'energia pulita per raggiungere emissioni zero

L'innovazione è la chiave per promuovere le nuove tecnologie e far progredire quelle esistenti per il raggiungimento degli obiettivi climatici di zero emissioni di anidride carbonica e migliorare la sicurezza energetica. ...

03/07/2020

Superbonus, ok alle seconde case

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato l'emendamento che potenzia l’efficacia del superbonus ampliando la platea dei beneficiari. Il commento dei portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera Luca Sut, Patrizia Terzoni e Raphael ...

01/07/2020

REMOTE riceve un premio alla European Sustainable Energy Week 2020

REMOTE (Remote area Energy supply with Multiple Options for integrated hydrogen-based Technologies) è stato premiato come migliore progetto di energia sostenibile nella categoria Innovation in occasione della European Sustainable Energy Week ...

30/06/2020

A maggio record rinnovabili che coprono il 51,2% della domanda

Pubblicato da Terna il rapporto mensile sul sitema elettrico: forte calo a maggio dei consumi di energia elettrica. Segno + per fotovoltaico, idrico ed eolico. La produzione da fonti rinnovabili ha coperto il 51,2% della domanda, in crescita rispetto ...

29/06/2020

Edifici storici, un patrimonio da risanare e proteggere

Un quarto del patrimonio edilizio esistente in Europa è formato da edifici storici. Opportuni interventi di riqualificazione potrebbero garantire efficienza, comfort e minori emissioni. Dal 14 al 16 aprile 2021 a Bolzano la conferenza SBE21 ...

26/06/2020

Isolanti naturali per l’edilizia da vetro riciclato e alghe

Dalla ricerca italiana è stata messa a punto una soluzione sotto forma di schiuma isolante prodotta a partire da vetro riciclato e con una metodologia green   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli argomenti: Isolanti in ...

26/06/2020

Quali certezze abbiamo sul superecobonus?

Cecilia Hugony amministratrice delegata di Teicosgroup e coordinatrice di Renovate Italy spiega potenzialità e dubbi legati al Superbonus 110%. Necessario pensare a progetti integrati edificio-impianto di qualità, bisogna definire i massimali ...

25/06/2020

La trasformazione energetica al centro del programma di recupero sostenibile

La maggiore diffusione delle energie rinnovabili, l'efficienza energetica e le misure di transizione energetica rappresentano un investimento lungimirante per uscire della crisi scatenata dalla pandemia COVID-19. Il nuovo Rapporto di ...