IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Cala la domanda di energia. Cresce il fotovoltaico

Cala la domanda di energia. Cresce il fotovoltaico

In calo la domanda di energia elettrica sia nel mese di ottobre che nei primi 10 mesi dell’anno

 

 

 

Con gran ritardo rispetto ai mesi scorsi Terna ha pubblicato il rapporto mensile dedicato ai consumi di energia elettrica in Italia ad Ottobre 2016. La domanda di elettricità è stata di 25.768 GWh, e ha registrato un calo dell’1,7% rispetto allo stesso mese del 2015, quando aveva raggiunto 25.913 GWh.


In tutto il territorio nazionale la variazione è stata negativa: -2,1% al Nord, -1,4% al Centro e -1,1% al Sud.
In termini congiunturali se si considera il valore destagionalizzato della domanda, che prende in esame le ciclicità stagionali e i conseguenti riflessi sui cicli produttivi, la domanda elettrica di ottobre 2016 rispetto al mese precedente segna un -0,8%.

 

In dettaglio, la produzione nazionale netta (23.683 GWh) è aumentata del 7,1% rispetto a ottobre 2015.
A ottobre si è registrato un importante aumento della produzione termica (+19%), ma anche di fotovoltaico che segna un +13,4% e copre circa il 6% della domanda e di eolico che cresce dell’+1,3%. In calo la fonte geotermica (-1,4%) e discesa libera per l’idroelettrico (-35,4%).
Nel complesso le rinnovabili hanno coperto il 29% della domanda contro il 33% dello scorso anno.
Nel mese di ottobre 2016 la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per il 91,1% con produzione nazionale (+7,1% della produzione netta rispetto a ottobre 2015) e per la quota restante da importazioni (saldo estero -46,8% rispetto a ottobre 2015).
Il profilo del trend si porta su un andamento stazionario. Nel mese di ottobre 2016, infine, l’energia elettrica richiesta in Italia è stata coperta per il 91,1% da produzione nazionale.

 

 


La domanda dei primi dieci mesi del 2016 è in calo del 2,5% rispetto al corrispondente periodo del 2015. A parità di calendario il risultato è -2,7%. 
Nei primi dieci mesi dell’anno il valore cumulato della produzione netta (226.189 GWh) risulta in diminuzione del -1,3% rispetto allo stesso periodo del 2015. Complessivamente il valore della richiesta di energia elettrica con 258.154 GWh fa segnare nel periodo una diminuzione del -2,5% rispetto al 2015.
La quota delle rinnovabili che nel periodo gennaio ottobre 2015 era del 36% passa quest’anno al 35%.
Il fotovoltaico nei primi 10 mesi dell’anno ha coperto il 7,9% della domanda.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
16/11/2018

Gli effetti macroeconomici del cambiamento climatico

La Banca Centrale europea, attraverso uno dei suoi consiglieri, Benoît Cœuré, esprime molta preoccupazione rispetto ai cambiamenti climatici, destinati ad influenzare anche la politica monetaria dell'Unione      Il ...

13/11/2018

Le strategie per rispettare gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030

Obiettivi di decarbonizzazione al 2030 ambiziosi ma raggiungibili. Le proposte del coordinamento Free: puntare su economia circolare, raddoppiare le rinnovabili, accelerare la transizione verso la mobilità sostenibile     Il ...

12/11/2018

Perch scegliere una Passivhaus

Il 24 novembre a Riva del Garda la 6^ Conferenza Nazionale Passivhaus dedicata al tema sempre più attuale degli edifici ad energia quasi zero e alla responsabilità sociale in materia di edifici e su scala urbana     Sabato 24 ...

07/11/2018

La scelta e l'obbligo dello sviluppo delle rinnovabili

Il primo giorno di Ecomondo e Key Energy ha offerto occasioni di confronto fra gli operatori del settore consapevoli che la crescita del Paese non può che passare da rinnovabili ed efficienza eneregtica     Il mondo delle rinnovabili si ...

05/11/2018

Ecomondo e Key Energy al via, tra rinnovabili ed economia circolare

Il Ministro dell'Ambiente Sergio Costa inaugurerà domani mattina la manifestazione internazionale dedicata alle innovazioni più efficienti e alle ultime tecnologie su efficienza energetica, rinnovabili ed economia ...

02/11/2018

Mattarella firma la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus

Dopo la bollinatura della Ragioneria di Stato e la firma del Presidente Mattarella, la Legge di Bilancio approda alle Camere per i passaggi parlamentari. Le novità per l'edilizia     Lo scorso 31 ottobre la Ragioneria di Stato ha ...

23/10/2018

Nuovi modelli di teleriscaldamento a bassa temperatura

Sarà testato in quattro siti reali il modello sviluppato da Eurac Research per recuperare calore di scarto dalle attività produttive: nuovo progetto Life4HeatRecovery sul recupero del calore di scarto per teleriscaldamento e ...

18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...