Nuova Guida dei Notai sulla Certificazione energetica

Dai Notai utili chiarimenti su normativa, Attestato di Prestazione Energetica, il ruolo delle Regioni, i soggetti certificatori

Il Consiglio Nazionale del Notariato ha realizzato lo Studio “La disciplina nazionale della certificazione energetica – Guida operativa 2014” che contiene utili aggiornamenti rispetto al precedente studio 657/2013 riguardo alla legislazione nazionale in materia di certificazione energetica, a seguito dell’entrata in vigore del D.L. 23 dicembre 2013 n. 145 convertito, con modificazioni, con legge 21 febbraio 2014 n. 9.
La normativa nazionale, sottolinea lo Studio, dovrà essere coordinata ed integrata con la normativa regionale, se ed in quanto emanata e adeguata alla direttiva 2010/31/UE.
Visto che non tutte le Regioni si sono dotate di un apposito albo dei soggetti certificatori accreditati, è dovere del “proprietario del bene (alienante e/o locatore) verificare che il tecnico, al quale intende affidare l’incarico per la redazione dell’attestato di prestazione energetica sia in possesso dei requisiti prescritti dalla vigente normativa”.

L’aggiornamento dello studio fa il punto della situazione riguardo alla legislazione nazionale in materia di certificazione energetica e si articola nei seguenti capitoli:
1. La certificazione energetica: normativa, scopi e funzioni: a partire dall’adeguamento normativo alla direttiva 2010/31/UE, al rilascio dell’APE fino agli obblighi in materia di certificazione energetica.
2. L’obbligo di dotazione dell’attestato di prestazione energetica: gli edifici da dotare di certificazione energetica a prescindere da un loro trasferimento o locazione o in occasione del trasferimento e/o locazione, le trattative contrattuali, le esclusioni oggettive dall’obbligo di dotazione, gli immobili soggetti a vincolo culturale e paesaggistico.
3. L’obbligo di allegazione dell’attestato di prestazione energetica: la disciplina dopo il D.L. 145/2013, l’obbligo di allegazione e ruolo del Notaio, l’allegazione dell’attestato di certificazione rilasciato prima del 6 giugno 2013, il riutilizzo di un attestato già allegato a precedente atto.
4. L’obbligo di consegna dell’attestato di prestazione energetica.
5. L’obbligo di informativa.
6. Gli obblighi in materia di certificazione energetica con riguardo alle diverse tipologie di atti: gli atti traslativi a titolo oneroso e quelli a titolo gratuito, gli atti non traslativi, i casi particolari, le locazioni, il ruolo del Notaio.
7. Le sanzioni in  caso di violazione dei vari obblighi: di dotazione, di allegazione, di consegna e di dichiarazione di ricevuta informativa
8. La validità temporale dell’attestato di prestazione energetica.
9. I soggetti certificatori.

Scarica la Guida 2014 del Consiglio Nazionale del Notariato La disciplina nazionale della certificazione energetica

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Certificazione energetica degli edifici

Le ultime notizie sull’argomento