Obbligatorio lo standard CasaClima B a Bolzano

E' entrato in vigore lo scorso 13 giugno, in Alto Adige, lo standard da rispettare per la realizzazione di nuovi edifici.
Si passa da CasaClima C a CasaClima B.
L'obbligo riguarderà la maggior parte delle nuove costruzioni: non solo quelle a scopi abitativi, ma anche quelle destinate ad ospitare strutture ricettive, attività commerciali e servizi.
"Ciò significa che una larga fetta di tutte le nuove costruzioni realizzate sul territorio altoatesino – sottolinea l'assessore all'ambiente Michl Laimer – avranno un fabbisogno energetico non superiore alle 50 kW/h o ai 5 litri di combustibile per metro quadrato". Esclusi dal regolamento sono gli edifici agricoli, quelli industriali, quelli artigianali e quelli destinati al commercio all'ingrosso.
"Il nostro impegno a favore del risparmio energetico e della tutela dell'ambiente – aggiunge Laimer – prosegue nella direzione tracciata dal piano generale approvato dalla Giunta provinciale. Il passaggio dallo standard CasaClima C allo standard CasaClima B è assolutamente sostenibile dal punto di vista sia edilizio che finanziario".

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Certificazione energetica degli edifici, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento