Pubblicata l’errata corrige della UNI/TS 11300 parte 1 sulla determinazione del fabbisogno di energia termica

E’ stata pubblicata l’errata corrige della Parte 1 della UNI/TS 11300 “Determinazione del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva ed invernale“.
L’errata corrige, in particolare, precisa la procedura di calcolo delle temperature e delle irradianze per le frazioni di mese di inizio e fine del periodo di riscaldamento; corregge la formula per la determinazione del tasso di ricambio d’aria per gli impianti di ventilazione meccanica a doppio flusso; assimila, per quanto concerne il valore minimo della ventilazione naturale da utilizzare nei calcoli, i fabbricati destinati ad attività industriali ed artigianali a quelli destinati a civile abitazione.

L’errata corrige, che contiene anche altre piccole correzioni e precisazioni, può essere scaricata gratuitamente all’indirizzo http://webstore.uni.com/unistore/public/productdetails?productId=UNI1130001C1!EIT ed è in vigore dal 22 luglio.

Il CTI è attualmente impegnato con più Gruppi di Lavoro nell’elaborazione delle diverse parti della norma Uni Ts 11300 per la determinazione delle prestazioni energetiche degli edifici.
In particolare, il Gruppo di Lavoro 102 ha iniziato a lavorare alla revisione della Parte 1; il Gruppo di Lavoro 601 pubblicherà a settembre un’errata corrige della Parte 2 “Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria” iniziandone anche l’attività di revisione; la Parte 3 “Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione estiva ” è stata pubblicata a marzo ed è stata seguita dal Gruppo di Lavoro 506; infine la pubblicazione della Parte 4, a cura del Gruppo di Lavoro 601, “Utilizzo di energie rinnovabili e di altri metodi di generazione per il riscaldamento di ambienti e la preparazione di acqua calda sanitaria” è prevista per la fine di quest’anno.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Normativa

Le ultime notizie sull’argomento