Relazione Unep, l’8,5% dell’energia mondiale da rinnovabili

La Cina ha investito in rinnovabili più di tutta l’Europa

L’Unep, l’Agenzia dell’Onu per la protezione dell’Ambiente, nella sua ultima relazione annuale sull’energia rinnovabile, ”Global Trends in Renewable Energy Investment 2014 evidenzia che, nonostante una diminuzione degli investimenti, la quota mondiale delle energie rinnovabili nel 2013 è aumentata.
In particolare l’anno scorso gli investimenti in rinnovabili si sono attestati a 214 miliardi di dollari, esclusi gli impianti idroelettrici sopra i 50 MW (-14% su 2012 e -23% su 2011), ma le fonti pulite  hanno fornito il 43,6% della nuova capacità installata,  l’8,5% dell’energia mondiale, in aumento rispetto al 7,8% del 2012, garantendo un risparmio per l’ambiente 1,2 miliardi di tonnellate di CO2.
Da sottolineare che nel 2013 per la prima volta la Cina ha investito in energie rinnovabili più dell’intera Europa: 56 miliardi (-6%) contro i 48 miliardi (-44%) investiti in Europa.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento