Advertisement

Terzo bando in Piemonte per progetti smart e green

La regione Piemonte ha presentato agli imprenditori aderenti ai sette Poli di Innovazione un bando per il finanziamento di progetti con obiettivi Smart e Resource Efficiency

Al via in Piemonte l’Agenda Strategica per il terzo bando di finanziamento della programmazione europea POR FESR 2014-2020, che offre opportunità di crescita a imprenditori e ricercatori che aderiscono ai sette Poli di Innovazione piemontesi e intendano sviluppare progetti smart e green.
L’obiettivo è promuovere l’innovazione, il trasferimento tecnologico, la condivisione di conoscenze e competenze e l’avvicinamento tra imprese e attori pubblici e privati della ricerca.

Nelle due precedenti call (Linea A e B), lanciate grazie ai fondi POR FESR 2014-2020 a fine 2015 e a inizio 2016, e attualmente in fase di valutazione, sono stati presentati oltre 160 progetti per un investimento complessivo di 110 milioni di euro

Nella prima fase verranno raccolte le idee progettuali delle aziende, con l’obiettivo di definire le sette Agende Strategiche, una per Polo. Il percorso procede con l’accompagnamento da parte dei Poli verso la valutazione della Regione Piemonte e si conclude con l’accesso al finanziamento dei progetti selezionati.

I Poli di innovazione stanno lavorando per raccogliere le idee da presentare alla regione per definire in maniera precisa tematiche e dimensione del bando.

In particolare il bando andrà a finanziare progetti con obiettivi Smart, riferiti alla digitalizzazione dei prodotti e dei processi, e Resource Efficiency, riferiti alla sostenibilità ambientale dei prodotti e dei processi e all’economia circolare.

I Poli di innovazione piemontesi rappresentano una rete d’ eccellenza di imprese, centri di ricerca e istituzioni per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva del tessuto imprenditoriale del territorio. Attualmente coinvolgono quasi 1.200 aderenti, tra grandi imprese, PMI e Centri di Ricerca, e sono specializzati in diversi ambiti di competenza -Agrofood, chimica verde, biotecnologie, ICT, Tessile, meccatronica e cleantech. L’obiettivo del bando è anche quello di incentivare l’ampliamento del bacino di utenza dei Poli

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Incentivi e finanziamenti agevolati

Le ultime notizie sull’argomento