Una scuola di bio-edilizia per restauro e fonti rinnovabili

In un Paese che ha il 70% del patrimonio immobiliare da riqualificare, e che nel contempo possiede il 70% dei beni culturali e monumentali del mondo, la diffusione di adeguate competenze tecniche nel campo della bio-edilizia e del restauro è indispensabile per garantire la qualità degli interventi sul patrimonio costruito, come nelle nuove costruzioni.
Proprio per questo prendono il via in provincia di Milano i primi corsi teorico-pratici di bio-edilizia, risparmio energetico e restauro edile rivolti a imprese, maestranze, artigiani, ma aperti anche ai professionisti del settore edile, per imparare a padroneggiare tecniche e materiali antichi del restauro, insieme a quelli più tecnologicamente avanzati della bio-edilizia e delle energie alternative.

I partecipanti avranno modo di sperimentare direttamente in un cantiere-scuola l’impiego di materiali, tecnologie e soluzioni presentati in aula.

Le lezioni si terranno, a partire da febbraio, in due bellissimi edifici storici: il monastero rinascimentale dell’Annunciata e la Casa della Regia Camera, e si svolgeranno sotto la direzione degli architetti Luca Bergo, che tra i primi ha introdotto la bioedilizia in Italia, e Marina Rosa, che ha diretto importanti restauri come la Villa reale di Monza, Villa Litta a Lainate e Palazzo Borromeo.

I corsi, suddivisi in quattro moduli, sono promossi da Azienda Speciale Servizi alla persona del Comune di Abbiategrasso con il supporto di Galdus, e hanno il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Milano.
Il progetto è nato un anno fa e  vi hanno aderito molte aziende leader nel loro settore, come Mapei, maggior produttore mondiale di adesivi e prodotti complementari per l’edilizia tra cui impermeabilizzanti, malte speciali e additivi per calcestruzzo, prodotti per il recupero degli edifici storici;  Naturalia-Bau, che distribuisce in Italia diversi prodotti della bio-edilizia; Costruzioni Solari, una delle prime aziende italiane a produrre pannelli solari termici; Punto Fotovoltaico, che ha creato un’ampia ed efficiente rete di distribuzione e assistenza di panelli fotovoltaici; Coop. Arte Edile, storica impresa di costruzioni locale; la Fornace Fosdondo, che fa parte del gruppo Unieco di Reggio Emilia; Solas, azienda italiana produttrice di vernici e finiture naturali; la cooperativa Arte Edile, che fornirà le attrezzature di cantiere. I corsi consisteranno in lezioni in aula ed esercitazioni pratiche con la posa dei materiali in cantiere.

Le lezioni teoriche inizieranno a febbraio, nei locali del bel monastero rinascimentale dell’Annunciata, per continuare sotto la direzione di maestranze e tecnici esperti, nel cantiere-scuola, che sarà ospitato nel seicentesco edificio del Guardiano delle Acque. Sono previste anche visite in cantieri in corso di costruzione e in edifici già realizzati, oltre che  incontri con le aziende.

I primi corsi, sono divisi in quattro moduli:
bioedilizia;
restauro;
sistemi fotovoltaici e integrati;
sistemi solari e geotermici
e verranno progressivamente allargati a tutte le attività legate all’edilizia, come la carpenteria, la decorazione, la lavorazione delle pietre e dei metalli, la costruzione e la posa degli infissi ecc., sempre nell’ottica di costruire edifici “green”.

Bioedilizia
Nelle lezioni teorico-pratiche, gli allievi acquisiranno i principi del costruire con metodi, materiali e tecniche a basso impatto ambientale; impareranno i principi costruttivi delle strutture in legno e ad applicare correttamente gli isolanti naturali e le membrane traspiranti; a risanare e proteggere un edificio dall’umidità e consentire un ottimo comfort abitativo impiegando sistemi di regolazione del microclima naturali.

Restauro
Nei corsi si apprenderà a fare una diagnosi sullo stato di conservazione di strutture murarie e in legno, e sulle superfici decorate; verranno presentati e utilizzati i principali materiali, strumenti e metodi di intervento su ferramenta e infissi storici, risolvendo problemi di isolamento termico, di ricostruzione di materiali, di umidità,   e affrontando i delicati problemi dell’ impiantistica in un edificio storico.

Fotovoltaico e geotermia
Dedicati ai principi di funzionamento, alle normative vigenti e ai principi di calcolo economico ed energetico; verranno illustrati i metodi e i principi che regolano l’installazione dei pannelli fotovoltaici, dei pannelli ibridi e degli inverter, e la loro integrazione in un impianto a basso consumo; verranno presentati  diversi metodi e tecnologie di impiego del calore della terra e la loro integrazione con l’impianto fotovoltaico.

Solare termico e ai dispositivi di recupero del calore
I corsi dedicati al Solare termico e ai dispositivi di recupero del calore consentiranno di acquisire le competenze necessarie per il calcolo e l’installazione dei pannelli solari e il collegamento con la rete impiantistica idrosanitaria e l’impianto di climatizzazione e a installare i principali dispositivi di recupero del calore.

Tutti i corsi prevedono lezioni sulla normative vigenti, gli aspetti fiscali ed economico-finanziari legati alle specifiche attività del settore.

Per ulteriori informazioni
formazione.assp@tiscali.it

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Formazione professionale

Le ultime notizie sull’argomento