Advertisement

Unicmi sollecita le modalità operative per la detrazione del 65% per le schermature solari

in una lettera inviata ai ministeri competenti le aziende chiedono tempi rapidi di attuazione, semplicità e massima estensione a tutti i prodotti assimilabili

Unicmi, Unione delle industrie delle costruzioni metalliche, dell’involucro e dei serramenti ha inviato una lettera al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi, al Viceministro dell’Economia e Finanze Enrico Morando, al Viceministro dello Sviluppo Economico Claudio De Vincenti, al direttore dell’Agenzia delle Entrate Raffaella Orlandi e al responsabile della riqualificazione energetica degli edifici di Enea Gaetano Fasano, per chiedere che a breve vengano comunicate le modalità operative per l’applicazione dell’ecobonus del 65% per le schermature solari.

UNICMI sottolinea che al momento la possibilità per i consumatori di acquistare tali prodotti usufruendo delle detrazioni, sia “solo teorica poiché ancora non sono note la procedura operativa da seguire ed eventuali condizioni tecnico-fiscali all’accesso al beneficio fiscale”.

Innanzitutto sono necessari chiarimenti sulla tipologia di intervento in cui si configura l’installazione delle schermature solari. L’articolo 1 comma 47 2 b della Legge n°190 del 23 Dicembre 2014 fa ritenere che sia detraibile anche l’intervento di installazione ex novo delle schermature solari e non solamente la sostituzione di schermature solari esistenti, così come già previsto per i pannelli solari.

Il secondo punto che per UNICMI è urgente da chiarire riguarda i prodotti assimilabili come chiusure oscuranti, ovvero persiane/tapparelle/scuri, regolamentati dalla norma tecnica europea UNI EN 13569, che negli anni passati erano soggetti alla detrazione fiscale del 65% unicamente se sostituiti unitamente ai serramenti (finestre/portefinestre/porte). Trattasi di schermature solari che sia assolvono la funzione di protezione dall’irraggiamento solare sia contribuiscono in misura significativa all’isolamento termico dei serramenti. L’allegato M della Legge n°190 del 23 Dicembre 2014 fa presupporre che ora anche questi prodotti possano rientrare nelle detrazioni fiscali indipendentemente dalla sostituzione dei serramenti unitamente ai prodotti tende esterne, regolamentati dalla norma tecnica europea UNI EN 13561.
Infine UNICMI chiede che venga resa nota la procedura operativa da seguire il prima possibile e che essa sia semplificata come quella già prevista per i serramenti su singola unità immobiliare, i pannelli solari e le caldaie.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Detrazione fiscale 50% - 65%

Le ultime notizie sull’argomento