Valutazione delle performance energetiche, Italia fanalino di coda dei paesi UE

Presentati i dati del Global Energy Architecture Performance Report 2014

E’ stato presentato, dal World Economic Forum in collaborazione con Accenture, lo studio ‘Global Energy Architecture Performance Index Report 2014’  dedicato alla performance energetica di 124 paesi nel mondo e, da quest’anno, anche ad alcune aree geografiche (28 stati Ue, Nord Africa, Brics, Nord America, Africa sub-sahariana e Asean).

Il Report vuole stimolare l’impegno dei governi nell’affrontare le sfide e le opportunità energetiche in modo innovativo e valuta tre indicatori: crescita economica, sostenibilità ambientale e sicurezza energetica, analizzando le interazioni tra i diversi paesi e i gradi di dipendenza che influenzano gli sforzi di ogni Paese.
Al primo posto la Norvegia che è il paese più virtuoso al mondo per la sua capacità di fornire energia sicura, accessibile e sostenibile. Seguono la Nuova Zelanda e la Francia.
Le prime dieci posizioni sono occupate da paesi Ue e Ocse con l’eccezione di Costa Rica e Colombia. Ciò anche grazie agli investimenti che i Paesi UE destinano sviluppo delle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica, nonostante un panorama politico spesso incerto. Il 41% dell’energia dei primi dieci paesi proviene da fonti energetiche a basse emissioni di carbonio, rispetto ad una media globale del 28%.
L’Italia si colloca al 49 posto, risultando ultima tra i paesi Ue 28 (26ma posizione su 28 davanti a Cipro e Malta), questo perché, nonostante l’economia italiana risulti avere oltre 12 US$ PIL/unit of energy (simile a Regno Unito e Spagna) nel nostro paese vi sono alte tasse imposte dal Governo su benzina e gasolio e i prezzi dell’energia risultano tra i più alti tra i paesi UE.

Da segnalare che il Report evidenzia che molti paesi in via di sviluppo non riescono ancora a soddisfare le esigenze energetiche di base dei propri cittadini, e forniscono energia a meno del 50% della popolazione totale.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento