IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Eco-villaggio sostenibile H20S in Senegal

Eco-villaggio sostenibile H20S in Senegal

Nasce l’eco-villaggio progettato dallo studio veneziano TAMassociati all’insegna dell’ecologia e dello sviluppo comunitario.

 

 

 

In un territorio come quello africano desertificazione ed emigrazione sono solo alcuni dei problemi da fronteggiare: lo studio italiano TAMassociati, noto per le sue opere di architettura sociale, ha messo al servizio di questo territorio tutto il suo know-how per realizzare la eco-maison H2OS.

 

Il primo lotto di H2OS è frutto di una collaborazione internazionale, parte di un progetto di eco-sviluppo promosso dall’associazione Circolo Sunugal di Venezia, sviluppato dalla Onlus Musoco in collaborazione con la ONG USE (Union pur la Solidarité et l’Entraide) di Dakar. L’eco-villaggio realizzato dallo studio italiano sarà caratterizzato da spazi abitativi (comuni e non) autonomi dal punto di vista energetico. TAMassociati ha raccolto una delle sfide più importanti: combattere l’avanzare inesorabile della desertificazione, creando un villaggio sostenibile ed ecologico dove la popolazione è totalmente coinvolta nell’iniziativa.

 

Un particolare dei moduli abitativi dell’eco-villaggio senegalese.

 

Lo studio è già noto per le sue opere di “social design”: da sempre impegnato nell’architettura sostenibile in ogni suo aspetto, TAMassociati ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti come il premio Aga Khan per l’architettura fino ad arrivare nel 2016 alla progettazione del Padiglione Italia alla Biennale.

Ecologia e sostenibilità: ripartire dall’Africa è possibile

L’eco-maison senegalese è la risposta alle esigenze della contemporaneità, con un occhio attento al rispetto delle tradizioni e del paesaggio. Le eco-abitazioni sono il frutto di una progettazione non invasiva e partecipata, che vede nella cooperazione delle comunità locali il suo fulcro.

 

Ma vediamo il progetto più da vicino: il villaggio firmato TAMassociati vede come perno la tecnologica eco-casa comune, un luogo dedicato alla formazione e alla presenza di laboratori di arti e mestieri. L’eco-maison comune è il vero “cuore” del progetto ecologico: qui è presente un impianto per il recupero dell’acqua piovana filtrata per essere utilizzati per gli impieghi sanitari e per l’irrigazione.

 

Le strutture saranno realizzate in mattoni stabilizzati in terra cruda: una progettazione partecipata che valorizza il lavoro della comunità locale

 

Attorno alla casa comune si snodano i moduli abitativi autonomi sia dal fronte energetico che idrico. Quest’ultima caratteristica è fondamentale in quanto l’eco-maison sorgerà in un territorio privo di elettricità e acqua, una vera sfida abitativa che il gruppo veneziano ha accolto e saputo declinare in un progetto che porterà a una nuova era per l’ecologia in Africa.

 

 I moduli abitativi saranno realizzati per essere autonomi dal punto di vista idrico ed energetico.

 

Il fattore comunitario e la cooperazione della comunità locale è dunque decisivo: le eco-case in mattoni stabilizzati in terra cruda sono realizzate in autocostruzione comunitaria. I tecnici specializzati interverranno, infatti, solo in merito agli elementi più complessi del progetto come servizi e impianti. Inoltre la manodopera specializzata si occuperà di formare quella locale in linea con i principi di sostenibilità e sviluppo.

 

L’area comune è caratterizzata da una eco-casa pensata come area di ritrovo e laboratorio dove includere tutta la comunità.

 

Il progetto creato da TAMassociati è pensato per essere replicabile e adattabile in altri territori con l’obiettivo di creare un modello di sostenibilità abitativa funzionale per il territorio africano e non solo.

 

a cura di Fabiana Valentini

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
03/08/2018

A New Hope, una casa che rivive dopo il sisma del 2012

Tra i progetti vincitori della menzione d'onore del concorso Viessmann 2017, A New Hope, un edificio realizzato in ottica di risparmio energetico ed eco-sostenibilità, con caratteristiche innovative dal punto di vista strutturale, delle ...

30/07/2018

Il teatro dellOpera di Zhuhai richiama il mare, la luna e le maree

Sulle rive dell’isola di Zhuhai l’Istituto di architettura di Pechino ha realizzato il teatro dell’Opera. Una struttura che richiama le maree e la forma della luna e che internamente garantisce agli spettatori un’esperienza teatrale di ...

26/07/2018

La prima casa passiva in Franciacorta

Viessmann, azienda leader nei sistemi di riscaldamento e climatizzazione, come scelta d’eccellenza per il progetto green che ha ricevuto la menzione d'onore del concorso Viessmann 2017     È l’abitazione del futuro: ...

18/07/2018

Larcipelago di Vega, patrimonio Unesco, ospita il suo primo centro per visitatori

La prossima primavera si inaugura il centro visite del sito Unesco dell’Arcipelago Vega. Una struttura sobria, elegante, realizzata con materiali robusti e naturali. Un manifesto della cultura popolare norvegese, incastonato in un paesaggio ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

29/06/2018

Un edificio in sinergia con la lussureggiante natura canadese

Il progetto dell'Audain Art Museum di Patkau Architects insignito del RIBA International Prize 2018, un edificio in vetro e legno immerso nella natura   a cura di Fabiana Valentini     Un edificio di design immerso nella natura e custode ...