IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Norma CEI 0-16 Edizione III, i chiarimenti di Anie Energia

Norma CEI 0-16 Edizione III, i chiarimenti di Anie Energia

"Norma CEI 0-16 Edizione III" è il nuovo documento di Anie Energia pensato per fare chiarezza sulle modifiche sostanziali introdotte dalla nuova norma CEI 0-16 - “Regola tecnica di riferimento per la connessione di utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettrica” -, aggiornata con una III edizione pubblicata il 21 dicembre 2012, dopo che sono state recepite le disposizioni dell’Allegato A70 al Codice di Rete di Terna, relativo alla regolazione tecnica dei requisiti di sistema della generazione distribuita.

In particolare la pubblicazione approfondisce le due parti della Norma che riguardano la protezione di interfaccia che deve essere installata per gli impianti di produzione di energia elettrica connessi alla rete di media tensione del distributore e alle sezioni che hanno implicazioni sui quadri MT.


La III edizione della Norma CEI 0-16 tiene conto di innovazioni tecniche che si stanno delineando, sia a livello nazionale che europeo, con riferimento alla prossima realizzazione delle smart grid e, più in generale, dei segnali di comando trasmessi dai distributori mirati a compensare situazioni locali o generalizzate correlate ai parametri relativi alla qualità del servizio elettrico reso all’utenza.


 

 

L’AEEG con la Delibera 562/2012/R/EEL ha definito i tempi di entrata in vigore della III edizione della Norma CEI 0-16, stabilendo che per gli impianti di produzione connessi alla rete MT che entrano in esercizio successivamente al 31 dicembre 2012, gli impianti e i dispositivi installati devono essere conformi alla Norma CEI 0-16 – Edizione III, ad eccezione di una serie di paragrafi.
Per dichiarare conformi le proprie apparecchiature alla nuova edizione della Norma CEI 0-16, i costruttori di inverter potranno utilizzare, per richieste di connessione fino al 30 settembre 2013, le dichiarazioni sostitutive di atto notorio, mentre per richieste di connessione successive a tale data dovranno obbligatoriamente fornire una dichiarazione di conformità redatta sulla base dei test report ottenuti da laboratori accreditati.

Nella Norma c'è un solo paragrafo dedicato ai costruttori di protezioni di interfaccia. Per richieste di connessione fino al 31 marzo 2013 essi potevano  utilizzare le dichiarazioni sostitutive di atto notorio secondo allegato A70, già utilizzate fino a dicembre 2012, mentre per richieste di connessione dopo il 31 marzo 2013 devono utilizzare dichiarazioni di conformità alla Norma CEI 0-16 ed III redatte sulla base dei test report ottenuti da laboratori accreditati.

 

Per quanto riguarda il Sistema di Protezione di Interfaccia (SPI) degli utenti attivi, associato al Dispositivo di Interfaccia (DDI), le novità introdotte da questa recente edizione della Norma CEI 0-16 riguardano alcune caratteristiche sostanziali del sistema, nonché la sua alimentazione ausiliaria.
In particolare, la pubblicazione ANIE analizza:

  • Logica a sblocco voltmetrico delle soglie restrittive delle protezioni di massima e minima frequenza;
  • Gestione transitoria e definitiva del SPI mediante “comando locale”;
  • Massima tensione a valore efficace su 10 minuti e nuovi valori di regolazione del sistema;
  • Trasformatori di misura e loro posizionamento;
  • Tipologie di SPI e combinazione con i DDI.

 

La pubblicazione riporta un elenco dettagliato delle tipologie di quadro MT secondo i nuovi criteri di definizione. Vengono inoltre indicate le diverse tecnologie costruttive possibili alla luce delle prescrizioni della CEI 0-16. Senza dimenticare di trattare gli aspetti legati alla sicurezza: la scelta di una o più norme di buona tecnica deve essere indirizzata alle norme che trattano i rischi individuati.

 

Scarica gratuitamente il volume Anie "Norma CEI 0-16 Edizione III"

 

TEMA TECNICO:

Normativa

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
16/01/2017

Le Regioni danno l’ok agli obiettivi nazionali di risparmio energetico

Raggiunta l’intesa nella Conferenza Unificata del 22 dicembre, a condizione che vengano rispettate alcune modifiche, sulla determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico     Le Regioni, nella Conferenza ...

11/01/2017

In GU la graduatoria dei progetti per la riqualificazione delle periferie

Sulla Gazzetta Ufficiale n° 4 del 5 gennaio 2017 è pubblicato il decreto con la graduatoria del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie     Come previsto dalla legge di ...

10/01/2017

Cosa comporta la proroga dei termini per l'installazione della contabilizzazione

Il Consiglio dei Ministri ha inserito nel decreto legge approvato il 30 dicembre anche la proroga dei termini per l'adeguamento degli impianti di riscaldamento alla contabilizzazione individuale del calore     Analisi e commento di Roberto ...

09/01/2017

Il Milleproroghe ferma obbligo rinnovabili al 35%

Rinviato al 2018 l’obbligo della quota del 50% di utilizzo delle rinnovabili termiche nei nuovi edifici o per le ristrutturazioni rilevanti  
Il decreto Milleproroghe, pubblicato nella Gazzetta ufficiale 304 del 30 dicembre scorso, ...

09/01/2017

Riqualificazione energetica degli immobili della Pubblica Amministrazione

Ministero dello Sviluppo economico e Agenzia del Demanio hanno firmato la convenzione che porterà alla riqualificazione di 63 edifici della PA   Grazie alla firma della convenzione tra Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia del Demanio, ...

03/01/2017

Proroga al 30 giugno per l'obbligo di contabilizzazione nei condomini

Il decreto Milleproroghe approvato dal consiglio dei Ministri del 29 Dicembre ha fatto slittare di 6 mesi l’obbligo di installazione di valvole termostatiche e contabilizzatori nei condomini     Il Consiglio dei Ministri n. 7 del 29 ...

23/12/2016

Via libera al piano energetico delle Marche che spinge sulle rinnovabili

Obiettivo del piano è la diminuzione del consumo regionale di energia del 20% e di portare al 25.8% il contributo delle energie rinnovabili     Il Consiglio regionale delle Marche ha approvato Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR ...

22/12/2016

Riqualificazione energetica: in GU i termini per l'invio all'Agenzia dei dati

Disciplina per l'invio dei dati telematici per gli interventi di riqualificazione e recupero su parti comuni degli edifici     Pubblicato in GU del 20 dicembre il decreto del ministero dell'Economia e delle Finanze, che disciplina i termini e ...