Advertisement

A Rimini le ultime tecnologie per il fotovoltaico e i sistemi di accumulo

Cresce l’attesa per Key Energy e Key Solar in programma a Rimini dal 7 al 10 novembre, in occasione di Ecomondo

 

Rimini Fiere ospita a novembre 2017 Key Energy e Key Solar


Si avvicina l’appuntamento con Ecomondo-Key Energy, evento targato IEG dedicato alle energie rinnovabili che, nell’edizione in programma a Rimini dal 7 al 10 novembre, ospiterà due nuovi settori espositivi, Key Storage e Key Solar, dedicati al mondo dell’accumulo e del fotovoltaico. Settori che a livello globale sono in perfetta salute e si aprono a ottime prospettive.

Il direttore scientifico di Key Energy, Gianni Silvestrini, commenta infatti che le installazioni fotovoltaiche del 2017 dovrebbero arrivare a 100 GW a livello mondiale, un valore uguale a tutta la potenza solare collegata alla rete solo cinque anni fa. Crescita dovuta soprattutto al ruolo di Cina e Stati Uniti, ma ci sono ottime possibilità anche nei paesi del Vecchio Continente, compresa l’Italia grazie allo sviluppo delle tecnologie legate a storage e accumulo.


In Italia gli ultimi dati mostrano un fotovoltaico in crescita del +14% nei primi otto mesi dell’anno: “È l’inizio di una riscossa che dovrebbe portare le installazioni fotovoltaiche nel nostro paese su valori 5-7 volte superiori a quelli attuali”.

Anche la bozza della nuova SEN recentemente pubblicata va nella direzione di sostenere la crescita del settore fotovoltaico, prevedendo che entro il 2030 l’Italia arrivi a produrre con i pannelli solari 60 miliardi di chilowattora.

Raggiungere l’obiettivo fissato dal governo di 60 TWh di fotovoltaico al 2030 richiede un forte aumento della potenza installata e prevede il sostegno e la promozione dei piccoli impianti rinnovabili e il supporto all’autoconsumo.


Paolo Rocco Viscontini, presidente di Italia Solare
lamenta una mancanza di coraggio nella nuova Strategia energetica Nazionale che, secondo l’Associazione, avrebbe dovuto prevedere il 35% di rinnovabili in generale e arrivare al 60% nel settore elettrico. “Nello specifico del fotovoltaico, invece, per poter ottenere i 40 TWh/anno di energia solare rileviamo la necessità da un lato di preservare e potenziare la capacità già installata e, dall’altro, di predisporre strumenti ad hoc per massimizzarne la penetrazione”.

In questo panorama Key Solar e Key Energy rappresentano un’occasione per approfondire le novità e le ultime tecnologie green più innovative presenti oggi nel mercato del fotovoltaico e dei sistemi di accumulo.

 

Le due manifestazioni offriranno, accanto a una parte espositiva, un ricco calendario di incontri e convegni tra cui gli appuntamenti dell’8 novembre, a cura di ANIE Energia sulle prospettive dell’accumulo abbinato al fotovoltaico in Italia, e sempre l’8 a cura del Coordinamento FREE, quello dedicato alle nuove prospettive di aggregazione degli impianti fotovoltaici. Verranno poi affrontati il tema della riqualificazione del parco solare esistente (9 novembre) e le questioni legate a gestione e manutenzione degli impianti (10 novembre, a cura di Italia Solare). Saranno infine raccontate le esperienze internazionali di successo e di sviluppo delle fonti rinnovabili nelle piccole isole (7 novembre) e le nuove frontiere tecnologiche offerte dall’innovazione (9 novembre).

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento