Aumentano del 6% le installazioni di fotovoltaico, eolico e idro

L’Osservatorio Anie Rinnovabili mostra la crescita del 6% delle installazioni di rinnovabili nel nostro paese da gennaio ad agosto 2016, rispetto allo scorso anno. Bene il fotovoltaico, eolico in crescita a luglio 

L’Osservatorio pubblicato da Anie Rinnovabili sui dati Gaudì confema il cauto ottimismo per il futuro del settore. Da gennaio ad agosto 2016 infatti le nuove installazioni di eolico, fotovoltaico e idroelettrico hanno registrato un +6%, grazie soprattutto al fotovoltaico, che segna un + 34%.

Fotovoltaico

Si conferma il risultato positivo di luglio, il fotovoltaico infatti ha raggiunto nei primi 8 mesi del 2016 una nuova potenza installata di circa 250 MW, e segna una crescita del 34% rispetto a gennaio-agosto 2015.

Per quanto riguarda le classi di potenza le installazioni di potenza inferiore ai 20 kW rappresentano il 54% del totale e corrispondono al 96% degli impianti connessi. Cresce del 9% anche il numero di unità di produzione.

In riferimento alle Regioni, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia registrano i maggiori aumenti in termini di potenza mentre Liguria, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta si segnalano per i maggiori decrementi.

In termini di unità di produzione Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Sicilia, Sardegna e Veneto sono le regioni che hanno registrato più aumenti, mentre quelle con il maggior decremento sono Molise, Piemonte e Trentino Alto Adige.

Eolico

Grazie all’ottima performance di luglio con 3 MW installati relativi ad alcuni grandi impianti eolici realizzati in Abruzzo, Basilicata e Puglia, migliora la situazione del comparto, anche se la potenza dei nuovi impianti installati, a circa 212 MW, è ancora in calo del 5% nel periodo gennaio agosto 2016 , rispetto ai primi 8 mesi del 2015. Le unità di produzione da fonte eolica connesse in rete sono rimaste praticamente uguali (+0,2%).

L’87% degli impianti installati è di taglia superiore ai 200 kW. a livello regionale il 91% della potenza connessa si trova in Basilicata, Campania, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna.

Idroelettrico

Ancora segno negativo per l’idroelettrico, che registra un -36% di nuova potenza installata nei primo 8 mesi dell’anno, mentre le unità di produzione crescono del 4%. Le regioni che hanno registrato il maggior incremento di potenza rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sono Friuli Venezia Giulia, Lazio, Sicilia e Valle d’Aosta. Gli impianti idroelettrici di taglia inferiore ai 3 MW connessi nei primi otto mesi del 2016 costituiscono il 71% del totale.

ANIE Rinnovabili commenta con soddisfazione che si aprono nuove possibilità di crescita per le aziende del settore grazie all’articolo 30 del D.M. 23 giugno 2016 che ha affidato al GSE il compito di definire e pubblicare le procedure per l’effettuazione di interventi di manutenzione e ammodernamento degli impianti incentivati. Grazie alle migliori performance garantite dall’impiego di tecnologie più efficienti e più flessibili, si potranno raggiungere gli obiettivi della sostenibilità ambientale attraverso la massimizzazione della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile e in prospettiva anche la partecipazione delle FER al mercato elettrico.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico, Idroelettrico, Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento