Certificazione Leed per la nuova Torre Sassetti

Sono terminati i lavori di riqualificazione della Torre Sassetti caratterizzata da una facciata continua, interamente vetrata. Progetto aperto alla città  

Certificazione Leed per la nuova torre Sassetti di Milano

In una Milano in continua trasformazione, fa bella mostra di sé nel Fintech District, area urbana dedicata allo sviluppo della finanza innovativa e tecnologica, la nuova Torre Sassetti di proprietà della società che si occupa di investimenti immobiliari, Invesco Real Estate (IRE) e progettata da L22 Urban & Building.

Il progetto di riqualificazione efficiente di un edificio risalente ai primi anni 90, firmato dagli ingegneri Franco Morini ed Emilio Pereira dello studio associato di Ingegneria Morini Progetti, che sorge di fronte alla sede di Palazzo Lombardia, ha visto la collaborazione tra i vari player del settore, aziende, istituzioni finanziarie ed enti fintech.

Torre Sassetti a Milano caratterizzata da una facciata vetrata continua

Il nuovo hub sarà la sede di professionisti e start-up scelte da Copernico, che occupa i primi 8 piani, coerentemente con la filosofia del progetto di attenzione all’innovazione tecnologica. I piani dal 9 all’11 sono occupati da banca Swella, il 12° piano è destinato al coworking gestito da entrambi; il 13° piano è uno spazio eventi, gestito da Copernico.

Spazio comune e uffici di Torre Sassetti

In tutti i piani di lavoro è stata realizzata una loggia sul retro per non interrompere l’unità del volume sul fronte principale.

Nell’attico si trova una grande terrazza di circa 370 metri quadrati con alberi e arbusti in vaso, che regala una vista a 360° sul panorama cittadino e la sala eventi dotata anche di spazi chiusi e di supporto.

La terrazza di Torre Sassetti regala una vista a 360° su Milano

A caratterizzare il progetto la facciata continua e interamente vetrata con un design innovativo in cui una griglia di elementi verticali e orizzontali fanno da cornice ai vari piani, fino a superare la terrazza.

Griglia di elementi verticali e orizzontali che caratterizza la facciata della Torre Sassetti

L’approccio progettuale di L22 segue una visione contemporanea dove la massimizzazione dell’efficienza e della flessibilità del futuro spazio a uffici si compenetra con un design di facciata innovativo e un fluire di spazi e vedute dall’interno all’esterno e viceversa.

La nuova Torre Sassetti svetta con eleganza nella piazza con la sua verticalità, enfatizzata dalla griglia di facciata che supera il livello della terrazza. Il progetto è aperto alla città, infatti è stata eliminata la cancellata di chiusura verso la piazza, per aprire il primo piano in un continuum visivo e di fruizione degli spazi.

Anche l’ingresso è completamente vetrato ma ancorato da pilastri a doppia altezza e architrave rivestiti in pietra Santafiora lavagrigia.

Riqualificata la Torre Sassetti a Milano, edificio per uffici

Per la Torre Sassetti è in corso il processo di certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) di livello Platinum, l’attestazione che riconosce all’edificio alcuni importanti parametri come il risparmio di risorse, l’efficienza energetica, la selezione dei materiali, l’illuminazione a ridotto consumo e la qualità dell’ambiente interno.

Scheda progetto

Cliente: Invesco Real Estate

Conclusione lavori: novembre 2017

Luogo: Via Sassetti 33/2, Milano

Area: 6.000 mq

Tipologia: edificio per uffici

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento