Advertisement

Energia eolica per i data center europei Google

Google ha acquisito 236 MW di energia da due nuovi parchi eolici in Norvegia e Svezia 

Coerentemente con l’ambizioso obiettivo di arrivare al 100% di energia rinnovabile entro il 2050, Google ha formalizzato l’acquisto di 236 MW di energia da due nuovi parchi eolici onshore in Norvegia e Svezia. Alla fine dello scorso anno aveva già annunciato l’acquisto di 842 megawatt di energia rinnovabile per alimentare i propri datacenter con energia green.

Attualmente il colosso di Mountain View ha in vigore sette contratti d’acquisto in Europa, per un totale di 500 MW, mentre a livello globale sono stati stipulati 18 accordi di questo tipo, Google ha dunque acquistato quasi 2,5 gigawatt in tutto il mondo.

Per quanto riguarda i due nuovi parchi eolici, quello in Norvegia l’energia produrrà energia da 50 turbine nei pressi di Stavanger. Il progetto verrà completato per la fine del 2017. In Svezia, nell’ambito di un progetto che verrà terminato nel 2018, acquisterà energia da 22 turbine vicino a Mariestad e Töreboda. In entrambi i casi sono stati firmati contratti a lungo termine assicurano garanzie sui prezzi e aiutano i costruttori di parchi eolici a garantirsi i finanziamenti necessari per la costruzione, in questi casi da parte di società tra cui Blackrock e Ardian.

L’azienda in un comunicato sottolinea che uno dei principali obiettivi “è far sì che si possa generare una maggiore quantità di energia rinnovabile, invece di attingere a strutture già esistenti. In questo modo l’energia disponibile sarà sempre più verde. Grazie a un mercato energetico sempre più integrato in Europa, potremo acquistare energia eolica dalla Norvegia e dalla Svezia e utilizzarla in tutto il resto del continente”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico

Le ultime notizie sull’argomento