Horizon Manila: pianificazione urbana accessibile e connessa

Il progetto di bonifica Horizon Manila riguarda un’area di 419 ettari. Tre isole, un parco di canali acquatici lungo 4 km e 28 comunità distinte, sono i cardini attorno a cui ruota il progetto che mira a integrare, e modernizzare, i patrimoni sociali e culturali locali.

A cura di:

Horizon Manila: pianificazione urbana accessibile e connessa

Horizon Manila è il progetto proposto dallo studio di architettura WTA per la megalopoli filippina, una delle città con la più alta densità di popolazione al mondo, affamata di terra per alleviare la congestione e consentire lo sviluppo di servizi urbani più adatti agli stili di vita moderni.

Attualmente Manila è composta da 16 distretti e 897 barangays, quartieri, che riflettono i modelli di insediamento iperlocali della sua gente. Il progetto di bonifica riguarda una superficie di 419 ettari, prevede la realizzazione di tre isole distinte con una vision ben precisa: costruire 28 comunità che integrano le proprie esigenze sociali e culturali, adattandole ad uno stile di vita sostenibile che enfatizzi l’autosufficienza, gli adattamenti climatici e la resilienza culturale.

Spazi pubblici, verde urbano, acqua e mobilità

Horizon Manila raddoppierà la quantità di spazi pubblici disponibili. Questi spazi comuni serviranno a riunire le persone e contribuiranno alla salute e al benessere generale dei cittadini, riducendo i crescenti livelli di ansia e stress.

I cittadini godranno di 83 ettari di verde pubblico e 18 ettari di acque urbane che, grazie ad un impianto di dissalazione e di raccolta e trattamento, forniranno circa 2 milioni di metri cubi di acqua dolce, sufficienti a coprire l’approvvigionamento idrico dei suoi residenti per 150 giorni.

Horizon Manila: pianificazione urbana accessibile e connessa
Il progetto rafforzerà la mobilità dei residenti fornendo marciapiedi alberati e porticati larghi da 5 a 8 metri in tutte le 3 isole. Corsie pedonali dedicate, piste ciclabili esclusive e ponti pedonali garantiranno un collegamento continuo in tutta la città, integrato da un sistema di trasporto con tram elettrici, taxi d’acqua e traghetti. Fermate e stazioni sono state mappate in modo che distino solo 400 metri l’una dall’altra, assicurando che ogni parte della città sia raggiungibile in 10-20 minuti.

Horizon Manila: vista notturna

Le tre isole di Horizon Manila sono disposte da est a ovest, così come i singoli lotti che, di conseguenza, consentono a ciascun edificio di ridurre al minimo il guadagno di calore. La volumetria verticale del masterplan è sviluppata in modo da creare gruppi di torri che formano aree ombreggiate durante tutto il giorno.

Comunità e confini urbani

Horizon Manila si concentra sulle persone e sulle attività locali come motore principale per una crescita diversificata e organica.

Ognuna delle 28 comunità avrà le proprie linee guida di sviluppo e promuoverà il suo sviluppo ad uso misto in ogni località. Saranno incoraggiati sviluppi senza barriere con completa accessibilità per tutti e infrastrutture urbane che promuovano la connettività sociale. Le esperienze condivise si sviluppano lungo la rete di spazi pubblici e nei vari waterfront, vivacizzando il paesaggio urbano.

Horizon Manila, il grande parco pubblico

Questa soluzione connette le persone e rafforza la vitalità del paesaggio stradale ospitando una vasta gamma di attività: dall’onnipresente cultura streetball di Manila ai lussureggianti giardini tropicali, dai giardini acquatici alle piazze civiche e religiose. Ogni luogo è un nucleo di attività che evoca la cultura e lo stile di vita Manileños.

Il parco del canale centrale diventa il punto culminante del concetto di Manileño: non solo collega le 3 isole, ma fornisce al progetto un gigantesco parco pubblico che si estende fino al confine con il mare, assicurando che i meravigliosi tramonti della baia di Manila appartengano sempre ai suoi residenti.

Horizon Manila: pianificazione urbana accessibile e connessa

Horizon Manila è un modello di pianificazione alternativo per le megalopoli di domani” dichiarano gli architetti. “Iperlocale, intimo, accessibile e socialmente connesso. Queste sono le caratteristiche che ci permetteranno di funzionare nelle regioni urbane più dense del mondo” concludono.

Horizon Manila: la suddivisione degli spazi

Img by Studio di architettura WTA

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento