I Giardini di Leonardo, tra natura, arte e architettura

In occasione del Salone del Mobile di Milano torna la XIX edizione di Green Island nel quartiere Isola, un percorso botanico e sensoriale di eco-design dedicato quest’anno a celebrare Leonardo Da Vinci

I Giardini di Leonardo, tra natura, arte e architettura. Installazione Andrea Liberni

Nella settimana dal 9 al 14 aprile Milano si trasformerà per il Salone del Mobile diventando la capitale internazionale dell’architettuara e del design con una serie di installazioni che ormai coinvolgono tutte le zone del capoluogo meneghino.

Tra gli eventi in programma il quartiere Isola ospita la XIX edizione di Green Island, percorso botanico e sensoriale nato con l’obiettivo di promuovere una ricerca culturale sui paesaggi urbani contemporanei e ripensare in modo sostenibile lo spazio collettivo e il verde pubblico. L’edizione 2019 è organizzata sul tema “I Giardini di Leonardo“, in omaggio al grande Maestro.

La zona tra Piazza Gae Aulenti e il Quartiere Isola sarà allestita, a partire dai giardini presenti nelle opere di Leonardo Da Vinci ripensati in chiave moderna, in un percorso, realizzato a cura di Claudia Zanfi / Atelier del Paesaggio, in cui arte, architettura, natura ed ecodesign accoglieranno le persone che potranno immergersi nei giardini. Un vero e proprio percorso sensoriale che coinvolgerà i 5 sensi grazie alla presenza di piante di varie tonalità di verdi, diverse texture di foglie e profumi.

I giardini di Leonardo durante la settimana del Salone del Mobile di Milano

Giovani paesaggisti e artisti hanno collaborato alla realizzazione di importanti installazioni verdi in cui sia chiaro il dialogo tra design e paesaggio e l’ispirazione all’opera di Leonardo Da Vinci. Al centro del progetto sono realizzati giardini/ scultura interamente vegetali in cui sono stati utilizzati esclusivamente materiali naturali.

Durante i giorni della fiera saranno organizzati laboratori per bambini e si potrà visitare il nuovo Parco ‘La Biblioteca degli Alberi’.

Accanto al progetto artistico di Claudia Zanfi l’allestimento di Andrea Liberni (img in apertura) con una serie giardini ispirati ai paesaggi di Leonardo, attraverso originali sagome in legno tratte dalle sue macchine fantastiche, con piante potate alla maniera rinascimentale, raccolte all’interno di strutture insolite.

Michele Fabbricatore, il giardino della mente

 Michele Fabbricatore, Il giardino della mente

Michele Fabbricatore firma invece un’installazione alta 4 metri, con aiuole fiorite e un giardino mediterraneo, sempre ispirato a Leonardo. La scultura rappresenta una grande testa stilizzata, che come una pianta può essere nutrita, e dare preziosi ‘frutti’.

Il progetto è realizzato in collaborazione con IDD – Isola Design District e con Vivai Giorgio Tesi Group, oltre a prestigiose istituzioni pubbliche e private, tra cui: Comune di Milano; Regione Lombardia; Polidesign; FAI (Fondo Ambiente Italiano); Legambiente; Legno Urbano; Atelier del Paesaggio; BikeMI; altri. Con importanti media-partner tra cui: Artribune, Zero, Gardenia.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento

Italian Energy Summit

Italian Energy Summit

Il 29 settembre e 30 settembre si svolge con un nuovo format digitale l'Italian Energy Summit ...