Advertisement

Il futuro energetico green immaginato dagli universitari italiani

Premiate le 13 idee innovative del concorso “enertour 4 students”

31 progetti innovativi inviati da oltre 20 università hanno partecipato al concorso concorso nazionale “enertour 4 students”, promosso TIS innovation park e Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano sul tema “qual è la tua idea per il futuro energetico?” Nei giorni scorsi sono stati premiati i 13 vincitori che si sono distinti per innovatività e hanno fatto vincere ai loro creatori un soggiorno all-inclusive in Alto Adige. Varie le proposte vincitrici, tutte focalizzate ad immaginare un futuro energetico green per il nostro paese, dallo sfruttamento delle correnti nei fiumi, alla fattoria high-tech e alimentata a idrogeno fino all’uso di mini impianti a fonte rinnovabile “casalinghi”.

Alessandro Broglia e Martina Novini del Politecnico di Milano, per esempio, hanno  stimato il risparmio che potrebbe garantire l’uso dell’energia dei vortici delle correnti fluviali: per soddisfare il fabbisogno energetico familiare annuale medio di 50.000 case con energia vorticosa da fiumi come il Po o l’Adige, si spenderebbero infatti 9,7 milioni di euro, mentre con l’energia eolica se ne spenderebbero 15,8 milioni.

Non sono mancate idee, inoltre, su come stoccare l’energia elettrica, una delle sfide più importanti di questi anni: Alessio Arquati e Tommaso De Angelis, futuri ingegneri energetici dell’Università di Roma Tor Vergata, propongono di immagazzinare l’aria compressa in serbatoi geologici, il sistema flywheel che si basa sul principio del volano – un rotore viene accelerato e di cui viene sfruttata l’energia inerziale – o la produzione di idrogeno molecolare a partire da acqua elettrolizzata.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Premi e Concorsi

Le ultime notizie sull’argomento