In calo a marzo i consumi di energia

Dati Terna: in flessione idroelettrico, termoelettrico, eolico e fotovoltaico. Cresce il geotermico

Terna, società che gestisce la rete elettrica nazionale, ha pubblicato il consueto Rapporto mensile sul sistema elettrico da cui emerge che nel mese di marzo c’è stata una diminuzione del 2.9% rispetto allo stesso periodo del 2015 della domanda di elettricità, pari a 26 miliardi di kWh. Considerando che quest’anno a marzo c’è stata Pasqua, a parità di calendario e temperatura si tratta in effetti di una flessione del 2,2%.
In termini congiunturali, la variazione destagionalizzata della domanda elettrica di marzo 2016 rispetto a febbraio è stata pari a +0,4%. Il profilo del trend si mantiene decrescente.

La richiesta di energia elettrica in Italia nel mese di marzo

La domanda nazionale di energia elettrica è stata soddisfatta per l’ 83,2% da fonti di produzione interna e per la parte rimanente dal saldo con l’estero.
Per quanto riguarda il bilancio energetico sono calate la produzione idroelettrica (-2,1%), termoelettrica (-2,4%), eolica (-8,1%) e fotovoltaica (-12,4%). In crescita solo il geotermico che segna un +3.1%. + 32,1% per l’energia esportata.

Il fotovoltaico in particolare, con 1.798 GWh prodotti ha soddisfatto il 6.9% della domanda elettrica nazionale, ma ha anche perso, rispetto a febbraio 2015, il 12,4%.
L’eolico che il mese scorso aveva segnato un + 44.2% rispetto a febbraio 2015, perde a marzo l’8,1% sull’anno scorso e copre il 6.4% della domanda.

Nel primo trimestre del 2016 la domanda di energia elettrica è in flessione dell’1,5% rispetto ai valori del corrispondente periodo del 2015; a parità di calendario il risultato è -2,3%. Tra gennaio e marzo perdono fotovoltaico (-11,3%) ed idroelettrico (-17,6%), crescono eolico (+11,1%), geotermico (+3,5%) ed idroelettrico (+2,5%).

La richiesta di energia elettrica in Italia dall’inizio dell’anno

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico, Solare fotovoltaico, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento