COP26: efficientare gli edifici per raggiungere l’obiettivo climatico

ROCKWOOL

ROCKWOOL Group e Cambridge Econometrics hanno pubblicato un rapporto dal nome “Scoprire i vantaggi della riqualificazione”, dal quale emerge la necessità di incentivare la ristrutturazione degli edifici per il raggiungimento degli obiettivi climatici fissati nell’ambito della COP26.

COP26: efficientare gli edifici per raggiungere l'obiettivo climaticoSe si considera che gli edifici da soli sono responsabili del 36% delle emissioni di gas serra nell’UE e del 40% negli Stati Uniti ci si rende subito contro di quanto sia necessario incrementare gli interventi di ristrutturazione ed efficientamento al fine di raggiungere gli obiettivi climatici fissati dalla COP26.

La volontà c’è e lo dimostrano i dati che parlando di un 79% di persone che ristrutturerebbe la propria casa per renderla energeticamente più efficiente. L’ostacolo? La difficoltà riscontrata nel reperire un adeguato supporto finanziario e amministrativo. Investire sulla ristrutturazione e sull’efficientamento del comparto edile è ora più che mai necessario e non è più possibile rimandare.

Il rapporto di ROCKWOOL Group e Cambridge Econometrics

ROCKWOOL Group e Cambridge Econometrics hanno pubblicato un rapporto relativo alle emissioni legate agli edifici e alle soluzioni da mettere in atto per realizzare efficaci piani di riqualificazione e rendere le case sostenibili sia in termini di salvaguardia del pianeta che di risparmio economico.

Il rapporto delinea un chiaro percorso da seguire per poter realizzare edifici più ecologici, assecondando la volontà delle persone di ristrutturare le proprie abitazioni. Partendo dai dati emersi da un sondaggio effettuato a livello globale su 14.000 persone in Danimarca, Francia, Germania, Italia, Polonia, Regno Unito e Stati Uniti è possibile affermare che l’interesse del pubblico verso la riqualificazione degli edifici è reale, ma frenata dalla mancanza di incentivi adeguati che possano supportare gli interventi.

Il sondaggio di OnePoll mostra che otto persone su 10 sarebbero disposte a ristrutturare la loro casa, se ricevessero la giusta assistenza. Il 73% delle persone intervistate ritiene che i miglioramenti in termini di efficienza energetica dovrebbero essere resi obbligatori, a condizione che si possa disporre di un supporto finanziario e amministrativo.

Come porre rimedio a questa situazione? Serve che i governi sviluppino programmi di ristrutturazione finalizzati a questo obiettivo.

Il rapporto vuole, quindi, esortare i politici a sviluppare programmi di riqualificazione a lungo termine per permettere ai produttori di pianificare la capacità produttiva e un’adeguata attività formativa per i loro installatori, collaborando con le banche per combinare sovvenzioni pubbliche e prestiti a basso interesse e rendere più facile per le famiglie richiedere sovvenzioni e trovare operatori qualificati.

Sondaggio
Percentuale delle risposte degli intervistati, nei vari Paesi, alla domanda: “Se avessi il supporto finanziario e le altre risorse di cui hai bisogno, quanto ti piacerebbe rendere più efficiente la tua casa?”

Le parole di Jens Birgersson e Jon Stenning

Il CEO del gruppo ROCKWOOL, Jens Birgersson, commenta: “Può essere un cliché, ma è anche vero: l’energia più economica, pulita e sicura è quella che non usiamo. I leader globali devono ricordare che le idee sono a buon mercato, ma l’energia è costosa. Se diamo la priorità alla riqualificazione, mandiamo un chiaro messaggio che stiamo investendo nel futuro delle persone e del nostro pianeta. E questa è una formula vincente su cui possiamo agire ora”.

Jon Stenning, direttore associato di Cambridge Econometrics, dichiara: “La riqualificazione del patrimonio edilizio esistente è una leva decisiva per raggiungere la decarbonizzazione delle nostre economie. Il sondaggio condotto tra i consumatori, in questo report mostra che c’è un sostanziale interesse per la riqualificazione da parte della gente, ma che si deve fare molto di più per associare i finanziamenti ai progetti di ristrutturazione. Una politica ben studiata può svolgere un ruolo importante nel tenere insieme l’intera catena del valore, assicurando che le risorse siano finalizzate in modo corretto e aiutando a costruire capacità e interesse a livello locale, per garantire che si possano effettivamente ottenere benefici nella riqualificazione energetica”.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico



Altri articoli riguardanti l'azienda

I prodotti dell'azienda

Notizie dall'Azienda

Focus prodotti dall'Azienda