Le rinnovabili in Italia crescono, ma non abbastanza

Pubblicato da Anie Rinnovabili l’Osservatorio FER di Marzo 2019: nel complesso fotovoltaico, eolico e idroelettrico arrivano a 145 MW, in crescita del 5% rispetto al 2018. +18% le installazioni fotovoltaiche. Troppo lontani gli obiettivi al 2030 del PNIEC, deve crescere il contributo delle rinnovabili, sia in termini di nuova capacità che di interventi di revamping.

Le rinnovabili in Italia crescono, ma non abbastanza

Anie Rinnovabili ha pubblicato il consueto Rapporto mensile che segnala che nel periodo gennaio-marzo 2019 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico, pari a circa 145 MW complessivi, hanno segnato un aumento del 5% rispetto al 2018.

Bene ma non benissimo. Da una parte infatti si registra un rallentamento rispetto alla nuova capacità installata nel trimestre precedente (ottobre-dicembre).

Ma soprattutto l’Italia è troppo lontana dagli obiettivi fissati al 2030 dal PNIEC – Piano nazionale integrato per l’energia ed il clima.

Rinnovabili: potenza connessa per fonte nel primo trimestre negli anni 2017/2019

E’ necessario, si legge nel comunicato dell’Anie, che aumentino le nuove installazioni di eolico, fotovoltaico e idroelettrico, ma anche che vengano realizzati importanti interventi di revamping/repowering. Quest’ultimo è però un segmento di non semplice valutazione poiché mancano dati ufficiali.

Secondo il GSE nel 2018 ci sono stati 314 interventi di potenziamento non incentivato su impianti fotovoltaici, il 72% dei quali su piccoli impianti, di potenza < 20 kW e il 28% su impianti di potenza tra 20 e 1.000 kW; mentre non si segnala alcun intervento su impianti più grossi, di potenza > 1.000 kW.

Anie Rinnovabili spera che ci possa essere una spinta alle installazioni fotovoltaiche ed eoliche nel settore terziario ed industriale grazie alla proroga del super-ammortamento al 130% fino al 31 dicembre 2019, inserita nel Decreto Crescita pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso aprile, e all’apertura delle procedure competitive del DM FER.

 

Fotovoltaico

Per quanto riguarda il fotovoltaico con i 39 MW di connessioni a marzo 2019, il settore nel periodo gennaio-marzo raggiunge gli 105 MW complessivi,  in crescita del 18% rispetto allo stesso periodo del 2018. In aumento del 17% anche il numero di unità di produzione connesse, grazie soprattutto alle detrazioni fiscali confermate anche nella Legge di Bilancio 2019.

Fotovoltaico: Potenza connessa mensilmente gennaio-marzo 2019

Gli impianti di tipo residenziale, con il 59% della nuova potenza installata nel primo trimestre, fanno ancora la parte del leone. 

A livello regionale in termini di potenza crescono Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lazio, Sardegna, Trentino-Alto Adige, in calo Emilia-Romagna, Molise e Umbria. Per quanto riguarda le unità di produzione in crescita Abruzzo, Basilicata, Calabria e Friuli-Venezia Giulia, il maggior decremento si registra in Emilia Romagna, Toscana e Veneto.

A marzo è stato attivato un impianto di circa 3 MW nel Lazio.

Eolico

Con 60 kW di nuove installazioni il comparto raggiunge nel complesso 31 MW, +24% rispetto al primo trimestre 2018. Cala invece del 68% il numero di unità di produzione connesse.

 Eolico: potenza connessa mensilmente tra gennaio e marzo 2019

Il 99% della potenza connessa si trova nelle regioni del Sud Italia e le richieste di connessione di impianti superiori ai 200 kW rappresentano il 99% del totale.

Idroelettrico

Continua il trend negativo per l’idroelettrico che a marzo raggiunge 2 MW, per un totale di 9 MW nel 2019, in calo del 64% rispetto al primo trimestre 2018. +13% invece per le unità di produzione.

In Valle d’Aosta e Piemonte, dove è stato attivato un impianto da 1 MW, si segnala il maggior incremento di potenza. 

Gli impianti di taglia inferiore a 1 MW connessi nel 2019 rappresentano il 40% del totale installato.

Idroelettrico: potenza connessa mensilmente gennaio-marzo 2019

Bioenergie

A marzo sono stati attivati 4 impianti in concomitanza con la diminuzione di potenza per 15,9 MW a causa della disattivazione di un impianto da 16 MW in Emilia-Romagna. Nel complesso nel primo trimestre si registra una riduzione di 14MW di potenza

Bioenergie: potenza connessa nel primo trimestre 2019

Rispetto all’ultimo trimestre 2018 l’analisi congiunturale mostra un significativo decremento (-68%) della potenza potenza totale degli impianti connessi in rete nel primo trimestre 2019. 

Variazioni congiunturali potenza impianti rinnovabili connessi tra ultimo trimestre 2018 e primo 2019

Per quanto riguarda la produzione da energie rinnovabili, a Marzo 2019 il 34% della produzione elettrica nazionale netta è dato da FER. La produzione nel periodo gennaio-marzo 2019 rispetto allo stesso trimestre 2018 registra i seguenti dati: Eolico +16,2%, fotovoltaico +35,6%, Idroelettrico -12,0%, Bioenergie -0,9%, Geotermia -1,0%. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico, Idroelettrico, Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento