L’eco-edilizia ”made in Italy” arriva in Ungheria

A cura di:

E' stato inaugurato il 27 giugno il Centro Congressi del Rec (il Centro regionale per l'ambiente dell' Europa Centro orientale): un edificio ad emissioni zero e a piena autosufficienza energetica, progettato interamente da Architetture Sostenibili, societa' di Palermo, sotto la supervisione del Politecnico di Milano e con un finanziamento del Ministero dell'Ambiente per 1,75 milioni di euro.
Il Centro, che sorge a Szentendre, a pochi chilometri da Budapest, e' il primo eco-edificio a zero emissioni di tutta l'Europa centro orientale e il terzo nel mondo.
''Questa cooperazione ambientale – ha dichiarato il presidente del Rec e direttore generale del Ministero dell'Ambiente Corrado Clini – costituisce un'opportunita' per la crescita economica e sociale secondo un modello di sviluppo sostenibile dei paesi dell'Europa centro orientale, che soffrono ancora di un grave deficit ambientale. Inoltre – ha concluso – puo' diventare uno strumento di promozione per le tecnologie e le progettazioni italiane'''. Il nuovo Centro Conferenze e' a zero consumo di energia di origine fossile: tutta l'energia e' infatti fornita da un sistema fotovoltaico (29,5 kWp) connesso alla rete e integrato nella facciata sud ed in una pensilina sul tetto dell'edificio.
L'eco-struttura inoltre e' stata progettata per minimizzare la dispersione di calore in inverno e per creare una barriera al calore in estate e, nello stesso tempo, per sfruttare al massimo la luce naturale.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Acqua, Architettura sostenibile, Illuminazione, Incentivi e finanziamenti agevolati, Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento