L’UE chiede più ambizione su efficienza energetica e rinnovabili

Il parlamento europeo ha votato due risoluzioni per assicurare che tutti gli stati membri raggiungano gli obiettivi di efficienza energetica ed energie rinnovabili entro il 2020

I deputati europei hanno votato lo scorso giovedì due risoluzioni. La prima, approvata con 444 voti favorevoli, 103 contrari e 23 astensioni, chiede più impegno e ambizione da parte degli stati membri che sono ancora lontani dal raggiungimento dell’obiettivo del 20% di rinnovabili entro il 2020.

La seconda risoluzione, approvata con 253 voti a favore, 193 contrari e 4 astensioni, dedicata agli obiettivi di efficienza energetica del 20% entro il 2020, evidenzia che c’è il rischio che non si raggiunga tale obiettivo se gli Stati membri non attueranno in pieno la legislazione comunitaria, in tempi più rapidi, utilizzando per esempio tutti i meccanismi di finanziamento esistenti in modo efficace.

La risoluzione ribadisce la richiesta del Parlamento di introdurre obiettivi vincolanti che assicurino che le energie rinnovabili coprano almeno il 30% del consumo totale di energia entro il 2030.

Considerando l’importanza dello sviluppo delle energie rinnovabili e della riduzione dei costi energetici i deputati invitano i paesi membri a sostenere l’autogenerazione e l’autoconsumo, investendo in programmi di informazione e sottolineano che la “prossima revisione della direttiva sulle energie rinnovabili dovrebbe prevedere misure per promuovere e incoraggiare gli investimenti in questi settori”.

I deputati evidenziano il ruolo centrale dei consumatori è decisivo per il raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica, ad esempio attraverso la ristrutturazione efficiente degli edifici residenziali, il teleriscaldamento e i sistemi di raffreddamento.

I vari Stati sono invitati a promuovere nuovi progressi tecnici in settori quali raffreddamento, illuminazione e isolamento.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Efficienza energetica

Le ultime notizie sull’argomento