IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Un edificio in CasaClima A che non rinuncia al design

Un edificio in CasaClima A che non rinuncia al design

A Ora, in provincia di Bolzano, è stato realizzato Aurum, complesso edilizio certificato CasaClima A & Nature che ha previsto costi di realizzazione e di esercizio molto bassi. Grazie a materiali sostenibili, fotovoltaico e pompe di calore il bilancio energetico dell'edificio è pari a zero

 

la redazione

 

Aurum: edificio in CasaClima A che non rinuncia al design

 

Indice degli argomenti:

Aurum inaugurato a Ora, nei pressi del lago di Caldaro, è un condominio formato da 14 appartamenti, su un totale di 4 piani, realizzato grazie a un progetto condiviso e partecipato tra la Cooperativa edilizia committente dell’intervento, i progettisti dello Studio Solarraum, aziende del territorio e i singoli nuclei familiari coinvolti, che hanno potuto manifestare le proprie esigenze progettuali che, laddove possibile, sono state rispettate in fase di esecuzione dei lavori, realizzando interventi “su misura” e creando un forte senso di comunità tra tutti gli inquilini.

 

Aurum: edificio in CasaClima A che non rinuncia al design

 

In ogni caso si tratta di scelte progettuali che in futuro potranno essere modificate a seconda delle esigenze, grazie alla grande flessibilità degli spazi interni assicurata dal sistema costruttivo a secco

Il progetto

L’edificio plurifamiliare si caratterizza per altezze variabili, con un colore della struttura che cambia tra piano terra e i piani sovrastanti e un sistema di terrazze allestite come giardini verdi.

 

Aurum: edificio in CasaClima A che non rinuncia al design

 

Le logge aggettanti coperte di cui sono dotati gli appartamenti danno la possibilità di godere in tutti i mesi dell’anno degli spazi all’aperto.

 

Le aperture in facciata, pensate per ottimizzare gli apporti solari, sono irregolari perché riflettono la suddivisione dei vari appartamenti.

 

Aurum: edificio in CasaClima A che non rinuncia al design

 

Grazie a precise scelte progettuali, tra cui la riduzione dei vani scala da tre a due, è stato possibile mantenere molto bassi i costi di realizzazione, manutenzione e di esercizio, basti pensare che il costo di Aurum è di 1470 Euro al mq.

Sostenibilità, rinnovabili e CasaClima A

I progettisti hanno posto molta attenzione a risparmio energetico e sostenibilità in tutte le fasi: grazie anhe all’utilizzo delle energie rinnovabili Arum è infatti certificato CasaClima "A & Nature".

 

Per fare qualche esempio sono stati utilizzati solo materiali ecologici e non sintetici, quali canapa, fibra di legno e cellulosa, intonaci e pitture privi di evaporazioni, quali per esempio VOC o formaldeide, i serramenti sono in legno e il sistema di isolamento a cappotto esterno è stato realizzato con 20cm di fibra di canapa, prodotto ecologico, completamente riciclabile dopo lo smaltimento, che assicura ottimo isolamento termico in tutte le stagioni e isolamento acustico.

A questo proposito va segnalato che si tratta di uno dei progetti in cui, a livello europeo, la fibra di canapa è stata utilizzata su una superficie così vasta.

 

Aurum: edificio in CasaClima A con isolamento a cappotto in canapa

 

Protagoniste del progetto, nato con l’obiettivo dell’indipendenza energetica dalle fonti fossili, sono state anche le energie rinnovabili, tanto che il bilancio energetico dell'edificio è pari a zero.

 

In particolare sono state installate due pompe di calore collegate a un sistema di sonde geotermiche, in copertura sono posti pannelli fotovoltaici che coprono completamente il consumo per riscaldamento, raffrescamento, acqua calda sanitaria, servizi condominiali (ascensori, illuminazione etc.), e di parte dei consumi elettrici delle abitazioni.

 

Aurum: edificio in CasaClima A e massima personalizzazione degli spazi

 

Inoltre nei singoli appartamenti sono garantiti il miglior comfort abitativo e salubrità dell’aria grazie a un impianto di ventilazione meccanica con recupero di calore, che prevede filtri antipolline e un sistema automatizzato con sensore di CO2.

 

Scelte che si traducono in bassissimi consumi e costi contenuti: il fabbisogno energetico per riscaldamento pari a 14 kWh/m2 anno è infatti completamente coperto dalle fonti rinnovabili.

 

Scheda progetto

      • Superficie lorda: 1375 m2 - Superficie netta: 1310 m2
      • Volume: 5900 m3
      • Realizzazione: 2015-2016
      • Costi: 1.470 €/m2
      • Emissioni di CO2 all’anno: 2 kg/m2, a
      • Fabbisogni energetici: 14 kWh/m2, a
      • Committente: Cooperativa Aurum
      • Architetto: Barbara Wörndle - Solarraum Srl - Progetto energetico: Ing. Oscar Stuffer -  Solarraum Srl  Progetto esecutivo: Ing. Oscar Stuffer - Solarraum Srl
      • Progetto statico: Kauer – KTB Engineers Design Group

 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
20/09/2019

In Kenia l’acqua del mare diventa potabile grazie all’energia solare

La ONG GivePower ha realizzato e installato lungo le coste della città di Kiunga, in Kenia, il primo impianto di trattamento dell’acqua che sfrutta l’energia solare per rendere potabile l’acqua del mare. Un sistema rivoluzionario ...

19/09/2019

Celle solari organiche per alimentare l'indoor

Scienziati svedesi e cinesi hanno sviluppato nuove celle solari organiche ottimizzate per convertire la luce ambientale interna in elettricità. L'energia che producono è bassa, ma è sufficiente per alimentare i milioni di sensori Iot che ...

18/09/2019

Tetti verdi: Turf house islandesi possibili patrimonio dell’Unesco

L’Islanda, come la maggioranza dei paesi nordici, ha sviluppato nel corso dei secoli edifici peculiari caratterizzati dalla presenza di manto erboso in copertura: le cosiddette Turf house con tetto verde, letteralmente case di torba.   A ...

13/09/2019

A Klimahouse Lombardia 2019 la nuova palestra scolastica nZEB

In occasione di Klimahouse Lombardia 2019, fiera annuale dedicata all’educazione e allo sviluppo sostenibile e sensibile ai temi di riqualificazione del patrimonio scolastico, sarà possibile visitare il cantiere della nuova palestra della Scuola ...

13/09/2019

New Angle: architettura in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile

Costruire case sostenibili, rafforzare il senso di comunità e valorizzare la biodiversità senza rinunciare al design e alla funzionalità. Tutto questo è New Angle, il complesso edilizio con sede a Copenaghen creato per seguire gli ...

10/09/2019

Decreto FER1, analizziamo i dettagli

Dopo l’emanazione del tanto atteso Regolamento Operativo per l’iscrizione ai registri e alle aste del Decreto 4 Luglio 2019, meglio noto come Decreto FER 1, da parte del GSE, è finalmente possibile fare un’analisi dei dettagli ...

06/09/2019

Il grattacielo galleggiante che ricicla i rifiuti dell’oceano

Un mega impianto di recupero di materiale associato ad un impianto di trattamento delle acque. Tutto questo è Filtration, il grattacielo galleggiante immaginato per ripulire i nostri oceani dalla plastica. I rifiuti recuperati vengono impiegati per ...

05/09/2019

Reiventing Cities a Reykjavik

Nella capitale islandese, due complessi edilizi a basse emissioni di carbonio sono i progetti premiati dal bando internazionale promosso da C40. Il primo, Living Landscape, prevede di realizzare il più grande edificio in legno del Paese, ...