IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Benessere e sostenibilità: a Milano la Summer School dedicata

Benessere e sostenibilità: a Milano la Summer School dedicata

ASviS lancia un nuovo progetto per il benessere e la sostenibilità nelle città e organizza una scuola estiva dal 31 agosto al 7 settembre, in collaborazione con il Comune, le università milanesi e la Fondazione Eni Enrico Mattei. La formazione avrà luogo presso la sede della Fondazione Eni, mentre il Residence dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano fornirà l'ospitalità ai fuori sede.

 

A cura di Fabiana Murgia

 

 Obiettivi Summer School

 

La Summer School milanese è indirizzata agli amministratori locali comunali, ai docenti, ai dottorandi e alle associazioni che si occupano di politiche territoriali e si pone l’obiettivo di fornire una formazione di alto livello trattando temi relativi al benessere e alla sostenibilità.

L’attenzione della “Summer School sul benessere e la sostenibilità delle città 2019” è rivolta, appunto, al futuro delle città e il sostegno per questa iniziativa arriva dalla collaborazione diretta tra Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, il laboratorio sul futuro della città “Milano 2046” promosso dalla Presidenza del Consiglio comunale, le università milanesi Bicocca, Bocconi, Cattolica del Sacro Cuore, Humanitas, IULM, La Statale, Politecnico e San Raffaele, e la Fondazione Eni Enrico Mattei.

Il presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé si è espresso positivamente a proposito di queste collaborazioni e ha definito le caratteristiche principali della Summer School milanese: “Grazie alla collaborazione tra le più importanti istituzioni accademiche cittadine insieme ad ASviS, parte da Milano un progetto che guarda al futuro delle città. L’obiettivo è di fornire ad amministratori, docenti e studiosi strumenti e conoscenze utili a governare i territori, sviluppare politiche improntate sulla sostenibilità e il benessere e promuovere consapevolezza sulla centralità di questi temi. La sinergia tra pubblico e privato conferma anche nel caso della Summer School la capacità di fare rete del nostro territorio, un elemento di cui siamo orgogliosi”.

Scuola estiva sostenibile

È fondamentale poter fornire una formazione di alto livello e rendere consapevoli i partecipanti a proposito dei temi trattati dall’Agenda 2030, offrendo gli strumenti necessari alla promozione di politiche integrate finalizzate alla diffusione di opere sostenibili.

 

ASviS è impegnata già da diverso tempo in questo tipo di attività formative, come ha confermato lo stesso portavoce dell’associazione, Enrico Giovannini: “In ASviS siamo da tempo impegnati a realizzare corsi di alta formazione, in sinergia con le università, aziende e ordini professionali, perché crediamo che politiche efficaci, la buona amministrazione e la corretta informazione passino per la conoscenza dei fenomeni e la lettura degli stessi nella loro complessità”.

 

La formazione prevista dalla Summer School seguirà una metodologia di tipo blended learning, associando alle attività svolte in aula anche attività mediate di e-learning e attività progettuali.

Le lezioni formative saranno dedicate a tre aree principali:

  • Sapere– Questo campo riguarda le conoscenze e ha l’obiettivo di trasmettere ai partecipanti le competenze necessarie per comprendere i concetti legati al benessere e allo sviluppo sostenibile.
  • Saper fare – L’ambito è quello delle competenze e degli strumenti e punta allo sviluppo delle competenze utili per studiare, affrontare e pianificare il futuro delle città.
  • Saper essere – Fondamentale nel piano formativo considerare atteggiamenti e valori, trattando temi filosofici, psicologici, antropologici, etici con approfondimenti in grado di stimolare la predisposizione al bene comune e alla sostenibilità come lenti attraverso le quali guardare il mondo.

I posti disponibili per la Summer School ammontano a 50 e sono disponibili per amministratori pubblici locali, docenti scolastici di ogni ordine e grado e delle università, dottorandi e rappresentanti di organizzazioni e associazioni impegnati in attività politiche territoriali.

 

È necessario presentare le domande di iscrizione entro il 28 giugno attraverso il sito di Milano2046 o il sito ASviS compilando l’apposito modulo e versando la quota di partecipazione.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
11/10/2019

Architettura e riciclo: arriva l’onda di New Wave per una scuola in Messico

Lo studio di progettazione UMA ha deciso di recuperare e riciclare i rifiuti in plastica per creare l’originale facciata di una scuola d'arte in Messico   la redazione      L’emergenza rifiuti è uno dei temi ...

09/10/2019

Il Veneto traccia la strada verso un futuro a zero emissioni

Una regione completamente sostenibile, alimentata solo da rinnovabili e a zero emissioni di CO2 entro il 2050. Questi gli ambiziosi obiettivi presentati da un team di ricercatori dell'Università di Padova.        Un team di ...

09/10/2019

La città foresta a Cancun

Stefano Boeri, architetto italiano che ha preso parte al Climate Action Summit di New York, da anni impegnato verso lo studio di modelli di riforestazione urbana, presenta il suo progetto di Smart Forest City in Messico, un’idea di città ...

08/10/2019

Rinnovabili: in 10 anni di investimenti quadruplicata la capacità installata

Gli investimenti nelle rinnovabili nel periodo 2010-2019, guidati dall'energia solare, hanno superato i 2,5 trilioni di dollari. La capacità installata è passata da 414 GW a circa 1.650 GW. Nel 2018 gli investimenti in ...

04/10/2019

Federbeton apre le porte alla comunità per parlare di sostenibilità e innovazione

Federbeton promuove un’iniziativa sostenibile aprendo le porte di cinque importanti cementifici per parlare di innovazione ai cittadini. Gli appuntamenti previsti riguardano gli impianti di Colleferro, Galatina, Matera e Ternate che apriranno al ...

04/10/2019

Nel Def l’impalcatura per lo sviluppo sostenibile del Paese

Il governo vede nel Green new deal “uno degli assi” della Legge di Bilancio in grado di orientare “gli investimenti verso una maggiore sostenibilità”. C’è un ddl collegato a Manovra. Il ministro ...

04/10/2019

Offerte luce green come funzionano

Sempre più spesso, tra le migliori offerte luce, vengono annoverate le cosiddette “offerte luce green”.  Si tratta di tariffe che prevedono la fornitura di energia elettrica prodotta esclusivamente da fonti ...

03/10/2019

Economia sostenibile, il Piano per il clima della Germania vale 100 miliardi

Dal carburante più caro alle eco-obbligazioni, le misure del governo di Angela Merkel Entro il 2023 i primi 54 miliardi per spingere il trasporto ferroviario, alzare il prezzo dei biglietti aerei, incentivare le auto elettriche, puntare sulla ...