IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > La facciata termoattiva che riduce i consumi energetici

La facciata termoattiva che riduce i consumi energetici

Samso si occuperà della riqualificazione degli edifici comunali del Comune di Certosa di Pavia: il primo intervento prevede l'applicazione di una facciata termoattiva che trasformerà la sede del Municipio in un edificio NZEB

 

La facciata termoattiva che riduce i consumi energetici installata nel municipio di Certosa di Pavia

 

La ESCo Samso si è aggiudicata una commessa da 1,8 milioni di euro per la realizzazione di interventi di riqualificazione efficiente di alcuni degli edifici comunali del Comune di Certosa di Pavia (PV), ovvero il Municipio, la sede della direzione e segreteria didattica, il nido d’infanzia, la scuola d’infanzia, primaria e secondaria di primo livello, oltre agli ambulatori medici. 

Samso anticiperà l’investimento che verrà poi recuperato grazie ai risparmi garantiti dagli interventi di efficientamento energetico, a carico del Comune non vi sarà alcun onere finanziario.

 

Il progetto parte da un interessante intervento di riqualificazione del Municipio che prevede l’applicazione  una innovativa facciata termoattiva che assicurerà la riduzione dell’80% dei consumi energetici e trasformerà il Comune in un un edificio NZEB, a consumo energetico pari quasi allo zero.

 

Igor Bovo, Amministratore Delegato di Samso Spa sottolinea che dagli interventi di riqualificazione deriveranno importanti vantaggi per l’ambiente, la salute e le bollette, con la previsione di ridurre circa 350 mila kg all’anno la CO2 immessa in atmosfera. 

Il progetto di riqualificazione con la facciata termo attiva

Gli interventi di retrofit energetico interesseranno principalmente l’involucro degli edifici senza impattare sulle attività quotidiane che si svolgono all’interno degli stessi.

 

La facciata termo attiva, che sarà applicata nella sede del Municipio e che prevede l’uso di intonaco termo attivo e una serpentina, si fonda sul principio di attivazione termica delle pareti dell’edificio, attraverso il riscaldamento e il raffrescamento delle superfici opache delle pareti esterne, e prevede l’uso del sole come fonte di energia rinnovabile e gratuita.

 

Il sistema sarà collegato all’impianto di pannelli solari installati sul tetto, l’energia prodotta da questi sarà indirizzata a una pompa di calore che attiverà il sistema di facciata termo attiva che, grazie al collegamento con centraline domotiche, potrà essere gestito anche da remoto.

 

L’intervento prevede inoltre la sostituzione dei serramenti con prodotti ad alte prestazioni e l’installazione di un sistema frangisole, con una parziale schermatura, per evitare l’irraggiamento diretto.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
24/05/2019

Addio plastica monouso: dal 2021 considerata fuori legge

La plastica monouso verrà definitivamente bandita dal 2021. Lo ha stabilito una direttiva ratificata dal Consiglio dell'UE lo scorso 21 maggio, segnando la svolta tanto attesa in seguito alle proposte avanzate dalla Commissione per affrontare il ...

22/05/2019

Risparmio energetico e riqualificazione degli edifici

Il risparmio energetico comprende sia gli interventi che consentono di ridurre il consumo di energia per svolgere le nostre attività, sia quelli che permettono di produrre energia a minor impatto ambientale e dispendio ...

21/05/2019

Ad aprile cala la produzione elettrica, ancora in crescita l'eolico

Ad aprile cala dello 0,6% la domanda di elettricità in Italia, l'eolico ancora positivo segna un +20,8%.  Il fotovoltaico copre il 9,1% della domanda ma cala la produzione     Pubblicato da Terna - società che gestisce ...

20/05/2019

Ambiente e lotta a cambiamenti climatici, mappa programmi per prossime Europee

C’è un po’ di verde in tutti i partiti che corrono per le elezioni Ue. Il nostro Paese sembra indietro se si guarda al Piano clima e energia. Servono scelte di fronte agli impegni decisi dalla Cop21 a Parigi. E un po’ tutti se la ...

17/05/2019

Produzione di energia pulita in crescita in Italia

Il GSE, società impegnata nella promozione dello sviluppo sostenibile, ha reso pubblico il rapporto relativo all’attività di consumo energetico in Italia nel corso del 2018, dal quale si evince che il 18,1% del fabbisogno energetico ...

17/05/2019

Record idrogeno green grazie al solare a concentrazione

I ricercatori dell'EPFL hanno creato un dispositivo intelligente in grado di produrre grandi quantità di idrogeno pulito. Installato un impianto pilota nel campus dell'EPFL.       Produrre idrogeno pulito in grandi qualtità ...

16/05/2019

Ricavare idrogeno e metano dalle acque reflue dei frantoi

In occasione dell’evento InnovAgorà, tenutosi presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, ENEA ha presentato la tecnologia che permette di ricavare energia pulita dalle acque residue dei frantoi.   A cura di Fabiana ...

13/05/2019

Energia, l’Italia ha un ruolo strategico nella ricerca

Nella transizione energetica che vive il sistema elettrico l’Italia ha un ruolo strategico. Lo ha affermato il sottosegretario Davide Crippa in visita da CESI e RSE   a cura di Ivan Celeste   Da sinistra Matteo Codazzi - CESI, Davide ...