IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Fotovoltaico l'Istituto Italiano della Saldatura di Genova

Fotovoltaico l'Istituto Italiano della Saldatura di Genova

Sul terrazzo di copertura della Sede Centrale di Genova dell'Istituto Italiano della Saldatura è stato messo in servizio la settimana scorsa, dopo il placet degli enti competenti e della Provincia di Genova, un impianto fotovoltaico tra i più importanti della Liguria.
L'impianto sviluppa una potenza di picco pari a 28,16 kW, la massima realizzabile nell'area disponibile, producendo energia per circa 33.000 kWh/anno, grazie all'impiego di n. 128 pannelli in silicio policristallino ad alta produttività, estesi su un'area di 600 m2, che fanno capo a n. 5 inverter, scelti tra i migliori disponibili sul mercato.
"Il collegamento alla rete dell'Ente Distributore - spiegano gli esperti dell'Istituto - è stato realizzato in accordo alla normativa CEI 0-16, con la possibilità di interscambiare con la rete l'energia prodotta sulla base delle modalità contenute nel DM 19 Febbraio 2007, il cosiddetto "Nuovo Conto Energia", che prevede la concessione di un incentivo di 0.38 €/kWh sull'energia prodotta per una durata di 20 anni". 
Cosa da non sottovalutare, è inoltre possibile beneficiare di un premio aggiuntivo sino al 30% della tariffa incentivante, qualora vengano effettuati miglioramenti superiori al 10% della prestazione energetica edificio (art. 7 Decreto 19 Maggio 2007).
Un ulteriore vantaggio riguarda l'utilizzo diretto dell'energia prodotta, non soggetta a tariffa e di cui l'ente genovese ne risparmia il relativo costo (0.16 €/kWh nel 2008); naturalmente nella rete ENEL viene immessa solo la differenza di energia che IIS non è in grado di utilizzare, differenza assai trascurabile.
"Il vantaggio di investire sugli impianti fotovoltaici - precisa l'Ing. Mauro Scasso, Segretario Generale dell'Istituto - non riguarda solo l'ambiente, dal momento che tali interventi risultano particolarmente convenienti, grazie anche all'utilizzo degli incentivi pubblici che consentono tempi relativamente brevi di ritorno/investimenti. Nel caso specifico, il risparmio complessivo sui costi energetici dell'Ente genovese è valutabile a regime intorno al 20-30%".
La scelta del Fotovoltaico si inquadra nel contesto di un programma di riduzione dei consumi e dei costi energetici che, unitamente ad altri interventi già avviati (maggiore efficacia dei sistemi di riscaldamento, riduzione delle dispersioni termiche del fabbricato ed adozione sistemi di illuminazione a basso consumo) permetteranno all'Istituto di abbassare il proprio impatto ambientale in modo significativo.
 "La conseguente produzione di energia elettrica - conclude l'Ing. Ferruccio Bressani, numero uno di Ansaldo Superconductors e Presidente dell'IIS - eviterà l'immissione nell'atmosfera di circa 24.000 Kg/anno di CO2, se comparata rispetto a quella ottenuta con i sistemi di produzione più tradizionali che utilizzano i combustibili fossili".
Infine va sottolineato che la struttura con impatto ambientale zero è completamente "invisibile",  infatti i pannelli sono visibili soltanto  dall'aereo.

Fotovoltaico l'Istituto Italiano della Saldatura di Genova

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/08/2019

Liconico grattacielo a energia quasi 0 che richiama la bandiera del Kazakistan

Tower of the sun è un grattacielo futuristico alto 121 metri con un’apertura enorme al centro che ricorda il sole presente nella bandiera kazaka. Una reinterpretazione moderna e sostenibile per la capitale Nursultan. L’edificio sfrutta la ...

21/08/2019

LHarvard Center for Green Buildings and Cities diventa ad energia zero

HouseZero è la sede dell’Harvard Center for Green Buildings and Cities; grazie ad una riconversione completa e profonda, la vecchia casa degli anni ’20 è stata trasformata in un vero e proprio laboratorio vivente, diventando ad ...

20/08/2019

Lumire, Lumires, il padiglione francese per Expo 2020 di Dubai

Brune Poirson, Ministro della transizione ecologica e solidale, ha svelato Lumière, Lumières, il padiglione della Francia per l'Esposizione Universale Expo 2020 di Dubai, una visione audace, conquistatrice e innovativa della ...

19/08/2019

Pesce mangia-plastica: il rimedio estivo per liberare le spiagge dai rifiuti

Quest’anno contribuire alla pulizia delle spiagge sarà un gioco: a Torre Canne è stato realizzato un pesce mangia-plastica per liberare le spiagge dai rifiuti educando le persone alla sostenibilità anche durante le ...

16/08/2019

La torre in legno con foresta verticale integrata

Sarà una delle strutture in legno più alte d’Europa e sorgerà nel cuore di Zagabria, per diventarne il simbolo. Separerà la città vecchia dalla nuova, ricostruita nel dopoguerra. Una torre strategica che integra una ...

13/08/2019

Fotovoltaico: lefficienza di Nice Solemyo per impieghi residenziali

Il fotovoltaico permette di soddisfare esigenze che interessano ambiti differenti, tant’è che l’utilizzo di pannelli solari può coprire ingenti necessità a livello industriale, alimentando per esempio la produzione, oppure ...

12/08/2019

Moduli in legno e pareti di paglia per le scuole del Malawi

Sostenibilità, modularità e materiali locali. Sono i requisiti principali soddisfatti dal nuovo progetto di scuola per i bambini del Malawi. Un progetto a scopo benefico che può essere replicato a livello globale. Una struttura in legno ...

09/08/2019

Il mondo a rischio "apartheid climatico"

Il cambiamento climatico avrà l'impatto peggiore sulle popolazioni più vulnerabili e i paesi meno svilippati. Secondo un esperto delle Nazioni Unite entro il 2030 potrebbe causare la povertà per 120 milioni di ...