IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Un grattacielo urbano che respira per dare nuova vita a Shenzhen

Un grattacielo urbano che respira per dare nuova vita a Shenzhen

Progettato per uno dei distretti più densamente popolati della città cinese, Futian, il nuovo grattacielo sarà un importante centro culturale in grado di risanare la qualità urbana e la vita pubblica dei cittadini cinesi. Alto 150 metri, sarà avvolto da una facciata con griglie triangolari che favoriscono l’ingresso della luce e della ventilazione naturale, aiutando la “respirazione” dell’edificio.

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Render grattacielo urbano che respira a Futian, Shenzhen

 

Shenzhen è una delle città cinesi che sta evolvendo velocemente, dal punto di vista urbano e demografico. Il distretto di Futian è una delle aree più antiche della città e tra le più densamente popolate.

 

Per donare nuova vita al distretto e rinvigorirlo dal punto di vista culturale lo studio di architettura olandese Mecanoo ha proposto un centro di cultura civica che “respira”. Il nuovo edificio, vincitore del concorso internazionale indetto dall’amministrazione locale per accelerare lo sviluppo culturale del distretto di Futian, offre spazi polifunzionali, e si estende su una superficie totale di circa 93.000 metri quadrati.

Render grattacielo urbano che respira a Futian, Shenzhen

 

Il progetto si concentra su spazi semi-aperti, che favoriscono l’ingresso della luce naturale e ospitano diversi spazi verdi.
Lo schema vincente del progetto – dichiarano gli architetti – è lo sky garden sulla cima dell’edificio, accompagnato da numerosi giardini pubblici all’interno. La vita pubblica a Shenzhen, come in altre città subtropicali, prospera in spazi semi-aperti. La nostra proposta dunque è un edificio che respira: aperto alla luce del giorno, alle correnti di raffrescamento naturale e con tanto verde”, concludono.

Il nuovo centro culturale: un grattacielo che respira

Sviluppato in pianta con forma a “L”, il nuovo edificio sarà alto 150 metri e per soddisfare l’elevata densità di popolazione del distretto di Futian, ospiterà tre teatri, un centro culturale, una biblioteca, una sala espositiva, un centro di attività per giovani e anziani, un complesso sportivo, strutture commerciali e per finire, un asilo.

 

Render grattacielo urbano che respira a Futian, Shenzhen. I giardini interni 

L’intera struttura è avvolta da una facciata a griglie triangolari, in grado di fornire al nuovo centro culturale un’identità architettonica unica e inconfondibile.

 

Per attrarre le attività pubbliche, gli architetti hanno pensato di creare una forte connessione con gli spazi urbani circostanti, per questo il piano terra è il più aperto possibile. Una piazza pubblica esposta a sud e un ampio passaggio pedonale est-ovest forniscono i giusti collegamenti pedonali al nuovo edificio.


All'interno del centro culturale, il piano terra è vivace e connesso con l’esterno grazie ad ampie facciate vetrate che invitano ad entrare da ogni direzione.

 

Render grattacielo urbano che respira a Futian, Shenzhen. I giardini interni

 

L’ingresso dell’edificio si collega direttamente con la hall del teatro, che rappresenta il principale catalizzatore urbano del centro culturale. Grazie alla permeabilità verso l’esterno, ai passaggi pedonali con le strade confinanti e alla vicina stazione della metropolitana, il nuovo edificio è perfettamente collegato all’ecosistema urbano circostante.

 

Render interno grattacielo urbano che respira a Futian, Shenzhen. Verde e scale mobili

 

Una volta all’interno, i cittadini sono incentivati a salire sullo sky garden attraverso efficienti ascensori e lunghe scale mobili che, come una serie di arterie, portano vita all’interno dell’edificio, attraversando atri verdi e terrazze che, oltre a collegare gli utenti alla natura, forniscono ombra e refrigerio dal caldo clima tropicale, creando un’esperienza unica mentre si sale sulla cima del grattacielo.

 

img by studio Mecanoo

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
27/05/2020

Seafire Resort: l’eco-resort di lusso che strizza l’occhio all’ambiente

Oltre al comfort e al lusso dei suoi spazi, il resort sostenibile presenta diverse caratteristiche ecologiche, tra cui energia solare, illuminazione a led, materiali da costruzione riciclati, piante autoctone e persino una illuminazione turtle ...

22/05/2020

Rispetto della tradizione e innovazione

Sono iniziati a Bolzano i lavori di costruzione dell'albergo La Briosa. Il progetto firmato dagli architetti Felix Perasso e Daniel Tolpeit unisce sapientemente il rispetto delle tradizioni altoatesine e un design innovativo     Tradizione e ...

15/05/2020

Progettata a Dallas la parete verde più alta del Nord America

La società di investimenti Rastegar Property Company ha annunciato l'intenzione di realizzare a Dallas la parete verde vivente più alta del Nord America sulla facciata di un grattacielo di 26 piani.   a cura di Tommaso ...

05/05/2020

The Rainbow Tree: il grattacielo in legno con la doppia certificazione ambientale

La città di Cebu nelle Filippine ospita uno dei progetti architettonici più innovativi mai realizzati. L’uso combinato del legno con le tecniche di progettazione bioclimatica passiva e con le fonti rinnovabili, riduce la sua impronta di ...

04/05/2020

Rice House: alimentare l’economia circolare con la paglia di riso

Nell’ambito di un incontro virtuale organizzato dall’università di Pavia l’Architetto Tiziana Monterisi ha spiegato i principi che governano Rice House, start up nata dalla ricerca di soluzioni sostenibili e alternative ...

28/04/2020

Le proposte di Rete IRENE per rilanciare la filiera dell’edilizia post coronavirus

Rete IRENE ha avanzato, attraverso la pubblicazione di un Manifesto, 10 proposte concrete e specifiche finalizzate al rilancio della filiera edilizia per il post-emergenza da coronavirus.     La situazione con la quale l’Italia si ...

09/04/2020

Una galleria d’arte che produce energia dalla forza delle onde

La costa di Sochi, in Russia, potrebbe ospitare la Hydroelectric Sculpture Gallery, una galleria d’arte parzialmente sommersa. Oltre ad essere autosufficiente, grazie all’energia prodotta dal moto ondoso soddisferà ...

03/04/2020

Dune House, una casa vacanze nelle dune del Massachusetts

Una casa vacanze scolpita nelle dune di sabbia, completamente autosufficiente dal punto di vista energetico che conta sulla raccolta e riciclo dell’acqua piovana. Iper sostenibile per invertire il contributo dell’edilizia al cambiamento climatico, ...