IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Lucca: parte il progetto REBIR

Lucca: parte il progetto REBIR

E' partito il progetto “Rebir – risparmio energetico, bioedilizia, riuso” che vede coinvolti, oltre alla Provincia di Lucca, la Camera di commercio, l'Istituto nazionale di bioarchitettura, l'Environment Park di Torino e la Sevas società elettrica Valle del Serchio.

Si è tenuta, questa mattina, la prima riunione a Palazzo Ducale che è servita per impostare le attività dei prossimi mesi. Il progetto – presentato alla Regione Toscana dal Servizio ambiente dell'amministrazione provinciale, in risposta al bando per il cofinanziamento di programmi di attivazione di Agenda 21 locali – si pone l'obiettivo di dare un impulso alla sensibilizzazione verso la bioedilizia, all'utilizzo, quindi, di materiali non nocivi ed ecologici e, al tempo stesso, ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente nonché limitare l'utilizzo di consumo delle risorse non rinnovabili. “Agenda 21” è un programma delle Nazioni Unite dedicato allo sviluppo sostenibile: consiste in una pianificazione completa delle azioni da intraprendere, a livello mondiale, nazionale e locale dalle organizzazioni delle Nazioni Unite, dai governi e dalle amministrazioni in ogni area in cui la presenza umana ha impatti sull'ambiente.

“Rebir”, sarà avviato innanzi tutto su un progetto per un edificio campione, attraverso il quale quindi, vuole sviluppare in modo concreto il tema della bioarchitettura e della bioedilizia attravero il monitoraggio di un edificio campione e, inoltre, sarà predisposta una specifica sezione sul sito di Agenda 21, dove saranno disponibili tutti i materiali prodotto durante l'evolversi del progetto. Al termine verrà organizzato un seminario di presentazione dei risultati. Il progetto ha un costo totale di 106mila euro, cofinanziato per il 70 per cento dalla Regione Toscana e per il 30 per cento dalla Provincia di Lucca: le attività che riguardano questa iniziativa avranno una durata di 18 mesi.

“Il progetto – spiega l'assessore provinciale all'Ambiente, Maura Cavallaro – si colloca nell'ambito del processo di Agenda 21, intrapreso nel 1998 dalla Provincia di Lucca, con l'adesione alla Carta di Aalborg e proseguito con la stesura del Piano di azione. “Rebir” implica che l'abitare sia costruito in maniera sostenibile. E' su questo concetto che entrano in gioco diversi attori con relazione piramidali: alla base sta il “cittadino”, il quale, mediante comportamenti sostenibili, partecipa attivamente alla trasformazione del territorio (raccolta differenziata, acquisti verdi, consumi energetici). Poi vi sono i progettisti, che devono mettere in grado i cittadini di utilizzare nel migliore dei modi i mezzi a disposizione (edifici, impianti, materiali). In cima alla piramide vi è l'ente pubblico che deve attuare azioni di sensibilizzazione verso entrambi, per poter realizzare quella sostenibilità ambientale conclamata nei piani e programmi politici”.

L'iscrizione al gruppo di lavoro Forum Ag21 è aperta e per l'adesione si può contattare l'ufficio: Provincia di Lucca – Dipartimento Ambiente e Sviluppo – U.O.C. Sviluppo sostenibile, Agenda 21, Comunicazione – Cortile Carrara – Tel: 0583/417391 – 417300 – mail: info.agenda21@provincia.lucca.it

progetto rebir lucca

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
05/06/2020

I treni a idrogeno arrivano in Italia

Siglato un accordo quinquennale tra Alstom e Snam per lo sviluppo dei treni a idrogeno in Italia     Alstom, azienda specializzata nello sviluppo di soluzioni integrate per la mobilità sostenibile, e Snam, una delle principali ...

01/06/2020

Comunità energetiche: al via progetto europeo eNeuron

All’ENEA il coordinamento del progetto che ha l'obiettivo di sviluppare strumenti innovativi per la migliore gestione delle ‘comunità energetiche’, favorendo la transizione verso un sistema low-carbon.       L'Enea ...

30/05/2020

Dalla cucina alle camere: come risparmiare sul gas in casa

Sprechi, tariffe esose, fasce orarie, regolazione, misurazione: gestire l’uso del gas in casa comporta alcune difficoltà che possono tradursi in un costo esageratamente alto della bolletta. Come risparmiare? Scopriamo le principali tecniche per ...

29/05/2020

UE: rinnovabili per una ripresa economica sostenibile

La presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen ha presentato il programma biennale da 750 miliardi di euro che guarda alle energie rinnovabili per garantire la crescita sostenibile e l'occupazione della "Next Generation EU"   la ...

28/05/2020

Coronavirus: crollo degli investimenti energetici

Lo shock economico mondiale causato dalla pandemia di Covid-19 sta avendo effetti drammatici a livello globale sugli investimenti in tutti gli ambiti del settore energetico: dalla fornitura di carburante e di energia all'efficienza, con gravi implicazioni per ...

27/05/2020

Seafire Resort: l’eco-resort di lusso che strizza l’occhio all’ambiente

Oltre al comfort e al lusso dei suoi spazi, il resort sostenibile presenta diverse caratteristiche ecologiche, tra cui energia solare, illuminazione a led, materiali da costruzione riciclati, piante autoctone e persino una illuminazione turtle ...

26/05/2020

Le osservazioni di Italia Solare e Legambiente per far partire le Comunità energetiche

ITALIA SOLARE e Legambiente hanno risposto al documento di consultazione sulle comunità energetiche inviando ad ARERA le proprie osservazioni in 7 punti     ITALIA SOLARE e Legambiente hanno inviato ad Arera un documento in 7 punti con ...

25/05/2020

Le rinnovabili ad aprile coprono il 47% della domanda elettrica

I dati pubblicati da Terna confermano il calo della domanda di elettricità ad aprile; forte crescita per le rinnovabili che hanno coperto il 47% della domanda, contro il 36% del 2019. +26,9% per il fotovoltaico, in calo l'eolico     Gli ...