IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > REbuild: ripensare le città a partire dalle periferie

REbuild: ripensare le città a partire dalle periferie

L’edizione 2019 dell’evento che per la prima volta si svolge a Milano, attende i partecipanti con tre interessanti giornate ricche di spunti sul tema della sostenibilità ambientale nell’edilizia, considerando il ruolo di città e periferie. Iscrizioni aperte

 

Il 26 e 27 giugno a Milano ReBuild 2019

 

Il 26 e 27 giugno si terrà a Milano l’edizione 2019 di REbuild: una vera e propria piattaforma per l’innovazione delle costruzioni italiane, alla sua ottava edizione. In questo stimolante contesto è possibile confrontarsi con i professionisti e player interessati a sviluppare nuove opportunità di business. Non a caso è stata scelta la metropoli meneghina, al centro in questi ultimi anni di importanti trasformazioni e protagonista di innovativi e a volte sorprendenti progetti immobiliari e di rinnovamento. 

 

Thomas Miorin, Presidente di REbuild, sottolinea a questo proposito che "oggi Milano rappresenta non soltanto uno spazio di rinnovamento e il cuore del real estate italiano, ma il laboratorio dove il cambiamento è capace di coniugare la crescita con la sostenibilità e l’inclusione sociale". La stessa Fabbrica Orobia che ospiterà la manifestazione è un eccellente esempio di riqualificazione urbana realizzata con la collaborazione di tutti gli attori, pubblici e privati e con al centro la sostenibilità.

 

Il tema centrale di quest’anno è “(RE)making cities”, a partire da alcuni interventi di riqualificazione, in termini urbanistici, economici e sociali, in cui la partecipazione dei cittadini è stata centrale nel ripensare gli spazi. REbuild seleziona casi ed esperienze per condividere con i partecipanti le più interessanti trasformazioni delle attività di progettazione e gestione. 

Il ruolo della digitalizzazione per ripartire il settore dell’edilizia

In un mondo ormai completamente connesso è sempre più importante considerare il ruolo della digitalizzazione per il cittadino e la città. A questo proposito verrà proposto l'esempio della start up italiana Cuebiq che sta operando a New York per perfezionare la pubblicità negli spazi urbani "con l’obiettivo di capire come e da chi vengono utilizzati i luoghi nel tempo, per una gestione più intelligente degli sviluppi urbani".

 

Verranno inoltre presentate case history dedicate all'edilizia innovativa ed efficiente, tra cui il caso di Powerhouse che in Norvegia sviluppa, grazie alla collaborazione tra importanti realtà quali per esempio lo studio Snøhetta e un’azienda come Skanska, progetti immobiliari innovativi che producono più energia di quella che consumano, grazie alle nuove piattaforme integrate e con una filiera collaborativa e non competitiva.

 

REbuild 2019 partecipano anche importanti studi di progettazione internazionali e italiani che presenteranno le proprie esperienze. Tra questi Demogo o GGloop, racconteranno le proprie sperimentazioni nel campo dell’offsite, considerando sempre la qualità del progetto.

 

 Thomas Miorin, presidente di Rebuild

Thomas Miorin, Presidente di REbuild

Un workshop dedicato all'edilizia off-site

Ogni anno REbuild dedica spazio alle migliori tecnologie ed esperienze italiane di edilizia off-site, con attenzione a costi, tempi e prestazioni.
Non fa eccezione l'edizione 2019 che ospita un workshop in cui sarà possibile capire con i protagonisti del settore come un progetto tradizionale possa essere trasformato in un progetto off-site. Tutti gli interessati possono inviare entro il 20 giugno la propria candidatura via mail per presentare il proprio progetto e avere utili consigli su come potrebbe essere pensato, fabbricato e costruito in modo nuovo. 

Sono previsti tre tavoli di lavoro condotti da importanti realtà come Manni Group, Wolfhaus, Wood Beton; uno dedicato al residenziale, un secondo focalizzato su ospitalità e strutture sanitarie, il terzo pensato per il terziario, industriale e uffici.

 

REbuild 2019

26 e 27 giugno - Fabbrica Orobia, Milano

Il 25 pomeriggio inizieranno i lavori con un pre-opening dedicato all’esplorazione del quartiere


Scarica il programma 

 

Per iscrizioni clicca qui, fino al 18 giugno la tariffa è Early bird!

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
14/06/2019

Milano green: presentato il progetto di piazza Cordusio

È stato presentato lo scorso 10 giugno il nuovo progetto di restyling che interesserà piazza Cordusio a Milano, per la quale è prevista la piantumazione di alberi e un’accessibilità limitata ai mezzi, prediligendo il ...

13/06/2019

Benessere e sostenibilità: a Milano la Summer School dedicata

ASviS lancia un nuovo progetto per il benessere e la sostenibilità nelle città e organizza una scuola estiva dal 31 agosto al 7 settembre, in collaborazione con il Comune, le università milanesi e la Fondazione Eni Enrico Mattei. La ...

13/06/2019

Plastic Road: l’idea green dell’Olanda verso strade sostenibili

Sostituire le tradizionali strade in asfalto impiegando plastica riciclata. Così l’Olanda ripensa le strade del futuro in termini ecologici. A pochi giorni dalla giornata mondiale degli Oceani per la tutela del mare, l’ONU ci ricorda che ...

10/06/2019

Forti precipitazioni in crescita: allarme frane e alluvioni sempre più alto

Una ricerca condotta della University of Saskatchewan e dell’Università di Bologna, pubblicata sulla rivista Water Resources Research con il titolo “Global and Regional Increase of Precipitation Extremes under Global Warming”, ha ...

06/06/2019

Creato un nuovo materiale in laboratorio: bianco lucente che si ispira a un coleottero

Dalla collaborazione di un team di fisici dell’università di Firenze e dell’Accademia di Scienze di Pechino nasce un nuovo materiale caratterizzato da un bianco estremamente lucente. La ricerca è stata pubblicata su Advanced ...

05/06/2019

L'inquinamento causa una morte prematura ogni 5 secondi

L'allarme lanciato da David Boyd, relatore speciale delle Nazioni Unite sui diritti umani e l'ambiente che sottolinea che l'inquinamento atmosferico è una violazione dei diritti umani. Oggi si celebra la Giornata Mondiale ...

03/06/2019

Future Farming: come risolvere la carenza di risorse per il futuro

Porsche Consulting ha da poco presentato i risultati dello studio “Future Farming”, la ricerca sul futuro dell’industria agricola, individuando le soluzioni tecnologiche migliori per rivoluzionare il settore agrario. Tra le soluzioni ...

03/06/2019

I costi delle energie rinnovabili sempre più bassi

Pubblicato un nuovo Rapporto Irena sui costi dell'energia rinnovabile che confermano come queste rappresentino la miglior soluzione a basso costo per stimolare l'azione globale per il clima. La riduzione dei costi, in particolare per fotovoltaico ed ...