IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Info dalle aziende > La trasformazione del modo di accumulare e vendere energia

La trasformazione del modo di accumulare e vendere energia

SONNEN

11/12/2018

In occasione dell’inaugurazione dei nuovi uffici di sonnen in Italia e della presentazione della nuova divisione sonnen energy Services Italia, Vincenzo Ferreri Amministratore Delegato sonnen srl e sonnen e Services Italia srl, ci ha raccontato le novità di un’azienda che punta su innovazione, energia pulita e decentralizzata.
Nel mercato tedesco offerti nuovi servizi di bilanciamento della rete

 

Inaugurazione nuova sede sonnen a Bergamo con tutto il team

 

Abbiamo partecipato all’inaugurazione dei nuovi uffici sonnen Italia, interessante occasione per conoscere più da vicino un’azienda dinamica, che sta cambiando il modo di accumulare e vendere energia, fornendo servizi innovativi.

 

sonnen si è velocemente evoluta dal 2010, anno della sua fondazione, con una crescita sia degli investimenti che degli investitori; oggi l’azienda impiega più di 550 dipendenti e ha venduto oltre 40.000 sistemi di accumulo.

 

Herman Schwerzer CTO dell’azienda, parlando della sonnen Batterie, ha sottolineato l’importanza della sicurezza nella tecnologia utilizzata: “utilizziamo dall’inizio batterie al litio ferro fosfato, una tecnologia molto sicura per l’ambiente domestico”.

 

Ma il reparto R&S di sonnen sta studiando anche alternative, che mantengono la medesima sicurezza, riducendo i costi e aumentando ulteriormente la vita utile delle batterie.

 

Oggi l’azienda ha una quota di mercato del 21%, ovvero 1/5 dei sistemi di accumulo a livello internazionale sono sonnen, è un risultato molto importante considerando che attualmente ci sono più di 150 competitor a livello globale.

 

In Italia i dati raccolti, principalmente tramite interviste a operatori del settore o in occasione della partecipazione a fiere nazionali, parlano di una quota di mercato del 23%, praticamente un sistema sonnen venduto ogni 4. 

Dal 2015, anno in cui è stata aperta la divisione italiana ad oggi, c’è stata una continua crescita, confermata anche nel 2018 pur in assenza di incentivi. Ricordiamo infatti che in Regione Lombardia nel 2016 e 2017 sono stati assegnati incentivi regionali che hanno aiutato il settore.  A fine anno saranno circa 11000 i sistemi di accumulo venduti da tutti i player sul mercato nazionale, contro i 9000 del 2017. Vincenzo Ferreri, Country Director Italy sottolinea con soddisfazione che il buon risultato del 2018 ha interessato sia il Nord che il Sud del Bel Paese. 

Le prospettive per lo storage

Sia a livello nazionale che internazionale ci si aspetta nei prossimi anni un’importante crescita del mercato degli accumuli. Oggi infatti circa il 50% dei nuovi clienti chiedono l’installazione di un impianto fotovoltaico già dotato di sistema di accumulo.

 

Le potenzialità di mercato sono molto importanti, basta pensare, ci dice Vincenzo Ferreri, che ad oggi in Italia sono stati installati 25.000 sistemi di accumulo che equivalgono ad aver coperto il 4% del mercato aggredibile.

E’ un settore che si divide tra i circa 470mila impianti esistenti incentivati a cui abbinare un sistema storage, e le nuove installazioni fotovoltaiche quantificabili in circa 3500/4000 su base mensile. 

 

Le novità di sonnen

Fino allo scorso anno in Italia c’era solo il prodotto eco, specifico per il mercato retrofit, l’azienda ha presentato per il mercato italiano la sonnenBatterie hybrid 9.53, soluzione storage particolarmente flessibile e adatta per i nuovi impianti fotovoltaici, con inverter integrato. Garantisce qualità, efficienza e risparmio, facilitando la progettazione e l’installazione. E’ inoltre un prodotto espandibile in capacità e può essere abbinato a impianti fotovoltici fino a a 6 Kw/p.

 

La nuova divisione sonnen eServices e la sonnenCommunity 2.0

Sonnen oltre a produrre sistemi di accumulo è anche un fornitore di energia e di servizi ausiliari alla rete in Germania, dove le community energies sono realtà. In Italia in assenza di normativa specifica, è stata studiata una formula ad hoc che permetta di fornire un bonus all’interno della bolletta, originariamente con Edison come partner.

Da oggi è presente anche in Italia la sonnen energy Services, inaugurata insieme ai nuovi spazi, che fornirà direttamente ai membri della sonnenCommunity gran parte dei servizi di rete.

 

L’obiettivo ci spiega Vincenzo Ferreri è investigare le possibilità di sviluppo anche in Italia di nuovi servizi come già succede in altre nazioni: per esempio gli aggregatori, unendo più sistemi di accumulo dislocati sul territorio, collegati attraverso una rete virtuale, in modo da fornire servizi di rete (virtual power plant), raccogliendo l’eccesso di produzione dei clienti per poi rilasciarlo in modo intelligente alla sera o quando necessario.

 

La formula della sonnenCommunity 2.0 prevede che l’azienda lasci inalterato il bonus energia di 3.000 kWh per 24 mesi, frazionandolo però su base mensile. Abbonandosi i clienti ricevono tutti i mesi un “bonus energetico di  125 kWh/mese a copertura della componente energia e uno sconto di 9,90 euro sui restanti costi passanti, pari al costo dell'abbonamento alla sonnenCommunity". Inoltre inclusi nell’abbonamento vi sono vari servisi, quali per esempio l’aggiornamento software, il monitoraggio remoto e il report annuale sull’utilizzo dell’impianto fv abbinato al sistema di accumulo, così che sia possibile ottimizzare l'autoproduzione e l'autoconsumo di energia.

In cambio il cliente dà a sonnen la possibilità di usare la sua sonnenBatterie per offrire servizi di stabilizzazione della rete elettrica nazionale nell'area geografica in cui si trova.

 

Vincenzo Ferreri ci spiega che “all’interno della sonnen community il cliente entra già di fatto all’interno di un aggregatore. Sonnen proverà ad utilizzare, grazie anche alla collaborazione avviata con Terna, inizialmente con test pilota e poi a livello massivo, le sonnen battery sul territorio per fornire servizi di rete”. Il bonus è stato razionalizzato e collegato a dei servizi che veramente saranno forniti alla rete.

 

 

Una delle pareti della nuova sede di sonnen a Bergamo

Una delle pareti della nuova sede di sonnen a Bergamo

 

In Germania è ora attiva la batteria virtuale di sonnen

I prosumers tedeschi si possono adesso sostituire alle centrali elettriche fossili, sonnen ha infatti avviato, in collaborazione con il proprio partner Tiko Energy Solutions, la fornitura di servizi di bilanciamento della rete elettrica nazionale tedesca attraverso il controllo della propria rete di sistemi di accumulo residenziali installati in tutta la Germania e tra loro interconnessi.

 

In Germania la batteria virtuale di sonnen che offre servizi di bilanciamento della rete

 

Si tratta della più grande batteria virtuale online, capace di compensare le fluttuazioni della rete elettrica, formata da singoli sistemi storage residenziali tra loro interconnessi. Le batterie vengono aggregate in blocchi da 1MW che sono poi resi disponibili al mercatoE' un passaggio epocale, sottolinea Jean Baptiste Cornefert, Managin Director di sonnen eServices, "dal vecchio sistema energetico basato su una produzione centralizzata di energia al nuovo sistema distribuito composta da singoli utenti "prosumer".

Richiedi informazioni su La trasformazione del modo di accumulare e vendere energia

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Questo articolo è inerente le seguenti categorie
FONTI RINNOVABILI
Altri articoli riguardanti SONNEN