Ecobonus al 120%? Ipotesi allo studio per la ripresa edilizia

Lo ha annunciato il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli: per rilanciare l’edilizia detrazioni per interventi di efficientamento energetico dal 65% al 120% e meccanismo dello sconto in fattura

A cura di:

Ecobonus al 120%? Ipotesi allo studio per la ripresa edilizia

La ripresa dell’economia, dopo il lungo blocco dovuto all’emergenza coronavirus, secondo il ministro dello Sviliuppo Economico Stefano Patuanelli può e deve partire dall’edilizia, settore strategico che dopo anni di crisi aveva mostrato un’inversione di tendenza, ma che ora rischia nuovamente il collasso.

Sostegno prima di tutto alle piccole e medie imprese che hanno patito maggiormente il lockdown. Secondo quanto leggiamo in diversi organi di stampa, allo studio del Governo l’ipotesi di portare l’ecobonus al 120% per spese sostenute dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2022 per i contribuenti che abbiano abbastanza liquidità da poter pagare gli interventi di riqualificazione energetica, suddividendo la detrazione in dieci quote annuali (a titolo di esempio ogni 10.000 euro spesi il credito fiscale sarà di 12.000 euro).

Per chi non possa sostenere economicamente l’intervento, l’ipotesi è quella di uno sconto immediato in fattura del 100% da parte del fornitore che coprirebbe il costo, ricevendo poi un rimborso del 120% sotto forma di credito di imposta da utilizzare in compensazione in cinque quote annuali di pari importo.

Sistema, lo ricordiamo, già attivato lo scorso anno (con detrazione 65% e non 120) ma poi parzialmente eliminato e reintrodotto per i lavori sopra i 200mila euro, perché ha creato un forte dibattito soprattutto da parte delle PMI, spesso non in grado di sostenere i costi e a rischio di essere penalizzate rispetto alle grandi imprese più strutturate e con maggiore capacità.

In una recente intervista su Il Sole 24 Ore, Patuanelli ha parlato anche di Sismabonus al 100%: “Alla fine della seconda guerra mondiale una delle condizioni del miracolo economico italiano furono gli investimenti sulla casa. Dobbiamo ripartire da qui anche stavolta, sarà il volano della nostra economia. Questa misura (recuperare già in questo decreto l’ecobonus e il sismabonus al 100%)che ha primi effetti finanziari nel 2021, peserebbe per il primo anno per circa 2 miliardi”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Detrazione fiscale 50% - 65%, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento