Progetto europeo EASEE per ripensare il tema della riqualificazione

Saranno presentate a Torino le innovazioni del progetto che vede tra i propri partner anche Magnetti Building

Saranno presentati a Restructura giovedì 26 novembre i primi risultati complessivi del progetto europeo EASEE (Envelope Approach to improve Sustainability and Energy Efficiency), nato circa 4 anni fa e costituito da 16 partner provenienti da 8 paesi diversi, con l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica degli edifici esistenti costruiti prima del 1975, mediante la riqualificazione energetica e il recupero edilizio, minimizzando l’impatto sugli occupanti e migliorando l’aspetto estetico dell’involucro esterno.

La riqualificazione energetica di edifici “vecchi” particolarmente energivori è un tema molto importante e attuale considerando che, secondo gli studi, superano la metà degli immobili europei, e sono stati realizzati in un periodo storico in cui l’attenzione all’efficienza e al risparmio energetico non erano ancora presenti.

Il progetto EASEE ha dunque sviluppato nuove soluzoni tecnologiche isolanti volte a trasformare gli edifici costruiti prima del 1975 in unità energeticamente efficienti, migliorandone l’involucro opaco intervenendo dall’esterno, dall’interno o nella cavità, qualora presente. Parallelamente all’innovazione tecnologica, il progetto porta come valore aggiunto lo sviluppo di un processo di ristrutturazione edilizia in chiave energetica che minimizzi il disturbo per gli abitanti e riduca la domanda di energia, mantenendo l’estetica originale dell’edificio.

Dal 2012 al 2015 il Consorzio, coordinato da D’Appolonia Spa, ha portato avanti un progetto del valore complessivo di 7,7 Milioni di euro, di cui 5 finanziati dalla Comunità Europea. I primi tamponamenti su facciate di prova in diverse zone geografiche, da Milano (presso il Politecnico) a Danzica (in Polonia) a Madrid (in Spagna), hanno evidenziato che è possibile riqualificare energeticamente edifici obsoleti, migliorandone l’estetica e arrecando il minor disagio possibile agli abitanti. Il nuovo obiettivo è è quello di terminare entro la fine del 2015 il rivestimento di oltre 500 mq di edificio multi residenziale a Cinisello Balsamo, di proprietà ALER.

Tra i 16 partner che hanno partecipato al progetto anche Magnetti Building che ha messo a disposizione del Consorzio di ricerca le proprie competenze e know-how. L’Ing. Francesco Sonzogni, responsabile di progetto di Magnetti Building commenta: “Il progetto EASEE si prefigge il recupero edilizio e il risparmio energetico degli edifici residenziali esistenti, multipiano e multiproprietà, minimizzando l’impatto sugli occupanti e migliorando l’aspetto estetico dell’involucro esterno”.


Le soluzioni tecnologiche e le relative strategie studiate nell’ambito del progetto EASEE per la loro implementazione nell’ambito della ristrutturazione edilizia in chiave energetica verranno presentate a Retructura di Torino nel corso del workshop “Dalla progettazione all’installazione: nuovi approcci per l’efficienza energetica negli edifici”, in programma giovedì 26 Novembre alle ore 14.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento