Urban Village Navigli: a Milano il cohousing firmato Cino Zucchi Architects

A cura di:

9.600 mq, 110 unità abitative e spazi riservati alla comunità: l’Urban Village Navigli è un importante progetto di rigenerazione urbana che interessa il cuore della città milanese

Cino Zucchi Architects firma il complesso di edifici sostenibili Urban Village a Milano

Il noto studio di architettura Cino Zucchi Architects ha svelato il progetto che ha in serbo per la città di Milano: nei pressi del Naviglio Grande e della splendida chiesa di San Cristoforo, precisamente a via Pestalozzi 18, sorgerà l’edificio di cohousing Urban Village Navigli.

Sorgerà a Milano il nuovo complesso di edifici sostenibili Urban Village

Cino Zucchi Architects firma il prossimo complesso di edifici sostenibili Urban Village

La cohouse s’inserirà in un contesto molto interessante ossia  la zona del Naviglio Grande che ha in sé il fascino della Milano storica ma proiettata al futuro: il quartiere è culturalmente vivo e presenta negozi alla moda e sevizi. Urban Village è un interessante progetto di rigenerazione urbana: l’edificio di cohousing sorgerà al posto dell’istituto scolastico di via Pestalozzi mantenendone però inalterata la disposizione del lotto. Attualmente sono state avviate  le opere di demolizione del vecchio edificio per far posto alle dimore in cohousing che saranno ultimate presumibilmente per l’inizio 2018.

 

Urban Village nasce in sinergia con la società NewCoh che si occupa di promuovere il cohousing in Italia. Alla base dei progetti di NewCoh c’è l’obiettivo di recuperare e riqualificare il patrimonio immobiliare ormai dismesso secondo un processo di totale sostenibilità ambientale e sociale. Il primo intervento della società a Milano (in zona Bovisa) è datato 2007: da lì in poi sono seguite numerose altre iniziative come il COventidue in pieno centro a Milano per poi culminare nel progetto firmato da Cino Zucchi.

Che cos’è il cohousing

Alla base del cohousing c’è la condivisione: i complessi abitativi prevedono delle zone private e alcune destinate alla comunità. I futuri abitanti della struttura si conoscono fin dall’inizio contribuendo attivamente nelle decisioni: la progettazione partecipata è uno dei punti più importanti del cohousing, un modo per condividere e creare un forte senso di comunità e socialità.

Urban Village: il cohouse in città

Il progetto ideato dallo studio Cino Zucchi si estende su un’area di 9.600 mq ed è strutturato in 5 palazzine ciascuna delle quali avrà 110 abitazioni; un vero e proprio “villaggio sostenibile” in cui vivere in armonia con la comunità.

Bozza del progetto degli edifici del cohousing al Naviglio Grande di Milano

 Una bozza di quelle che saranno gli edifici del cohousing al Naviglio Grande.

Ogni modulo abitativo avrà il massimo in termini di comfort ossia la classe energetica A+ con una particolare attenzione all’aspetto sociale e alla sostenibilità ambientale, fulcro del progetto di cohousing. Urban Village prevede diverse “taglie” per gli appartamenti: non solo famiglie, ma anche giovani under 35 per i quali si stanno studiando soluzioni vantaggiose.

Rendering progetto cohousing al Naviglio Grande firnato Cino Zucchi Architects

Scheda progetto

Luogo: Milano

Progettista: Cino Zucchi Architects

Partner: NewCoh

Cronologia di realizzazione:2018

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento