IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA

SHE

CONVEGNO/SEMINARIO
12/02/2009
Luogo: Roma

Problemi da risolvere
 
La ragion d'essere del Progetto SHE risiede nella sfida di portare gli attuali esempi di edilizia sostenibile dalla straordinarietà alla pratica corrente, e di migliorare la qualità delle relazioni tra gli edifici e l'ambiente. L'impegno quotidiano delle organizzazioni per l'edilizia sociale le ha indotte ad assumere l'approccio olistico e la valutazione sull'intero ciclo di vita degli edifici quale unica strada non solo per bilanciare i costi di investimento in relazione ai benefici economici, ambientali e sociali, ma anche assicurare ai futuri utenti una migliore qualità della vita.
 
Approccio ed obiettivi scientifici 
 
Il progetto si propone di:
 
1.  valutare e dimostrare la reale applicabilità dell'edilizia sostenibile attraverso la costruzione di progetti pilota (200 appartamenti co-finanziati dalla UE in quattro diverse nazioni: Danimarca, Francia, Italia e Portogallo e circa 280 interamente finanziati dalle cooperative italiane);
2.  integrare la sostenibilità e la partecipazione degli futuri utenti durante le fasi principali del processo decisionale, pur costruendo ad un costo ragionevole e con grande potenziale di replicabilità;
3.  sviluppare buone pratiche per formulare nuove procedure qualitative di valutazione e linee guida, basate sull'esperienza diretta acquisita;
4.  rendere trasferibili e dimostrabili i risultati ottenuti, tramite la definizione di strumenti e procedure, in una metodologia generale per la gestione della sostenibilità durante l'intero processo edilizio, e per fornire agli operatori del settore una migliore comprensione dei costi a lungo termine, dei benefici diretti e indiretti dell'edilizia sostenibile;
5.  valutare il grado di soddisfazione degli utenti finali.
 
La struttura del Partenariato è composta essenzialmente da organizzazioni di edilizia sociale e da un team di esperti. Quest'ultimo fornirà i necessari supporti scientifici, tecnici ed istituzionali per affrontare gli aspetti innovativi del progetto, volti alla promozione di una gestione a lungo termine del suolo, dell'acqua, dei rifiuti, dell'energia e delle risorse naturali  e al coinvolgimento degli utenti, sia durante la progettazione che durante la coordinazione delle città future. L'interrelazione con il livello urbano verrà assicurata ed implementata grazie ad attività specifiche correlate agli altri progetti europei.
Le attività di monitoraggio, intraprese conformemente a specifici protocolli e strategie, saranno utilizzate per valutare realisticamente gli effetti e l'efficacia dei risultati energetico-ambientali e socio-economici. Queste attività, insieme ai processi di valutazione, documenteranno le ripercussioni tecniche, finanziarie e sociali dell'approccio proposto, stimolando così una applicazione ordinaria - e non più sperimentale - di questa pratica di sviluppo dell'ambiente costruito urbano.
La struttura e le organizzazioni del partenariato garantiscono il migliore e più potente mezzo per diffondere i risultati e replicare l'esperienza su scala nazionale ed internazionale.
 
Risultati Attesi
 
Il compimento dei progetti pilota produrrà:

1.  la dimostrazione delle metodologie sviluppate nel progetto e conseguentemente la formulazione di buone pratiche per l'edilizia sostenibile, in modo da condurla dalla straordinarietà all'ordinarietà;
2.  la definizione di nuove procedure per assicurare l'effettiva partecipazione diretta degli utenti finali al processo decisionale e costruttivo, aumentando così la consapevolezza delle problematiche ambientali;
3.  un approccio integrato finalizzato alla creazione delle città di domani secondo principi di sostenibilità.
 
I benefici a medio e lungo termine saranno recepiti non soltanto dalle organizzazioni per l'edilizia sociale ma anche da tutti i membri delle associazioni nazionali per l'edilizia sociale facenti parte del CECODHAS, il quale rappresenta il miglior mezzo di diffusione dei risultati negli altri Paesi candidati.
La capillare e costante attività di diffusione sarà condivisa con tutti gli attori del processo edilizio: le autorità governative, i tecnici pubblici e gli enti locali responsabili della pianificazione urbana e della definizione di nuove normative, gli utenti e le relative associazioni che potranno applicare i risultati in una prospettiva di miglioramento della qualità della vita, le imprese di costruzione e i progettisti.
 
Per maggiori informazioni:
www.she.coop
Conferenza finale del Progetto Europeo "SHE: Sustainable Housing in Europe"
Roma, Palazzo della Cooperazione, Via Torino n.146
12 febbraio 2009
 
 

Consiglia questo evento ai tuoi amici

Commenta questo evento

Resta sempre aggiornato sugli eventi

Per rimanere sempre aggiornato sui prossimi eventi iscriviti gratuitamente alla newsletter di infobuild energia.
Ogni Sabato riceverai la newsletter redazionale con tutti gli aggiornamenti della settimana e i prossimi eventi.

I prossimi eventi su questo argomento
23/02/2017
CONVEGNO/SEMINARIO

Piano del colore 2.0: progettare il colore in città

Luogo: Milano

Viero propone per il 2017 una serie di 4 webinar per approfondire le conoscenze del sistema d’isolamento termico a cappotto e le finiture di facciata più innovative. Coloro che seguiranno integralmente il percorso formativo 2016, potranno ...

Dal 12/05/2017 al 13/05/2017
CONVEGNO/SEMINARIO

Retrofit di edifici storici nell’area del Mediterraneo

Luogo: Matera

AiCARR organizza a Matera CLIMAMED 2017 sul tema “Retrofit di edifici storici nell’area del Mediterraneo", organizzato in collaborazione AICVF (Francia), ATECYR (Spagna) e TTMD (Turchia). Il retrofit sugli edifici storici è un ...

Dal 24/10/2017 al 26/10/2017
FIERA

Ecomondo Brasil

Luogo: San Poalo, Brasile

Eomondo, manifestazione di settore più importante in Italia e seconda in Europa, ha fatto dei convegni scientifici uno dei suoi asset principali. Come noto, il modello si basa sull’attivazione di un Comitato Tecnico Scientifico che genera, ...