IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Educare alla sostenibilità, l'esempio di Ecovillaggio Montale

Educare alla sostenibilità, l'esempio di Ecovillaggio Montale

Bambini e ragazzi devono imparare sin da piccoli la cultura della sostenibilità e del rispetto ambientale. Il quartiere bio Ecovillaggio Montale cerca di formare i giovani promuovendo varie attività sul campo

 

Educare alla sostenibilità, l'esempio di ecovillaggio montale

 

Le tematiche ambientali coinvolgono tutti: perché ci sia un vero cambiamento è necessario che ognuno impari a rispettare l’ambiente, a sprecare meno risorse, imparando a conoscere e utilizzare le energie pulite.

 

In questo percorso hanno un ruolo sempre più importante i giovani che possono diventare i veri protagonisti della transizione verso un mondo più green. Ma perché ciò avvenga è necessario che siano formati sui temi ambientali e diventino davvero consapevoli delle sfide che hanno di fronte per un futuro sostenibile.

 

Ecovillaggio Montale, quartiere a impatto zero ed ecoresidenziale realizzato in provincia di Modena, crede molto nel ruolo dei giovani e propone attività formative, in collaborazione con le scuole superiori dell’Emilia Romagna, per far conoscere da vicino agli studenti i principi della bioarchitettura, che coniuga sostenibilità sociale, economica e ambientale.

 

Esempio di abitazione nell'Ecovillaggio Montale

 

I 40 studenti dell’ITG “Guarino Guarini” di Modena recentemente ospitati nell’ecoquartiere si sono mostrati entusiasti dell’esperienza e, attraverso l’analisi del Masterplan del Centro, hanno potuto avere una visione d’insieme della progettazione strategica, urbanistica ed architettonica diEcovillaggio, in cui tutto è pensato per assicurare un perfetto equilibrio dell’uomo, le abitazioni, la natura, senza l’utilizzo delle energie fossili.

 

Ecovillaggio Montale ha sposato in pieno i “17 obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile” proposti nell’Agenda 2030 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e sottoscritti nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU.

 

Si tratta, sottolinea Silvia Pini ideatrice di Ecovillaggio Montale, di responsabilizzare tutti noi e agire in una direzione sostenibile, ripristinando la salubrità e puntando sulle fonti di energia rinnovabili, presenti in natura.

 

A partire dal 2019 in Emilia Romagna tutte le case di nuova costruzione dovranno essere nZEB (nearly zero energy building) ovvero a energia quasi zero. Ecovillaggio Montale ha anticipato i tempi e dal 2010 utilizza il protocollo Passivhaus e sempre dal 2010 costruisce case sostenibili.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/05/2018

REbuild, il futuro delle costruzioni a Riva del Garda

Torna, a fine maggio, l’appuntamento con REbuild, la manifestazione nazionale, in programma a Riva del Garda, che si propone di essere piattaforma per l’innovazione delle costruzioni italiane.   Edilizia green per REbuild 2018 Dal 29 al ...

18/05/2018

Scendono le emissioni CO2 e cresce il PIL

I dati pubblicati da Ispra con le prime stime per il 2018 confermano il disaccoppiamento tra crescita economica e calo di emissioni     Ispra, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha pubblicato l’inventario ...

16/05/2018

Le nuove norme Europee per l’ambiente

Il Parlamento Europeo lo scorso aprile ha varato le nuove norme per rendere le auto più pulite e sicure, e il nuovo pacchetto normativo sugli obiettivi di riciclaggio. Intanto il Consiglio Europeo approva gli obiettivi di riduzione delle emissioni e di ...

16/05/2018

Nel 2017 cresce del 10% la potenza da rinnovabili in Italia

Pubblicati i dati Anie Rinnovabili relativi al primo trimestre dell'anno: le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico raggiungono complessivamente circa 138 MW. I dati a consuntivo mostrano che la potenza da FER rispetto al 2016 è ...

15/05/2018

Gli impatti della riqualificazione degli edifici su clima e salute

C40 è un network ci città che nel mondo sono impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici, collaborando in modo efficace e promuovendo azioni a sostegno della sostenibilità. Il Gruppo Rockwool tra i sostenitori del ...

15/05/2018

Nel quartiere di Soho, New York, c’è un grattacielo che pulisce l’aria

Per contrastare gli alti livelli di inquinamento atmosferico presenti nelle grandi città, lo studio di architettura Builtd, ha realizzato a New York un condominio di lusso rivestito con una particolare sostanza in grado di purificare l’aria ...

14/05/2018

I chiarimenti di Rete Irene sui limiti di spesa per ecobonus e sismabonus

Virginio Trivella - Coordinatore del Comitato tecnico scientifico di Rete Irene, ha analizzato la Circolare n. 7/E dell'Agenzia delle Entrate e offre utili chiarimenti sui limiti di spesa per la riqualificazione energetica degli edifici e per gli interventi ...

10/05/2018

In crescita le emissioni di CO2 in Europa

L'Eurostat stima che nel 2017 le emissioni di CO2 derivanti dalla combustione di combustibili fossili siano aumentate dell'1,8% in Unione europea rispetto all'anno precedente.     L'Eurostat, ufficio statistico dell'UE, ha pubblicato le prime ...