+21% le installazioni di rinnovabili fra gennaio-novembre

Pubblicato da Anie Rinnovabili l’Osservatorio di novembre 2019: crescono nei primi 11 mesi dell’anno le installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico che complessivamente superano 1 GW di potenza

+21% le installazioni di rinnovabili fra gennaio-novembre 2019

Crescono del 21% le installazioni di rinnovabili in Italia nei primi 11 mesi del 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018.

Nel complesso infatti l’Osservatorio FER pubblicato da Anie Rinnovabili, elaborato su dati Gaudìregistra, nel periodo gennaio-novembre 2019, 1008MW di nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico, contro gli 836 del 2018 e i 771 del 2017. Il dato non considera inoltre la nuova capacità da impianti a bioenergie, la cui potenza installata nel 2019 è di 29MW per un totale di 49 impianti, dato che porta l’andamento complessivo del settore rinnovabili a +15%.

Nei primi 11 mesi del 2019 crescono sia il fotovoltaico (+39%) che l’eolico (+39%), mentre perde l’idroelettrico (-73%)

Rinnovabili, variazioni tendenziali di potenza connessa tra gennaio novembre 2017-2019

Analizzando le variazioni congiunturali per trimestre nel periodo 2017/2019, si segnala l’ottima performance del 4 trimestre 2018 con ben 457MW installati e del 2 trimestre 2019, con 409MW: rispetto al primo trimestre del 2019, risultano in crescita tutti e tre i comparti (+19% fotovoltaico, +764% eolico, +71% idroelettrico). Nel terzo rimestre, rispeto al 2°, cresce il solo fotovoltaico.

Variazioni congiunturali Fotovoltaico, eolico, idroelettrico 2016-2019 

Variazioni congiunturali potenza connessa per fonte rinnovabile fra gennaio e novembre 2019

Variazioni congiunturali potenza connessa per fonte rinnovabile fra gennaio e novembre 2019

Fotovoltaico

Importante crescita per il fotovoltaico che, grazie ai 51,8 MW di potenza connessa a ottobre e ai 126,6 MW di novembre, raggiunge quota 558MW complessivi, superando il totale di quanto installato nel 2018 (437 MW).

 Fotovoltaico: potenza connessa mensilmente tra gennaio e novembre 2019

Una crescita legata in particolare all’attivazione di due grandi impianti nel sud Italia: uno da circa 63 MW in Puglia in provincia di Foggia e uno da circa 31 MW in Sardegna in provincia di Sassari.

Cresce del 19% il numero di unità di produzione connesse, grazie alle politiche di autoconsumo e di defiscalizzazione, ovvero la detrazione fiscale per il cittadino che ha portato benefici senza impattare sulla bolletta elettrica dei consumatori. Ricordiamo che invece la misura del super ammortamento per le imprese è terminata il 31 dicembre 2019 ma è stato introdotto il Credito d’imposta nella legge di bilancio 2020 ed è in vigore il Decreto FER1.

Anche se gli impianti di tipo residenziale (fino a 20 kW) continuano a far la parte del leone, rappresentando il 43% della nuova potenza installata nel 2019, si nota una crescita degli impianti tra i 20 ed i 1.000 kW. 

Per quanto riguarda le performance a livello regionale, Basilicata, Marche, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia hanno registrato la crescita più significativa, mentre il maggior decremento c’è stato in Calabria e Piemonte. A livello di unità di produzione segno + per tutte le regioni tranne la Valle d’Aosta.

Eolico

Nonostante i pessimi dati da agosto in poi, con nessun impianto attivato a novembre, l’eolico raggiunge 412,7 MW complessivi nel 2019, registrando un + 39% rispetto ai primi 11 mesi del 2018.

eolico: potenza connessa mensilmente tra gennaio-novembre 2019

Si segnala il calo del numero delle unità di produzione (-68%) dovuto al fatto che la quasi totalità delle installazioni, ovvero il 99,9%, sono di taglia superiore ai 200 kW. Il 90% della potenza connessa si trova nelle regioni del Sud Italia. 

Idroelettrico

Continua l’andamento negativo del comparto che con i 6,9 MW di ottobre e l’1,1 MW circa di novembre raggiunge il valore di 37,1 MW complessivi, in calo del 73% rispetto al 2018. Le unità di produzione calano del 7%.

Gli impianti idroelettrici di taglia inferiore a 1 MW connessi nel 2019 rappresentano il 32% del totale installato.

Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Valle d’Aosta sono le regioni in cui vi è stata la maggior crescita di potenza.

Idroelettrico: potenza installata tra gennaio-novembre 2019

Nell’Osservatorio è presente un focus trend potenza reale vs PNIEC che, per le varie tecnologie, mostra l’andamento rispetto ai target da raggingere nel 2025 e nel 2030.

Trend installazioni rinnovabili verso Pniec

Trend installazioni rinnovabili verso Pniec

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico, Idroelettrico, Solare fotovoltaico, Storage - Sistemi di accumulo

Le ultime notizie sull’argomento

Vademecum Ecobonus 110%

Vademecum Ecobonus 110%

Da ITALIA SOLARE un vademecum per chiarire le condizioni di accesso al superbonus 110% nella realizzazione ...