Advertisement

Bando per un impianto fotovoltaico da almeno 500 kWp in Tunisia con un meccanismo di forte incentivo per gli ATI Italo-Tunisini

Il Centro Mediterraneo per le Energie RinnovabiliMEDREC – lancia un bando di gara per la fornitura, il trasporto, l’installazione, il montaggio, il collaudo, il collegamento alla rete elettrica e la messa in funzione di un impianto fotovoltaico montato a terra con una potenza nominale minima cumulativa di 500 kWp, per la produzione e fornitura di energia elettrica a Chott el Fejij, in Tunisia

Bando di gara per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 500 kWp

Il progetto è finanziato dal Ministero italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MIETM) su proposta del Ministero tunisino dell’Agricoltura, delle Risorse Idrauliche e della Pesca (MARHP). La gestione del progetto è affidata al Centro Mediterraneo per le Energie Rinnovabili – MEDREC, il beneficiario è la SONEDE, Société Nationale d’Exploitation et de Distribution des Eaux. 

Il bando di gara per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico 

L’impianto fotovoltaico di potenza complessiva non inferiore a 500 kWp sarà connesso alla rete della STEG (Société Tunisienne d’électricité et de Gaz), per la produzione di elettricità e l’alimentazione elettrica della stazione di pompaggio acqua della SONEDE, l’azienda nazionale per la distribuzione dell’acqua che si trova a Chott El Fejij.

Il bando è proposto nell’ambito del progetto REFAT Renewable Energies for Agricolture and Rural Developmet in Tunisia e prevede un meccanismo d’incentivo a favore delle imprese o raggruppamenti d’impresa italo-tunisini.

Il bando è diviso in due serie:

  • Realizzazione dei servizi d’ingegneria e delle opere di ingegneria civile ed elettrica degli edifici che interessano:
    – La costruzione di una sala tecnica fotovoltaica in cui verranno installati gli “inverter”, il quadro elettrico per l’impianto fotovoltaico della serie n° 2.
    – La preparazione del terreno dove sarà installato il sistema fotovoltaico della serie n° 2: scavi, cavidotti, recinzioni e cancelli, viabilità interna
  • Realizzazione degli studi associati al progetto, le forniture, le opere, la formazione, il conseguimento delle autorizzazioni legali e il collegamento degli impianti alla rete elettrica della STEG per l’installazione di:
    – Un impianto fotovoltaico a terra, di potenza complessiva non inferiore a 500 kWp
    – Un generatore fotovoltaico a terra di tipo “pv tracker” a un solo asse di Potenza minimale 4 kWp
    – Un generatore fotovoltaico a terra di tipo “pv tracker” a due assi, di Potenza minimale 4 kWp

E’ prevista una cauzione provvisoria di 17000 DT per gli offerenti residente in Tunisia, 6000 Euro, o 7000 USD per gli offerenti non residenti in Tunisia. Questi ultimi per ricevere la documentazione dovranno fare un bonifico bonifico di 100 euro sul conto bancario del MEDREC (IBAN: TN5907066012410551025675, BIC: CFCTTNTTXXX).

E’ necessario inviare un’offerta tecnica, un’offerta economica in due copie cartacee e due copie elettroniche da inviare in buste separate in un unico plico che conterrà anche la cauzione provvisoria e la documentazione amministrativa

Offerta tecnica, economica e la relativa documentazione devono essere inviate all’indirizzo del “Centre Méditerranéen des Energies Renouvelables (MEDREC) con sede al civico 3 di Rue Moslim Ibn Walid – 1082 Notre Dame – Tunis con rilascio di ricevuta (Allegato A5 du MARG- CCAP), entro il 31 Gennaio 2020 alle ore 10:00. Le buste saranno poi aperte in sessione pubblica Venerdì 31 Gennaio 2020 alle 10:30 presso la sede del “Centre Méditerranéen des Energies Renouvelables (MEDREC)

Scarica il Bando per la realizzazione di un impianto fotovoltaico di potenza complessiva non inferiore a 500 kWp

Scarica il bonus ATI a favore di raggruppamenti di impresa Italo-Tunisini

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento