IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa finale di un percorso mirato all’indipendenza energetica ed economica di chiunque voglia sentirsi libero a casa propria.

 

a cura di Silvia Giacometti

 

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare in bioedilizia

 

È possibile autoprodursi interamente il fabbisogno di elettricità, acqua calda, mobilità e cibi freschi dell’orto con in più una rendita garantita che può coprire i costi di acquisto? La risposta è sì e si chiama Ecolibera.

 

Ecolibera è un sistema integrato e sostenibile che parte dal tetto e garantisce l’autonomia energetica ed economica con impianti a energia rinnovabile, ricarica di auto-moto-bici elettriche e autoproduzione alimentare.

 

E' un progetto che avvia un nuovo concetto di casa moderna e funzionale, pensata per il benessere totale di chi la abita. Impianti integrati a energia rinnovabile ne garantiscono il funzionamento, il riscaldamento e il raffrescamento, la ricarica elettrica di auto, moto e bici e dei nuovi sistemi per l’autoproduzione alimentare domestica.

 

Ecolibera nuovo progetto di abitazioni a energia 0

 

Grazie a un team di progettisti e di tecnici qualificati, Ecolibera offre varie tipologie abitative, interpretando di volta in volta lo stile architettonico più consono al gusto e ai desideri del cliente, in versione di villa singola o bifamiliare.

 

I sistemi costruttivi, disponibili nelle varie tipologie che partono dall’edilizia tradizionale per arrivare alla bioarchitettura in legno-canapa-calce, consentono a ogni abitazione di rispettare il target “Off-grid-ready” e di ospitare fino a 20kWp di pannelli fotovoltaici per produrre l’energia necessaria tutti i giorni dell’anno. Nella versione in bioedilizia, una casa Ecolibera è in grado di applicare i migliori sistemi bioclimatici per il benessere psico-fisico di chi la abita ed è garantita dalla certificazione CasaClima Gold e dall’adozione dei protocolli LEED.

 

Ecolibera è la casa autosufficiente da un punto di vista energetico e per la mobilità elettrica

 

Ecolibera è un progetto immobiliare che comprende un’innovazione progettuale che parte da un sistema di tetto “attivo”: progettato ad hoc per dimensioni, inclinazione e orientamento il tetto è la parte cruciale del sistema bioclimatico-attivo e può ospitare un efficiente sistema di produzione energetica con pannelli fotovoltaici, eventualmente integrati dal solare termico. 

«E’ un cambio di paradigma, che vogliamo cogliere da pionieri con il rigore di una risposta progettuale coerente alla sapienza del fare e alla conoscenza delle innovazioni tecnologiche, senza trascurare la sostenibilità economica, energetica e ambientale e le esigenze di un lusso confortevole e a misura d’uomo. La casa come bene primario da dove parte una nuova idea di abitare e di vita» afferma Pierpaolo Zampini, co-Amministratore con Dario Mortini di Ecolibera srl, società partecipata da Finlibera spa.

 

Ecolibera è una casa per la famiglia che cresce e che può alloggiare ospiti paganti in un’area dedicata che può sostenere le rate del mutuo, generando un reddito costante gestito da una società ad hoc. I primi lotti di ville Ecolibera sono in costruzione nell’area di Milano/Lombardia: una villa singola con Spa a Brembio (nel lodigiano, a 20 minuti da Milano), un’altra a Casarile (provincia di Milano, a 10 minuti dalla metropoli), con zona a reddito al piano superiore, e una villa a Cirimido (Como). Le case Ecolibera vengono quotate in base al tipo di finiture richieste e al tipo di personalizzazione dei progetti. Il prezzo può variare dai 1.500 ai 2.000 euro al metro quadro. 

 

Villa singola Ecolibera con Spa, a Brembio (Lodi)

Villa singola Ecolibera con Spa, a Brembio (Lodi). Il tetto di questa villa è studiato appositamente per posizionare fino a 20kWp di impianto fotovoltaico. Il tetto è perfettamente esposto a sud, inclinato di circa 30° e di circa 100 mq.

Focus progetto Ecolibera

Energia

Una casa Ecolibera è Energy Plus: produce in autonomia più energia di quanto serva per le sue necessità, tanto da consentire di usare il surplus energetico per ricaricare veicoli elettrici e altre funzioni. Il tetto è la parte cruciale: progettato ad hoc per dimensioni, inclinazione e orientamento può ospitare un efficiente sistema di produzione energetica con pannelli fotovoltaici, anche integrati dal solare termico. 

 

Villa singola Ecolibera con mutuo ripagato, a Casarile (Milano).

Villa singola Ecolibera con mutuo ripagato, a Casarile (Milano). Il tetto di questa villa è studiato appositamente per posizionare fino a 20 kWp di impianto fotovoltaico esposto a sud. Il tetto è perfettamente esposto a sud, inclinato di circa 30° e di circa 100 mq.

 

Le componenti strutturali (pareti, serramenti, tetto, pavimenti) sono a prova di dispersioni termiche. Ecolibera è una casa di nuova concezione che produce energia “a bollette zero”: riscaldamento, condizionamento e acqua calda possono essere generati senza allacciamenti esterni a luce e gas; una pompa di calore con recupero delle calorie prodotte (WMC) e un impianto a ventilazione controllata mantengono la temperatura ideale. Una Wall-box in garage garantisce la ricarica dei veicoli elettrici del nucleo famigliare e una mini-serra a LED consente di coltivare in autonomia i prodotti ortofrutticoli tutto l’anno. 

 

Bioedilizia

I valori dell’autosufficienza energetica senza allacciamenti alle reti municipali e della rendita garantita sono opzioni che valgono anche per le ville Ecolibera costruite con tecniche bioedili, che offrono altri pregi aggiuntivi. Questa variante del progetto Ecolibera è, infatti, pensata per un pubblico evoluto e attento alla scelta di materiali ecocompatibili al 100% e risponde appieno ai parametri indicati dalla Conferenza internazionale sul clima di Parigi di dicembre 2015. Grazie a progettisti e fornitori qualificati nell’applicazione dei più attuali sistemi della bioarchitettura, Ecolibera aggiunge tutti i plus per una casa sana e confortevole: le tecniche costruttive in canapa-calce con struttura lignea permettono di assorbire la CO2 e favoriscono il benessere totale degli abitanti.  Le caratteristiche del composto in canapa-calce nei riempimenti di pareti e solette fanno sì che si attivi un processo di carbonizzazione e mineralizzazione che lo rendono simile alla pietra. Appositi sistemi di raccolta dell’acqua piovana e di fitodepurazione completano la versione biocompatibile. Si ottiene in questo modo il primo edificio completamente integrato e indipendente in grado di garantire anche un involucro edilizio vivo e traspirante, altamente resistente e isolante, riciclabile al 100 per cento, ignifugo e veloce da costruire, certificato CasaClima Gold e LEED.

 

Villa singola Ecolibera in provincia di Como con tetto fotovoltaico

Villa singola Ecolibera da costruire con personalizzazione del cliente in base alle caratteristiche del terreno e con zona a reddito, a Cirimido (Como). Il tetto di questa villa è studiato appositamente per posizionare fino a 20 kWp di impianto fotovoltaico. Il tetto è perfettamente esposto a sud, inclinato di circa 35° e di circa 100 mq.

 

Risparmio

Una casa Ecolibera di medie dimensioni (120mq) può costare circa 30mila euro in più rispetto a una casa costruita con metodi tradizionali (la tipologia più diffusa in Italia). Le caratteristiche energetiche sono, però, ideate ad hoc per dare al proprietario la possibilità di ottenere fin dal primo anno le detrazioni fiscali e gli ecobonus consentiti dalla Legge finanziaria in corso e, quindi, di dimezzare i costi. Il risparmio ottenuto con una casa Ecolibera, inoltre, porta in pochi anni ad ammortamento totale la spesa restante sostenuta. Un dato per tutti: in trent’anni si arriva a risparmiare con Ecolibera fino a 45mila euro di corrente elettrica e 75mila euro di gas rispetto ai consumi di un’abitazione a bassa efficienza energetica. Il risparmio complessivo ottenuto supera i 100mila euro. Grazie ai veicoli elettrici e ai sistemi di accumulo domestici, è poi possibile ottimizzare con una casa Ecolibera il consumo dell’energia autoprodotta per ottenere un risparmio sui costi della mobilità. Data la tendenza crescente a utilizzare veicoli a motore elettrico, Ecolibera nasce già predisposta per ricaricare totalmente auto, moto e bici elettriche grazie al suo impianto fotovoltaico da 20kWp e all’apposita Wall Box. Il risparmio diretto sale ulteriormente, sommandosi a quelli già citati: percorrendo in media 20mila km l’anno, si arrivano a economizzare altri 35mila euro. Oltre ad abbattere sensibilmente la propria impronta ecologica sul Pianeta (meno emissioni e meno combustibili fossili) e a tutelare il valore investito, una casa Ecolibera garantisce un risparmio totale di almeno 135mila euro rispetto a una casa tradizionale (distribuito in 30 anni). 


Rendita

Ecolibera può “farsi in due”, una parte per l’acquirente e l'altra disponibile per affitti temporanei, con una rendita garantita dal pacchetto Ecosuite del Gruppo Finlibera. Per chi sceglie questa formula, si tratta di destinare una porzione della casa a un’area a reddito con ingresso indipendente, che può garantire un guadagno costante al proprietario e offrire varie opzioni per creare una rendita prolungabile nel tempo, da finalizzare alla copertura dei costi (acquisto, mutuo), senza doversi occupare delle pratiche gestionali e finanziarie.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiterÓ Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...

06/09/2018

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.   a cura di Tommaso ...

05/09/2018

Alloggio temporaneo ad energia solare: sostenibilitÓ ambientale e sociale

A Cambridge, un simpatico edificio del XIX secolo, che rischiava di essere demolito, è stato ristrutturato e trasformato in un alloggio alimentato ad energia solare a disposizione delle famiglie più bisognose. Il cuore del progetto? Puntare ...

31/08/2018

In Brasile la sostenibilitÓ entra in classe

A Tocantins, in Brasile, è stata realizzata una scuola che ha previsto l'utilizzo di materiali locali dove la sostenibilità ambientale è al centro di tutto. I bambini apprendono senza perdere il senso di appartenenza alla loro terra e il ...

27/08/2018

National Trade Building ad alta sostenibilitÓ

Il National Trade Building è un progetto ideato dallo Studio Marco Piva per la città di Harbin in Cina. Si tratta di un progetto innovativo poichè ricorre a un sistema modulare, con un disegno di ritmi di facciata che, come una texture, ...