IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Grosseto: arriva al termine il primo corso per energy manager

Grosseto: arriva al termine il primo corso per energy manager

Si conclude domani, 16 dicembre, il corso di “Energy Manager” organizzato dal Centro Nazionale per la Energie Rinnovabili di Legambiente e dalla Camera di Commercio di Grosseto, presso la sede di Legambiente a Rispescia.

Con una durata di 16 ore, il corso mira a formare figure professionali che siano in grado di fornire consulenze sulle fonti rinnovabili, aggiornate sugli aspetti tecnici e normativi, analisi economica, piani di gestione degli edifici. Un tema particolarmente attuale e di forte interesse per gli enti pubblici. La figura dell'energy manager nasce con la legge 308 del 1982 ma solo per le imprese con più di 1000 dipendenti e con consumi annui superiori a 10.000 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio). Una revisione di tale figura si è avuta con la legge 10 del 1991 che estende la nomina di un energy manager anche  ai settori civile, terziario e dei trasporti; conseguenza diretta è stata che anche le medie imprese e la Pubblica Amministrazione si sono trovate, indirizzate dalla legge, ad operare sia nel campo del risparmio energetico delle strutture di propria competenza, che nel campo della programmazione energetica locale.

“L'Energy manager  - spiega Angelo Gentili - rappresenta oggi una figura chiave all'interno delle aziende e ancora di più nelle Pubbliche Amministrazioni, che gestendo un patrimonio immobiliare energeticamente molto inefficiente, sono costrette a pagare bollette spesso molto onerose, con spese che coprono per oltre la metà gli sprechi più che i consumi reali. Questo risulta essere particolarmente vero nella nostra realtà, dove le Amministrazioni detengono immobili storici, dotati di impianti obsoleti, sui quali si è costretti ad intervenire più volte, senza però ottenere risultati significativi in termini di risparmio energetico. La figura dell'Energy manager, grazie alle competenze tecniche, impiantistiche ed economiche, rappresenta un riferimento per il coordinamento, anche nel lungo periodo, di interventi finalizzati al risparmio energetico e all'abbattimento delle spese a carico dell'amministrazione. Interventi che, rispondendo ai criteri di efficacia ed efficienza, permetterebbero di abbattere significativamente le emissioni di CO2 a carico delle istituzioni con importanti risultati in termini di lotta all'inquinamento, senza contare il ruolo che le Pubbliche amministrazioni devono svolgere quali moltiplicatori di buone pratiche verso le aziende private e i cittadini. Questo, insieme a iniziative di sensibilizzazione sull'efficienza energetica e le fonti rinnovabili e un Piano energetico provinciale che favorisca lo snellimento dell'iter autorizzativo per l'installazione di nuovi impianti, rappresenta un passo essenziale per fare della Maremma un Distretto delle rinnovabili."

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
06/07/2020

Innovazione dell'energia pulita per raggiungere emissioni zero

L'innovazione è la chiave per promuovere le nuove tecnologie e far progredire quelle esistenti per il raggiungimento degli obiettivi climatici di zero emissioni di anidride carbonica e migliorare la sicurezza energetica. ...

01/07/2020

REMOTE riceve un premio alla European Sustainable Energy Week 2020

REMOTE (Remote area Energy supply with Multiple Options for integrated hydrogen-based Technologies) è stato premiato come migliore progetto di energia sostenibile nella categoria Innovation in occasione della European Sustainable Energy Week ...

30/06/2020

A maggio record rinnovabili che coprono il 51,2% della domanda

Pubblicato da Terna il rapporto mensile sul sitema elettrico: forte calo a maggio dei consumi di energia elettrica. Segno + per fotovoltaico, idrico ed eolico. La produzione da fonti rinnovabili ha coperto il 51,2% della domanda, in crescita rispetto ...

29/06/2020

Edifici storici, un patrimonio da risanare e proteggere

Un quarto del patrimonio edilizio esistente in Europa è formato da edifici storici. Opportuni interventi di riqualificazione potrebbero garantire efficienza, comfort e minori emissioni. Dal 14 al 16 aprile 2021 a Bolzano la conferenza SBE21 ...

26/06/2020

Isolanti naturali per l’edilizia da vetro riciclato e alghe

Dalla ricerca italiana è stata messa a punto una soluzione sotto forma di schiuma isolante prodotta a partire da vetro riciclato e con una metodologia green   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli argomenti: Isolanti in ...

25/06/2020

La trasformazione energetica al centro del programma di recupero sostenibile

La maggiore diffusione delle energie rinnovabili, l'efficienza energetica e le misure di transizione energetica rappresentano un investimento lungimirante per uscire della crisi scatenata dalla pandemia COVID-19. Il nuovo Rapporto di ...

25/06/2020

Nel 2019 installati in Italia 58.000 nuovi impianti fotovoltaici

Il GSE ha pubblicato il Rapporto Statistico dedicato al fotovoltaico: a fine 2019 nel nostro paese sono stati installati 880.000 impianti fotovoltaici per una potenza totale di circa 21 GW e una produzione vicina a 24 ...

24/06/2020

FER in calo nei primi 4 mesi del 2020

Pubblicato il nuovo Rapporto Anie Rinnovabili: calo dall'8% da gennaio ad aprile per le installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico che nel complesso raggiungono 186 MW di potenza. E' necessario rivedere il DM FER e semplificare gli ...