IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Il motore solare termodinamico vince il Klimahouse Startup Award

Il motore solare termodinamico vince il Klimahouse Startup Award

L'eliopompa, proposta da NovaSomor, che non richiede elettricità o carburanti e nessuna emissione di CO2, ha vinto la prima edizione del premio Klimahouse Startup Award

 

 

 

Si è conclusa con la vittoria di NovaSomor la prima edizione del Klimahouse Startup Award, riconoscimento nazionale lanciato da Fiera Bolzano e rivolto alle startup italiane che hanno fatto dell’attenzione all’efficienza energetica degli edifici e a un futuro sostenibile del pianeta la propria filosofia.

 

10 le startup finaliste che hanno presentato soluzioni e progetti innovativi nell’ambito del costruire green, dallo sviluppo di un algoritmo e di un software di Elemize Technology, per ottimizzare i flussi di energia negli edifici, al giardino pensile della giovane realtà Green4All, che si può installare sugli edifici privi di spazi esterni, in grado di assicurare valorizzazione estetica e benessere ambientale. Dalla Startup Greenovation che ha realizzato un portale per avere un progetto di riqualificazione energetica automatizzata e personalizzata dell’abitazione, semplicemente inserendo alcuni dati dell’immobile, a LeapFactory, giovane impresa di Torino che propone sistemi di costruzione prefabbricata ad alta efficienza energetica e a basso impatto ambientale, pensati per l'alta quota e per tutte le aree naturali sensibili.
Da Modom, sviluppata da un team di Ascoli Piceno, che propone un innovativo sistema costruttivo realizzato da pannelli multistrato, che si possono aggiungere o rimuovere facilmente, come fosse un lego, e che contengono all’interno i materiali isolanti formando un cavedio per il passaggio degli impianti; alla Startup SbSkin, spin-off accademico dell’Università di Palermo che ha sviluppato il vetromattone fotovoltaico, integrato con celle solari di terza generazione (DSC), per installazioni esterne di facciate e coperture.
Dalla cagliaritana Veranu, che ha presentato una mattonella innovativa che converte l'energia cinetica dei passi in energia pulita per effetto piezoelettrico, particolarmente indicata per l’installazione in luoghi di gran passaggio, a Windcity, startup di Padova, che ha presentato una miniturbina ad asse verticale, con la capacità di catturare i venti variabili, caratteristici di tutte le aree urbane/suburbane.

Motore solare termodinamico a bassa temperatura NovaSomor

 

La giuria, coordinata dal direttore scientifico dei Klimahouse Innovation Days Luca Barbieri, ha premiato la startup di Rimini NovaSomor che ha realizzato una eliopompa, un motore solare termodinamico a bassa temperatura applicato al sollevamento delle acque.

L’eliopompa è in grado di sollevare l’acqua con l’energia diretta del sole, grazie alla termodinamica dei gas volatili, senza utilizzare elettricità o carburanti e evitando emissioni di CO2.

Di semplice funzionamento, è sufficiente avviarla e si spegne da sola se mancano il sole o l’acqua. Interamente meccanica e priva di comandi, l’Eliopompa NovaSomor è semplice da usare ed è particolarmente indicata per irrigare orti, piccoli campi, per riempire invasi o contenitori per irrigazione goccia a goccia, per uso agricolo o civile.

 

NovaSomor grazie al premio potrà partecipare in qualità di espositore o relatore a Klimahouse 2018, e in qualità di relatore alla tappa ComoCasaClima, in un pacchetto visibilità sugli strumenti di comunicazione di Klimahouse 2018 (video, social, pubblicità sul sito e catalogo) e in un Competency Mapping da parte di IDM, agenzia altoatesina dell’innovazione.
Il montepremi complessivo della prima edizione del Klimahouse Startup Award è stato di 20.000 euro.

Il Ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti che ha visitato gli stand si è detto colpito dalla qualità delle proposte e ha chiesto a tutte le sturtup di continuare a impegnarsi perché per salvare il pianeta c’è bisogno di tutto il cambiamento che queste aziende sono in grado di assicurare.

La giuria

Di gran prestigio la giuria composta di docenti, esperti di innovazione, giornalisti e coordinata da Luca Barbieri, in qualità di direttore scientifico. Hanno fatto parte della giuria Antonio Cianci, founder Airlite; Luca Mercalli, meteorologo e divulgatore; Chiara Tonelli, docente di Tecnologia dell’architettura presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre e coordinatrice del team che nel 2014 ha vinto con il progetto RhOME for denCity il primo premio assoluto Solar Decathlon; Timothy O’Connell, responsabile programmi di accelerazione H-Farm; Ulrich Santa, direttore Agenzia CasaClima, struttura pubblica della Provincia Autonoma di Bolzano che si occupa della certificazione energetica degli edifici; Thomas Mur, direttore Fiera di Bolzano; Michael Plank, presidente Plank; Hubert Hofer, direttore Reparto Development IDM; Giulia Cimpanelli, Corriere della Sera; Arcangelo Rociola, giornalista di AGI, Agenzia Giornalistica Italiana.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2019

Manovra: due miliardi subito dalle tasse sullambiente, e arriva la plastic tax

La Manovra vale 11 eco-miliardi in tre anni. Dialettica con dl Clima anche su inquinamento. La Legge di Bilancio dovrebbe riflettere il Dpb che per il Green new deal del governo punta a un coinvolgimento di tutti i ministri sulla sostenibilità. ...

18/10/2019

Risparmio del 70% sui consumi grazie alla riqualificazione efficiente

Il Sindaco Sala ha partecipato all’inaugurazione di un condominio riqualificato a Milano, che rappresenta un ottimo esempio di cosa si possa fare dalla collaborazione tra istituzioni, aziende e cittadini. Un intervento congiunto di sostituzione della ...

17/10/2019

Innovativo progetto di bioedilizia in calce e canapa

In via di realizzazione a Eslöv, in Svezia un centro yoga realizzato in bioedilizia: grazie a una tecnologia italiana che utilizza biocompositi in calce e canapa, l’edificio potrà assorbire più CO2 di quanta ne verrà ...

16/10/2019

Nuove celle fotovoltaiche dagli scarti della vinificazione

Siglata una partnership tra l'Università Ca’ Foscari Venezia e l'azienda produttrice di prosecco Serena Wines 1881 per lo sviluppo di innovative celle fotovoltaiche dalla feccia della vinificazione      Al via ...

15/10/2019

BioSolar Leaf: il sistema di pannelli con micro-alghe per pulire laria

BioSolar Leaf è una soluzione innovativa sviluppata dalla startup britannica Arborea in collaborazione con l'Imperial College di Londra. Si tratta di un sistema di coltivazione che sfrutta la crescita di micro-alghe all’interno di pannelli ...

11/10/2019

Architettura e riciclo: arriva londa di New Wave per una scuola in Messico

Lo studio di progettazione UMA ha deciso di recuperare e riciclare i rifiuti in plastica per creare l’originale facciata di una scuola d'arte in Messico   la redazione      L’emergenza rifiuti è uno dei temi ...

09/10/2019

Il Veneto traccia la strada verso un futuro a zero emissioni

Una regione completamente sostenibile, alimentata solo da rinnovabili e a zero emissioni di CO2 entro il 2050. Questi gli ambiziosi obiettivi presentati da un team di ricercatori dell'Università di Padova.        Un team di ...

09/10/2019

La citt foresta a Cancun

Stefano Boeri, architetto italiano che ha preso parte al Climate Action Summit di New York, da anni impegnato verso lo studio di modelli di riforestazione urbana, presenta il suo progetto di Smart Forest City in Messico, un’idea di città ...