IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Lombardo: fotovoltaico per famiglie e imprese

Lombardo: fotovoltaico per famiglie e imprese

“I principi che guidano il piano energetico regionale che abbiamo approvato sono quelli della salvaguardia dell'ambiente, della convenienza e della sicurezza. Puntiamo, infatti, a produrre energia utilizzando fonti rinnovabili”. Lo dice il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, intervistato dal Tgweb della Regione.

“Mi rivolgo a tutti i siciliani - aggiunge Lombardo - perché si aprano al fotovoltaico. Il fotovoltaico serve alla famiglia, serve all'artigiano, serve alla piccola azienda, perché è il mezzo che può ridurre i costi dell'energia per le famiglie e per le imprese. È una fonte enorme di ricchezza che Dio ci ha dato e che dobbiamo utilizzare”.

“Oggi - precisa ancora il presidente della Regione - è diventato facile installare i propri pannelli per produrre energia, quantomeno per illuminare o climatizzare la nostra casa. E questo equivale a un grosso risparmio della spesa delle famiglie e, quindi, a un aumento del reddito per le stesse famiglie”.

“Il piano - puntualizza Lombardo - non consentirà più agli speculatori di fare incetta di autorizzazioni per poi rivenderle. Chi otterrà l'autorizzazione dovrà costruire l'impianto e avere anche già acquisita la disponibilità del gestore ad inserire l'energia prodotta nella rete. Questo affinché non si verifichi più che pale eoliche girino a vuoto, come è già accaduto”.

“Per l'utilizzazione delle energie alternative - osserva il presidente della Regione - ci sono benefici dell'Unione Europea e dello Stato. Risorse che la Regione vuole incrementare per rendere l'investimento in questo settore conveniente per il comune cittadino, che potrà utilizzare i contributi del cosiddetto 'conto energia'. La produzione e l'uso di queste energie non provocano danni all'ambiente, mentre sarà nostra cura esercitare controlli serrati sulle grandi imprese che raffinano petrolio e che producono energia dal pet coke”.

“Per i rigassificatori - sottolinea Lombardo - ci dovranno essere misure di compensazione, e se quello di Porto Empedocle è in dirittura d'arrivo, per quello di Priolo occorre tenere conto del pronunciamento negativo espresso dai cittadini; referendum che va quantomeno rivisto e ripetuto, perché occorre garantire la sicurezza insieme alla convenienza. In sostanza, nel futuro la produzione di energia da fonti non rinnovabili dovrà essere sempre più ridimensionata”.

“Non è vero che abbiamo detto sì al nucleare - precisa il presidente -. Abbiamo detto che può essere accettato a tre condizioni: che si abbia certezza sulla sicurezza, a cominciare dalla gestione delle scorie; che ci sia convenienza per i siciliani; e, infine, che ci sia un pronunciamento positivo, da parte dei siciliani, attraverso lo strumento del referendum”.

“Scontiamo un grande ritardo negli investimenti - conclude Lombardo - dalle ferrovie alla nella rete elettrica nazionale. Si investono miliardi di euro in altre regioni mentre in Sicilia dobbiamo fare i conti con reti obsolete.

Certo, nel passato sono state negate autorizzazioni, ma il problema ora è superato. Da Terna ci aspettiamo investimenti per centinaia di milioni di euro per dotare la regione di una rete all'altezza del Paese”.

Fonte: ASCA

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/05/2019

Ad aprile cala la produzione elettrica, ancora in crescita l'eolico

Ad aprile cala dello 0,6% la domanda di elettricità in Italia, l'eolico ancora positivo segna un +20,8%.  Il fotovoltaico copre il 9,1% della domanda ma cala la produzione     Pubblicato da Terna - società che gestisce ...

20/05/2019

Ambiente e lotta a cambiamenti climatici, mappa programmi per prossime Europee

C’è un po’ di verde in tutti i partiti che corrono per le elezioni Ue. Il nostro Paese sembra indietro se si guarda al Piano clima e energia. Servono scelte di fronte agli impegni decisi dalla Cop21 a Parigi. E un po’ tutti se la ...

17/05/2019

Produzione di energia pulita in crescita in Italia

Il GSE, società impegnata nella promozione dello sviluppo sostenibile, ha reso pubblico il rapporto relativo all’attività di consumo energetico in Italia nel corso del 2018, dal quale si evince che il 18,1% del fabbisogno energetico ...

17/05/2019

Record idrogeno green grazie al solare a concentrazione

I ricercatori dell'EPFL hanno creato un dispositivo intelligente in grado di produrre grandi quantità di idrogeno pulito. Installato un impianto pilota nel campus dell'EPFL.       Produrre idrogeno pulito in grandi qualtità ...

16/05/2019

Ricavare idrogeno e metano dalle acque reflue dei frantoi

In occasione dell’evento InnovAgorà, tenutosi presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, ENEA ha presentato la tecnologia che permette di ricavare energia pulita dalle acque residue dei frantoi.   A cura di Fabiana ...

15/05/2019

Fotovoltaico: competitivit economica ma non a scapito della qualit

La corsa ad abbassare il prezzo degli impianti fotovoltaici non è una strategia vincente sul lungo periodo se non c’è la qualità dei componenti.   a cura di Italia Solare     Il solare ha tutti i numeri per ...

14/05/2019

Conto Rinnovabili, incentivi privati per il fotovoltaico nelle PMI

Presentato nei giorni scorsi a Milano il progetto “Conto Rinnovabili” che prevede agevolazioni e incentivi privati a sostegno delle PMI per energie rinnovabili e fotovoltaico     “Conto Rinnovabili” è un progetto ...

13/05/2019

Energia, lItalia ha un ruolo strategico nella ricerca

Nella transizione energetica che vive il sistema elettrico l’Italia ha un ruolo strategico. Lo ha affermato il sottosegretario Davide Crippa in visita da CESI e RSE   a cura di Ivan Celeste   Da sinistra Matteo Codazzi - CESI, Davide ...