IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Oceanix City: la prima eco città galleggiante al mondo

Oceanix City: la prima eco città galleggiante al mondo

Entro il 2050 il 90% delle più grandi città del mondo sarà esposta all’innalzamento del livello del mare. Oceanix City è un progetto di città galleggiante ispirato all’economia circolare e agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Oceanix City: la prima eco città galleggiante al mondo

 

Futuristica, galleggiante e sostenibile. E’ il progetto Oceanix City dello studio di architettura Bjarke Ingels Group, BIG, in risposta alla previsione secondo cui entro il 2050, il 90% delle più grandi città del mondo sarà esposto all’innalzamento del livello del mare.

 

Una vera e propria comunità sull’acqua, resiliente, in grado di ospitare fino a 10.000 persone. Il progetto è stato proposto come parte della News Urban Agenda del UN Habitat, il programma delle Nazioni Unite dedicato allo sviluppo urbano sostenibile, con la collaborazione tra la società Oceanix, BIG e il MIT Center for Ocean Engineering.

 

Oceanix City: la prima eco città galleggiante al mondo

 

Il design è sviluppato rispettando i principi degli Obiettivi di Sviluppo sostenibile, canalizzando flussi di energia, acqua, cibo e rifiuti e creando una metropoli marittima modulare. Oceanix City è progettata per crescere, trasformarsi e adattarsi organicamente nel tempo, evolvendosi dai quartieri ai villaggi, fino alle città.

 

Oceanix City: la prima eco città galleggiante al mondo

Oceanix City: modularità sostenibile   

La città galleggiante parte da piccoli quartieri di due ettari, in grado di ospitare fino a 300 residenti. La scelta di realizzare edifici più bassi di sette piani è dettata dalla necessità di avere un baricentro ribassato in modo da rendere le strutture resistenti alla forza del vento. Inoltre, ogni edificio tende ad auto-ombreggiare gli spazi interni e quelli comuni, offrendo comfort e minori costi di raffreddamento. Agricoltura comune e ciclo dei rifiuti basato sulla produzione zero, sono al centro del progetto di vita in ogni quartiere.

 

Oceanix City con edifici bassi e agricoltura comune

 

Sotto il livello del mare, le scogliere galleggianti di biorock, alghe, ostriche, cozze e vongole ripuliscono l'acqua favorendo la rigenerazione dell'ecosistema marino.

 

Raggruppando sei quartieri attorno a un porto centrale protetto, i villaggi possono estendersi fino a 12 ettari, ospitando fino a 1.650 residenti. Aggregando più villaggi, l’Oceanix City potrebbe formare una comunità galleggiante di 10.000 abitanti.

 

Oceanix City: ci si muove sui canali d'acqua

Le funzioni sociali, ricreative e commerciali sono collocate attorno alla fascia centrale dell’arcipelago. Piazze pubbliche, un mercato, centri per la spiritualità, l’apprendimento, la salute, sport e cultura, sono gli spazi pensati per favorire l’aggregazione e incentivare i cittadini a muoversi da un punto all’altro della città attraverso i canali d’acqua.

 

La sostenibilità è il cardine di tutto, sin dalla fase di realizzazione di ogni singolo quartiere. Ognuno di essi, indipendentemente dalle dimensioni, verrà costruito dando priorità all’utilizzo di materiali locali, come il bambù a crescita rapida, resistente e con un’impronta di carbonio negativa, considerando che può essere coltivato nei quartieri stessi. Le città possono essere prefabbricate a terra e rimorchiate fino al loro sito finale, abbattendo i costi di costruzione e creando moduli flessibili per le costruzioni del futuro.

 

Oceanix City, abitazioni realizzate con materiali naturali

 

img by https://big.dk

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
25/06/2019

Un Piano anti-trivelle ‘nascosto’ nei cassetti del ministero

Legambiente, Wwf e Greenpeace svelano un documento sul decomissioning che parla di 25 piattaforme, 8 teste di pozzo sottomarine, 1 cluster; con la questione aperta della fascia di interdizione per la tutela delle acque. Il programma concordato tra Sviluppo ...

24/06/2019

Anche la Lombardia promuove il bando accumulo per il fotovoltaico

Alcune misure per diminuire i consumi, aumentare l’efficienza energetica del patrimonio edilizio esistente, investire in rinnovabili e rispettare gli obiettivi europei. Come si muovono le Regioni: Veneto e anche Lombardia incentivano ...

20/06/2019

Il potenziale delle innovazioni agricole per combattere la siccità

Lo scorso 17 giugno, in occasione della Giornata Mondiale per la lotta contro la desertificazione, il direttore generale della FAO, José Graziano da Silva, ha sottolineato la necessità di utilizzare strumenti ad alta tecnologia ma anche ...

19/06/2019

822.301 impianti fotovoltaici in esercizio nel 2018

Il GSE ha pubblicato sul proprio sito il Rapporto Statistico sul Solare Fotovoltaico 2018: lo scorso anno il nostro paese con 822.301 impianti fotovoltaici in esercizio, ha prodotto circa 23mila GWh. Cresce il numero degli impianti, grazie soprattutto ...

18/06/2019

La Commissione Europea chiede più ambizione nel piano energia e clima al 2030

La Commissione ha pubblicato le valutazioni sulle proposte di piani presentati dagli Stati membri in attuazione degli obiettivi concordati dell'Unione dell'energia, in materia di energia e clima per il 2030. Pur apprezzando l'impegno dei paesi ...

14/06/2019

Milano green: presentato il progetto di piazza Cordusio

È stato presentato lo scorso 10 giugno il nuovo progetto di restyling che interesserà piazza Cordusio a Milano, per la quale è prevista la piantumazione di alberi e un’accessibilità limitata ai mezzi, prediligendo il ...

13/06/2019

Benessere e sostenibilità: a Milano la Summer School dedicata

ASviS lancia un nuovo progetto per il benessere e la sostenibilità nelle città e organizza una scuola estiva dal 31 agosto al 7 settembre, in collaborazione con il Comune, le università milanesi e la Fondazione Eni Enrico Mattei. La ...

13/06/2019

Plastic Road: l’idea green dell’Olanda verso strade sostenibili

Sostituire le tradizionali strade in asfalto impiegando plastica riciclata. Così l’Olanda ripensa le strade del futuro in termini ecologici. A pochi giorni dalla giornata mondiale degli Oceani per la tutela del mare, l’ONU ci ricorda che ...