IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > + 12% per Energethica Genova

+ 12% per Energethica Genova

ENERGETHICA 2009, il 4° Salone dell'Energia rinnovabile e sostenibile, che si è tenuto a Genova dal 5 al 7 marzo 2009, non ha tradito le aspettative e ha confermato il trend di crescita delle passate edizioni. Una crescita che rispetto al 2008 non ha riguardato solo il numero di espositori, 351 tra aziende presenti e marchi rappresentati (+15%), ma anche il numero di visitatori, che sono stati 14.383 (+12%).
Osservando i dati circa la loro provenienza, si nota un ulteriore rafforzamento del carattere nazionale della manifestazione: a fronte di una flessione sulla percentuale dei visitatori liguri (poco meno del 60%), infatti, è aumentato il numero dei visitatori da altre regioni, in particolare Lombardia e Toscana, consolidando il ruolo di Energethica Genova come punto di riferimento per il settore nell'Italia nord-occidentale. Non sono comunque mancati visitatori anche da regioni più lontane, come la Campania, la Puglia e la Basilicata. Le grandi distanze non hanno spaventato neanche i visitatori esteri, giunti a Genova da 20 Paesi (+50%) di tutto il mondo: nonostante la maggioranza provenisse, come in passato, da Germania, Austria, Svizzera e Francia, si sono registrati arrivi anche da altri Paesi europei, Medio-Oriente, Africa e Cina. Un crescente interesse per l'evento è stato dimostrato soprattutto dai paesi dei Balcani, dell'ex URSS e dell'Africa, per i quali la manifestazione rappresenta una possibilità di aggiornamento su tecnologie di rilancio per le rispettive economie nazionali.
Gli espositori hanno potuto incontrare nei loro stand sia singoli cittadini mossi dall'interesse per i temi trattati (7%), sia operatori professionali, per la maggior parte piccole e medie imprese (circa il 75% con meno di 100 dipendenti), oltre a liberi professionisti (ingegneri ed architetti), uffici tecnici, costruttori ed installatori di impianti di generazione, imprese edili, amministratori di condominio... Mentre questi dati sono in linea con quelli registrati in passato, in fortissima crescita (+58% rispetto al 2008) è la percentuale dei rappresentanti di aziende con oltre 1000 addetti, operanti nei settori più disparati (agricoltura, lavorazione delle materie plastiche e/o dei metalli, indotto automobilistico, industria chimica, alimentare, tessileS) a riprova di quanto sia ampio il coinvolgimento nel tema dell'energia. La forte presenza tra gli operatori di consulenti, addetti di uffici tecnici, architetti ed ingegneri dimostra come Energethica si stia confermando un'occasione sempre più importante di scambio interattivo tra tecnici del settore, che vi trovano possibilità di formazione e stimoli progettuali anche grazie all'ampio programma di eventi collaterali. Merita inoltre di essere segnalata l'omogenea distribuzione tra le altre cariche direzionali ed aziendali, siano esse amministrative, tecniche o commerciali, a sottolineare come l'interesse per l'energia pulita riguardi tutti i livelli di carriera in senso trasversale.
La crescita nei numeri (+12%), la crescita di nazionalità ed internazionalità (+67%), la crescita di interesse da parte dei grandi player (+36%), il tutto in controtendenza rispetto all'attuale congiuntura economica sfavorevole, dimostra come la green economy potrebbe farci da faro e fornire spunti utili ad una costruzione consapevole e sostenibile del presente e di un futuro in cui il ruolo dell'ethica non sarà marginale.
 
Per ulteriori informazioni
www.energethica.it

+ 12% per Energethica Genova

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/10/2019

Primo resort al mondo in cui il prezzo determinato dall'impronta di carbonio del vostro soggiorno

Nell'eco hotel finlandese di alto livello Arctic Blue Resort il prezzo del soggiorno è basato sulle emissioni: minore è l'impatto ambientale, minore è il costo della vacanza.        A Kontiolahti, una piccola ...

18/10/2019

Manovra: due miliardi subito dalle tasse sullambiente, e arriva la plastic tax

La Manovra vale 11 eco-miliardi in tre anni. Dialettica con dl Clima anche su inquinamento. La Legge di Bilancio dovrebbe riflettere il Dpb che per il Green new deal del governo punta a un coinvolgimento di tutti i ministri sulla sostenibilità. ...

18/10/2019

Risparmio del 70% sui consumi grazie alla riqualificazione efficiente

Il Sindaco Sala ha partecipato all’inaugurazione di un condominio riqualificato a Milano, che rappresenta un ottimo esempio di cosa si possa fare dalla collaborazione tra istituzioni, aziende e cittadini. Un intervento congiunto di sostituzione della ...

17/10/2019

Innovativo progetto di bioedilizia in calce e canapa

In via di realizzazione a Eslöv, in Svezia un centro yoga realizzato in bioedilizia: grazie a una tecnologia italiana che utilizza biocompositi in calce e canapa, l’edificio potrà assorbire più CO2 di quanta ne verrà ...

16/10/2019

Nuove celle fotovoltaiche dagli scarti della vinificazione

Siglata una partnership tra l'Università Ca’ Foscari Venezia e l'azienda produttrice di prosecco Serena Wines 1881 per lo sviluppo di innovative celle fotovoltaiche dalla feccia della vinificazione      Al via ...

15/10/2019

BioSolar Leaf: il sistema di pannelli con micro-alghe per pulire laria

BioSolar Leaf è una soluzione innovativa sviluppata dalla startup britannica Arborea in collaborazione con l'Imperial College di Londra. Si tratta di un sistema di coltivazione che sfrutta la crescita di micro-alghe all’interno di pannelli ...

11/10/2019

Architettura e riciclo: arriva londa di New Wave per una scuola in Messico

Lo studio di progettazione UMA ha deciso di recuperare e riciclare i rifiuti in plastica per creare l’originale facciata di una scuola d'arte in Messico   la redazione      L’emergenza rifiuti è uno dei temi ...

09/10/2019

Il Veneto traccia la strada verso un futuro a zero emissioni

Una regione completamente sostenibile, alimentata solo da rinnovabili e a zero emissioni di CO2 entro il 2050. Questi gli ambiziosi obiettivi presentati da un team di ricercatori dell'Università di Padova.        Un team di ...