Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > + 12% per Energethica Genova

+ 12% per Energethica Genova

ENERGETHICA 2009, il 4° Salone dell'Energia rinnovabile e sostenibile, che si è tenuto a Genova dal 5 al 7 marzo 2009, non ha tradito le aspettative e ha confermato il trend di crescita delle passate edizioni. Una crescita che rispetto al 2008 non ha riguardato solo il numero di espositori, 351 tra aziende presenti e marchi rappresentati (+15%), ma anche il numero di visitatori, che sono stati 14.383 (+12%).
Osservando i dati circa la loro provenienza, si nota un ulteriore rafforzamento del carattere nazionale della manifestazione: a fronte di una flessione sulla percentuale dei visitatori liguri (poco meno del 60%), infatti, è aumentato il numero dei visitatori da altre regioni, in particolare Lombardia e Toscana, consolidando il ruolo di Energethica Genova come punto di riferimento per il settore nell'Italia nord-occidentale. Non sono comunque mancati visitatori anche da regioni più lontane, come la Campania, la Puglia e la Basilicata. Le grandi distanze non hanno spaventato neanche i visitatori esteri, giunti a Genova da 20 Paesi (+50%) di tutto il mondo: nonostante la maggioranza provenisse, come in passato, da Germania, Austria, Svizzera e Francia, si sono registrati arrivi anche da altri Paesi europei, Medio-Oriente, Africa e Cina. Un crescente interesse per l'evento è stato dimostrato soprattutto dai paesi dei Balcani, dell'ex URSS e dell'Africa, per i quali la manifestazione rappresenta una possibilità di aggiornamento su tecnologie di rilancio per le rispettive economie nazionali.
Gli espositori hanno potuto incontrare nei loro stand sia singoli cittadini mossi dall'interesse per i temi trattati (7%), sia operatori professionali, per la maggior parte piccole e medie imprese (circa il 75% con meno di 100 dipendenti), oltre a liberi professionisti (ingegneri ed architetti), uffici tecnici, costruttori ed installatori di impianti di generazione, imprese edili, amministratori di condominio... Mentre questi dati sono in linea con quelli registrati in passato, in fortissima crescita (+58% rispetto al 2008) è la percentuale dei rappresentanti di aziende con oltre 1000 addetti, operanti nei settori più disparati (agricoltura, lavorazione delle materie plastiche e/o dei metalli, indotto automobilistico, industria chimica, alimentare, tessileS) a riprova di quanto sia ampio il coinvolgimento nel tema dell'energia. La forte presenza tra gli operatori di consulenti, addetti di uffici tecnici, architetti ed ingegneri dimostra come Energethica si stia confermando un'occasione sempre più importante di scambio interattivo tra tecnici del settore, che vi trovano possibilità di formazione e stimoli progettuali anche grazie all'ampio programma di eventi collaterali. Merita inoltre di essere segnalata l'omogenea distribuzione tra le altre cariche direzionali ed aziendali, siano esse amministrative, tecniche o commerciali, a sottolineare come l'interesse per l'energia pulita riguardi tutti i livelli di carriera in senso trasversale.
La crescita nei numeri (+12%), la crescita di nazionalità ed internazionalità (+67%), la crescita di interesse da parte dei grandi player (+36%), il tutto in controtendenza rispetto all'attuale congiuntura economica sfavorevole, dimostra come la green economy potrebbe farci da faro e fornire spunti utili ad una costruzione consapevole e sostenibile del presente e di un futuro in cui il ruolo dell'ethica non sarà marginale.
 
Per ulteriori informazioni
www.energethica.it

+ 12% per Energethica Genova

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
02/04/2020

Energia e Intelligenza Artificiale: perché è un’unione perfetta

Il mondo dell’energia può solo trarre beneficio dall’impiego della Intelligenza Artificiale: dalla produzione all’accumulo, ecco le ultime ricerche e le più interessanti applicazioni   a cura di Andrea ...

01/04/2020

Il settore dell'energia colpito dal Covid-19, è un fattore chiave per la ripresa

La nuova pandemia di coronavirus ha creato una crisi economica e sanitaria globale senza precedenti. Il settore dell'energia, che rappresenta un fattore chiave della vita moderna, è colpito in modo particolare ma è anche fondamentale ...

30/03/2020

Il clima migliorerà (purtroppo) a causa del coronavirus, nel 2020 emissioni sotto anche del 7%

L’Ispra conferma per il 2019 il disaccoppiamento tra l’andamento delle emissioni (che si riducono) e l’andamento del Pil (che cresce), e spiega che il calo delle emissioni è dovuto soprattutto alle restrizioni alla mobilità ...

27/03/2020

Il potenziale non sfruttato dei rifiuti organici nel fornire energia pulita

Secondo un nuovo rapporto dell'IEA, le risorse mondiali di biogas e biometano potrebbero coprire il 20% della domanda globale di gas, riducendo contemporaneamente le emissioni di gas serra.     Secondo il nuovo rapporto dell'Agenzia ...

23/03/2020

Ecco perché la Lombardia è sotto attacco, lo smog favorisce la diffusione del coronavirus

Uno studio della Società di medicina ambientale (Sima), condotto insieme con le università di Bari e di Bologna potrebbe offrire anche una spiegazione ambientale all’epidemia del Covid-19 nel Nord. L’inquinamento dell’aria ne ...

18/03/2020

Scioglimento dei ghiacci: dal 1990 peggiorato di 6 volte

La Groenlandia e l'Antartide stanno perdendo ghiaccio talmente velocemente da seguire lo scenario peggiore del riscaldamento climatico previsto dall'IPCC     Il team dell'Ice Sheet Mass Balance Intercomparison Exercise (IMBIE) - composto da di ...

13/03/2020

Il carbone cala ma non abbastanza per rispettare gli accordi di Parigi

La produzione globale di energia elettrica a carbone è diminuita del 3% nel 2019, con un conseguente calo del 2% delle emissioni di CO2 nel settore energetico.     Pubblicato da Ember il Rapporto Global Electricity Review ...

12/03/2020

Il cambiamento climatico accelera sulla terraferma, in mare e nell'atmosfera

Un rapporto sul clima delle Nazioni Unite mostra che il cambiamento climatico sta avendo un effetto importante su tutti gli aspetti dell'ambiente, così come sulla salute e sul benessere della popolazione globale.   a cura di Raffaella ...