IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto di “Rigenerazione Urbana” dell’Area ex Expo Milano 2015

Progetto di “Rigenerazione Urbana” dell’Area ex Expo Milano 2015

Il Bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e dell’Unione Europea, per la rigenerazione dell’area Expo sarà aperto fino al 28 febbraio 2018. 

 

 

 

Arexpo S.p.A. ha indetto una procedura ristretta, ai sensi dell’art. 61 del D.lgs. n. 50/2016, per l’affidamento della ideazione, dello sviluppo e della gestione di un progetto di “Rigenerazione Urbana” dell’Area ex Expo Milano 2015 a supporto della medesima Arexpo S.p.A.


Obiettivo del bando è la selezione dell’operatore tecnico, economico e finanziario che supporterà la Società Arexpo nella redazione del Masterplan per la realizzazione, nell’ex area che ha ospitato l’Expo 2015, del "Parco della Scienza, del Sapere e dell’innovazione", che si svilupperà su un’area di oltre un milione di metri quadri.
Il progetto, che manterrà la superficie a parco di 440mila metri quadri, rappresenta un’opportunità per imprese innovative, università e istituti di ricerca di livello mondiale e prevede la realizzazione delle sedi dello Human Technopole e il Campus delle facoltà scientifiche dell’Università degli Studi di Milano.
La partnership per la rigenerazione dell’Area si svilupperà attraverso un contratto misto di appalto e concessione.

 

La gara, in particolare, si articola in due fasi. Nella prima saranno effettuate le attività di advisory tecnica, economica e finanziaria, a supporto di Arexpo, per la definizione del Masterplan per la trasformazione territoriale dell’intera Area, e per la definizione del Piano economico e finanziario (Business Plan) dello sviluppo complessivo della stessa Area.
Nella seconda fase, invece, verranno svolte le attività di attuazione del Masterplan e del Piano Industriale finalizzate allo sviluppo dell’Area, che comprenderà dunque anche le attività di progettazione, costruzione delle opere e gestione degli spazi.
Questa seconda fase si svilupperà attraverso un contratto di concessione della durata massima di 50 anni, a fronte del pagamento di un canone ad Arexpo, della parte dell’area non riservata allo sviluppo diretto da parte di Arexpo. Il contratto prevedrà un diritto di superficie in favore del concessionario per una estensione di Superficie Lorda di Pavimento non inferiore a 250.000 mq.

La gara che verrà aggiudicata a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 95 del D.lgs. n. 50/2016, è rivolta ad operatori, nazionali ed internazionali, presumibilmente in forma aggregata, con esperienze pregresse nella realizzazione di progetti analoghi e, comunque, caratterizzati da alti livelli di complessità, innovazione e qualità urbanistica e architettonica.

 

Termine per presentare le domande di partecipazione 28 febbraio 2017, entro il 6 febbraio 2017 potranno essere presentate ad Arexpo le richieste di chiarimenti relativamente ai contenuti del bando di gara.
La procedura della gara prevede che, dopo la presentazione delle richieste di invito, siano ammessi, in trenta giorni, gli operatori che siano in possesso dei requisiti richiesti, che entro i successivi 90 giorni  dovranno presentare la loro proposta progettuale ed economica. Questo percorso dovrebbe esaurirsi entro l’estate 2017, mentre la selezione finale e la stipula del contratto con l’operatore del affiancherà Arexpo nel progetto del Parco della Scienza avverrà entro la fine dell’anno.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/10/2018

Costruzioni ipogee: i vantaggi di vivere in una casa interrata

“Vivere sottoterra” può non sembrare molto allettante, anche se in realtà le costruzioni ipogee offrono diversi vantaggi in termini di comfort interno e di tutela ambientale. Oggi, con la diffusione delle costruzioni ipogee, vi sono ...

12/10/2018

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

3D Crane è il nome del nuovo sistema di stampa tridimensionale realizzato dall’azienda WASP di Massa Lombarda. Il nuovo modello è stato utilizzato per Gaia, la casa realizzata con terra cruda e scarti di lavorazione del riso.   a ...

08/10/2018

Come realizzare una casa sostenibile in soli 22 metri quadri

L’edilizia utilizza il 40% delle risorse naturali del pianeta e rappresenta oltre un terzo delle emissioni di gas serra. Per fronteggiare la situazione, Yale University con il supporto dell’UN Environment e dell’UN Habitat ha realizzato un ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

11/09/2018

Hong Kong ospiterà Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...

06/09/2018

Vivere in case ecosostenibili ricavate da vecchie navi mercantili

Marine Doc è il progetto che prevede la trasformazione delle vecchie navi fluviali mercantili in disuso, in nuove abitazioni di lusso ed eco sostenibili, completamente autonome dal punto di vista energetico.   a cura di Tommaso ...