IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

3D Crane è il nome del nuovo sistema di stampa tridimensionale realizzato dall’azienda WASP di Massa Lombarda. Il nuovo modello è stato utilizzato per Gaia, la casa realizzata con terra cruda e scarti di lavorazione del riso.

 

a cura di Tommaso Tautonico

 

Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

 

Diversi corpi stampanti collegati da strutture reticolari modulabili, in grado di estendere lo spazio di lavoro e il tempo necessario a realizzare una nuova costruzione. Con questa idea, l’italiana WASP sta per lanciare il suo nuovo modello di punta: la 3D Crane WASP, la nuova stampante tridimensionale pensata per rispondere ai bisogni primari dell’uomo, come la possibilità di avere una casa.

 

Per questo, l’evento di presentazione “Viaggio a Shamballa” (tenutosi il 6 e 7 ottobre a Massa Lombarda) è stato anticipato dalla conferenza “A call to save the world”, in cui è stata presentata Gaia, un caso studio di costruzione stampata in 3D attraverso la nuova tecnologia Crane WASP con materiali naturali provenienti dal territorio circostante e forniti da RiceHouse.

 

Particolare di Gaia, la casa green realizzata con una stampante 3D

La tecnologia di stampa 3D applicata alla vita comune

La mission di WASP è da sempre quella di realizzare strumenti in grado di consentire agli uomini, ovunque si trovino, di costruire case stampate in 3D con materiali locali e con costi tendenti a zero, favorendo lo sviluppo di una architettura green e a basse emissioni. “Se applichiamo le tecniche di fabbricazione digitale per rispondere ai bisogni di base dell’uomo, accendiamo una speranza reale” dichiarano dalla società.

 

Gaia la casa ecosostenibile stampata in 3D

 

Per dimostrare la bontà e l’efficienza del progetto, durante l’evento è stato dato ampio spazio a Gaia, la casa realizzata con materiali naturali, considerata un nuovo modello architettonico ecosostenibile, frutto della particolare attenzione all’impiego di materiali naturali di scarto.

 

 Gaia, Progetto italiano di casa green realizzata con una stampante 3D

 

La scelta del nome non è casuale, Gaia utilizza la terra cruda come principale legante della miscela costituente, composta per il 25% da terreno prelevato in sito (30% argilla, 40% limo e 30% sabbia), per il 40% da paglia di riso trinciata, per il 25% da lolla di riso e il 10% da calce idraulica. Grazie alla collaborazione della startup RiceHouse, attiva nel campo della bioedilizia attraverso l'uso degli scarti provenienti dalla produzione del riso, WASP ha potuto sfruttare i materiali provenienti dalla filiera produttiva, ottenendo murature particolarmente efficienti dal punto di vista bioclimatico, di salubrità degli ambienti e con impatto ambientale quasi nullo.

 

Stampata in poche settimane e grazie alla sua muratura, Gaia non necessita né di riscaldamento né di un impianto di condizionamento, in quanto mantiene al suo interno una temperatura mite e confortevole sia d'inverno che d'estate.

 

I progressi compiuti nell’estrusione di materiali fluido-densi a base argillosa e cementizia permettono alla fabbricazione additiva di essere una valida alternativa per la realizzazione di sagome architettoniche complesse, garantendo alti livelli di funzionalità e performance.

Per dare maggiore risalto all’iniziativa, WASP ha coinvolto tutti coloro che intendono collaborare per diffondere le buone pratiche di costruzione 3D, con l’obiettivo di realizzare un mondo migliore, un mondo dove il sapere è applicato al bene comune.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
16/01/2019

In Europa si lavora alla ristrutturazione zero energy

Il progetto UE Transition Zero vuole estendere in Europa il metodo Energiesprong per ristrutturare e trasformare vecchie abitazioni in case Net Zero Energy   a cura di Andrea Ballocchi     L’edilizia deve cambiare il proprio status ...

16/01/2019

L'edificio in legno più alto d'Europa è a Jesolo

Lo studio DEMOGO ha realizzato a Jesolo la Cross Lam Tower, una struttura di 12 piani realizzata secondo i principi della bioarchitettura. E' l'edificio in legno più innovativo e alto d’Europa. Su Casa.it le abitazioni in ...

11/01/2019

IR Arquitectura sperimenta con il design modulare

Una mini casa per vivere a contatto con la natura. Formata da 5 moduli essenziali, dotata di pannelli solari e flessibile a seconda delle esigenze   a cura di Fabiana Valentini     Le case del futuro? Essenziali, ecologiche e di piccole ...

21/12/2018

Amsterdam Valley, un'oasi verde nel quartiere commerciale

Il quartiere Zuidas di Amsterdam è il principale centro d’affari internazionali dei Paesi Bassi. A causa del suo target business, il quartiere non attrae l’interesse di chi vorrebbe viverci. Almeno sino ad ora.   a cura di Tommaso ...

19/12/2018

Non demolire è la migliore tecnica green

Molto spesso gli edifici più green sorgono al posto di vecchie strutture che vengono demolite. Realizzare un nuovo edificio, significa aggiungere altro calcestruzzo che impiegherà decenni per ripagare il suo debito di carbonio. L'esempio ...

10/12/2018

L’edificio per uffici più sostenibile al mondo? Il Bullitt Center di Seattle

Realizzato quattro anni fa, il Bullitt Center di Seattle può vantare diverse tecnologie che l’hanno reso uno degli edifici più sostenibili al mondo. Certificato Living Building Challenge, per i prossimi 250 anni eviterà bollette ...

07/12/2018

Una foresta urbana a Treviso

A Treviso, di fronte al fiume Sile, dove un tempo sorgeva una struttura industriale in abbandono, lo studio Stefano Boeri Architetti ha realizzato un piccolo “bosco urbano” a misura della città   a cura di Claudia ...

28/11/2018

Il gioiello europeo di Pegognaga

Nel piccolo paese mantovano è stata realizzata la prima Passivhaus Plus di livello europeo. Una ristrutturazione di due edifici che ha seguito i principi della progettazione energeticamente sostenibile,  con un’attenzione insistente ...